GP Brasile, Mercedes conquista il 2° posto nel Costruttori

24 novembre 2013 19:40 Scritto da: Andrea Facchinetti

Nonostante una gara sottotono – Rosberg 5° e Hamilton 9° – la Mercedes conclude la stagione 2013 al secondo posto.

hamilton-mercedes-2013La Mercedes conclude il campionato 2013 al secondo posto nel Campionato Costruttori: al team di Brackley bastano i 12 punti conquistati oggi, grazie al quinto posto di Nico Rosberg e al nono di Lewis Hamilton, per battere i rivali della Ferrari. La prestazione della Mercedes è stata inferiore alle aspettative, con i due piloti che dopo un’ottima partenza hanno perso pian piano terreno dalle posizioni che contano.

Emblematica in tal senso la gara di Nico Rosberg: dopo il sorpasso a Vettel in partenza, il tedesco ha dovuto cedere la leadership della gara già al termine del primo giro, la seconda posizione ad Alonso al 4° e la terza a Webber due giri dopo. Nico comunica al team di aver grossi problemi con le gomme posteriori e anche Hamilton lo infila al giro 10. Alla prima sosta Rosberg passa alle gomme di mescola più dura, ma Button ne approfitta per scavalcare il tedesco, ora 6°. Rosberg deve iniziare a guardarsi alle spalle, con l’arrembante Perez che inizia un lungo inseguimento al tedesco, che però non porterà ad un cambio di posizione. Rosberg cerca di avvicinarsi a Button senza riuscirvi e conclude al 5° posto grazie alla penalità inflitta al compagno Hamilton.

Soddisfatto per l’andamento della stagione 2013 Nico Rosberg: “E’ stata una buona stagione in generale, soprattutto perchè la macchina è migliorata rispetto al passato e questa è la cosa più importante per noi. Essere 2° è un bel traguardo soprattutto per la squadra, sono felice per tutti i ragazzi che sono certo mi aiuteranno l’anno prossimo“. Rosberg ha poi scherzato sulla penalità inflitta a Massa: “Era chiaro che non potevamo oltrepassare la linea. Io ho visto Felipe tagliare la linea e l’ho urlato tante volte per radio, mi spiace per loro ma era il miglior modo per superarli oggi! Alcuni piloti sono sotto investigazione? Magari arrivo secondo! E’ strano guidare così, di solito facciamo quella traiettoria e ogni giro devi ricordarti di non oltrepassare la linea, ma questo vale per tutti”.

Al via Hamilton riesce a portarsi al terzo posto infilando Webber e Alonso, i quali però impiegano 6 giri a riprendersi la posizione sul britannico. Superato il compagno Rosberg, Hamilton cerca invano di riprendere Alonso, ormai troppo lontano per essere raggiunto. La minaccia per Hamilton è Massa, il quale lo sopravanza al termine della prima sosta: l’inglese cerca più volte di passare il brasiliano, ma il 4° posto torna nelle mani di Hamilton solo grazie alla penalità inflitta a Massa. Quando Hamilton sembra poter gestire agevolmente la posizione conquistata, l’anglocaraibico si tocca con Bottas, il quale cercava di sdoppiarsi: il finlandese è costretto al ritiro, Lewis fora la posteriore destra ed è costretto ad una sosta supplementare dopo aver percorso un giro su tre ruote. Se tutto ciò non bastasse ad Hamilton viene inflitto un Drive Through che lo fa sprofondare fuori dalla zona punti: il pilota della Mercedes riesce però a superare Ricciardo concludendo il campionato 2013 con un 9° posto nel GP brasiliano.

Sorpreso Lewis Hamilton per l’incidente avuto con la Williams di Bottas, con l’inglese che già via radio aveva esclamato il suo stupore per la penalità ricevuta. “Sono sincero, non so cosa sia successo, devo vedere il replay. Credo di aver causato l’incidente, ma con un doppiato che ha cercato di superarmi. Non riesco a capire come sia potuto accadere, mi sono spostato sulla sinistra, lui ha frenato tardi e ci siamo toccati. Sono dispiaciuto per aver perso parecchi punti per il team, stavo raggiungendo Fernando e credo che avrei potuto lottare con lui nel finale” ha dichiarato Lewis nel dopo gara. L’inglese ha poi parlato della sua prima stagione in Mercedes: “Il lato migliore del 2013 è certamente questo secondo posto, ma non è statà una stagione spettacolare per me in quanto a prestazioni. Spero di migliorare nel futuro anche se non mi sento molto positivo al momento, ma sono certo che la pausa mi ricaricherà”.

La Mercedes conclude così la stagione 2013 al secondo posto, frutto di tre vittorie, sei podi e ventiquattro piazzamenti a punti. Nel 2014 il team di Brackley potrà sfoggiare sulle proprie vetture i numeri 3 e 4 come nel 2010, ovvero la stagione del ritorno in F1 dopo l’acqusto della Brawn.

53 Commenti

  • Ho appena letto che in molti mi hanno tirato in ballo.
    Forse sono stato un pò troppo duro nel criticare Lewis, forse preso dalla rabbia e delusione per l’episodio di ieri che ha pregiudicato sia la gara stessa che il 3° posto finale in Classifica Piloti.
    Sono il primo a sapere che Lewis è un pilota speciale e talentuoso ma sè leggete bene quello che ho scritto ho criticato i particolar modo il suo approccio mentale, la sua personalità vero tallone d’achille di questo ragazzo.
    Quì il talento non si discute semmai sono in discussione certi comportamenti e certe dichiarazioni troppo remissive.
    Credo e ho paura, sperando di sbagliarmi naturalmente, che quanto detto possa tarpare le ali ad un Talento come Lewis, questa è la mia più grande preoccupazione.
    Da oggi voglio guardare con ottimismo al futuro.

    • Ti ci voleva una calmata, Davide!
      Nella rabbia del momento mi pare sei stato un tantino piu severo. A me invece l’umilta di Lewis ultimamente piace.
      Meglio ammettere le colpe che si hanno e stare coi piedi per terra.
      Per me e stato si sfortunato in alcune gare, ma tutto sommato ha fatto una buona staggione, premesso che e stata la prima in un nuovo team e una nuova macchina.
      Ha fatto cio che ha potuto.
      Mi dispiacerebbe invece vederlo perdere quel tantino di agressivita e di scemezza che lo ha da sempre contradistinto.

      Spero per lui 2014 possa essere una staggione migliore.
      Saluti!

      • D’accordo con te sull’approccio umile e l’ammettere i propri errori. Sono lieto che il nostro non sia un Fernando Alonso che scarica barili a destra e a manca.
        Questa volta, però, ribadisco. La colpa, grave, è di Bottas.

  • Io sono d’ accordo con zio Jeff…senza il test la mercedes non sarebbe arrivata seconda in campionato..e diro di più se non cambiavano le gomme Vettel avrebbe vinto con molta più difficoltà perchè le mercedes prima del cambio gomme in prova andavano più forte della red bull..ovviamente grazie al test hanno migliorato anche le prestazioni in gara..

  • Stavolta sono in sostanziale disaccordo con Davide 78. L’unica cosa che, da tifoso di Hamilton, posso rimproverargli questo weekend è una abulia in qualifica, in confronto a Rosberg. In gara, invece, che nessuno lo tocchi.
    Il signorino Bottas era doppiato. DOPPIATO. E i doppiati hanno l’obbligo di non influenzare la gara degli avversari a pieni giri. Vuoi sdoppiarti? Fallo, ma in sicurezza e senza danneggiarmi, perchè io sono in gara e tu no.
    Guaerdatevi l’immagine. Hamilton era perfettamente in linea per fare la curva (la S di Senna), ha staccato tardi ma in tempo, e ha allargato la linea impercettibilmente e lentamente (appena qualche decina di cm), giusto per impostare l’entrata. Bottas era tutto all’esterno, in posizione sbagliata dalla quale fare la curva era impossibile. Era troppo veloce e, per stare in pista, avrebbe dovuto inchiodare e girare larghissimo ai limiti del tracciato. Al momento del contatto, Bottas aveva due o tre metri alla propria destra.
    E’ stato il finlandese a fare un errore di valutazione, cacciandosi in una situazione difficile dalla quale Lewis gli ha comunque lasciato lo spazio più che sufficiente per uscirne. Non lo ha fatto. Che pretendeva? Che Lewis gli lasciasse la linea?
    Questo è un incidente di gara, non sanzionabile, in nessun caso.
    Perchè non c’è il dolo di Bottas. Ma la colpa, quella si, e grande come una casa.

  • Ancora con sta storia di Abu Dhabi 2010? Ma vatti un po’ a rivedere Abu Dhabi di quest’anno quanta fatica ha fatto proprio Hamilton, che non è certo uno che si risparmia nei duelli, a passare mi pare una sauber! Eppure quest’anno c’era il drs quindi figurati nel 2010 senza drs! Abu Dhabi è una pista dove passare è dura e si sa

    • Perchè Hamilton era in lotta per il titolo ?
      Era in lotta per una posizione importante ?

      Ma più importante ancora ….. era ancora in gioco per il titolo matematicamente ? NO stava già proiettato sul costruttori.

      Nel 2010 Alonso così come si tiene fuori dai guai ora non ha azzardato nessuna manovra sporca in tutta la gara, nonostante il mondiale gli stesse scappando via giro dopo giro, è rimasto a guardare.

  • Davide78 non ho ancora capito se sei quì per flammare o cosa.

    Hamilton sempre nei guai e Alonso e Vettel lontani dai guai ? Magari perchè il primo è sempre davanti e il secondo è una femminuccia ? Hai visto ad Abu Dabhi 2010 come si è tenuto bene lontano dai guai ? Quando si parla di azzardare a qualcuno mancano gli attributi altri ne han troppi, chi è meglio ?

    Inoltre quello è stato un incidente di gara, Hamilton non ha allargato molto.

    Perchè Vettel con Sutil non è successo ? Vettel ha lasciato passare Sutil, Hamilton si stava difendendo dall’attacco !!!

    • Credo si possa dir tutto di Alonso, che è antipatico, che non dia il giusto riconoscimento alla squadra e polemizzi in maniera eccessiva, che si lamenti spesso (credo che in questo c’entri anche un bel po di frustrazione nei confronti di Vettel), ma che dire sia una femminuccia che si tiene lontano dai guai e non rischia credo voglia dire che non si è capito molto nel del personaggio, ne dello sport di cui si parla…

    • Alonso una femminuccia non si può sentire….lo stesso Lewis ha detto che quando si ha dietro Alonso è come essere inseguiti da un toro che vede rosso…

  • La Mercedes ha rubato il secondo posto.

    Senza quel test truffaldino avrebbe almeno una vittoria in meno, ergo, sarebbe al terzo posto.

    Detto questo però, bisogna ammetterlo, quest’anno era il team con la coppia di piloti più forte.

    • stardrummond

      guarda potrei essere daccordo, però non mi spiego ancora come mai, (nonostante il famoso test…) la mercedes per tutto l’anno abbia 2 facce : una velocissima in prova e una disastrosa in gara(ieri giravano sui tempi delle toro rosso, anzi rosberg ha girato per tutto il gp sui tempi delle wiliams…. boh? e come fa a sfiorare la pole al sabato??? mah davvero incomprensibile se si pensa che è andata più o meno così per tutto l’anno!)

      • Non me lo spiego neppure io, probabilmente la macchina è stata più che decente e i piloti han comunque fatto la differenza.
        Poi la perdita di prestazione mah, forse qualche piccolezza sbagliata nell’assetto ha fatto mangiare le gomme come in passato??
        In ogni caso è una questione di principio e ripeto quello che ho scritto sotto: se sbagli paghi e annulli tutto il positivo.

    • ma piantala rosikone che fai più bella figura, la colpa del fallimento ferrari si chiama FELIPE MASSA, altro che un test del cavolo per altro annullato dal cambio di gomme.

      • Difatti ho scritto che nonostante tutto, hanno avuto la coppia piloti più forte dell’anno.
        Però non si tratta di rosicare, è evidente che han fatto una ladrata pazzesca e da lì al cambio di gomme direi che i punti conquistati non sono da reputati giusti.
        Non voglio difendere la Ferrari, è stato un anno pessimo per errori di sviluppo, di Alonso, del team e Massa manco lo considero, però dal momento che uno bara, a mio avviso perde anche tutto quel che di buono ha fatto.

    • Potrei agevolmente risponderti che se la vostra strapagata e stralodata prima guida avesse sfruttato il potenziale della sua vettura nella prima metà di questo campionato (in particolare in Australia e in Malesia), la Mercedes sarebbe stata superata in classifica molto prima…
      E invece, pare che, con una vettura che nell’arco di tutta la stagione, è stata globalmente più competitiva e più affidabile, non ci siate riusciti. Direi che forse bisognerebbe partire dall’autocritica….

  • Leggo dei commenti davvero esagerati su Hamilton…
    oggi ha fatto una bella gara, aveva un buon ritmo nonostante la mercedes non fosse velocissima soprattutto nei rettilinei,si giocava il 4° posto con Massa…
    L’ episodio con Bottas,sarà che sono di parte ma un doppiaggio che attacca cosi non si è mai visto..il cambio di traiettoria di Hamilton è quasi fisiologico doveva pur impostare la curva e cmq Bottas aveva ancora spazio per andare a destra..in ogni caso un doppiaggio non può permettersi un azzardo del genere a mio avviso..penso ce se fosse successo con una ferrari qui avreste tirato giù il blog..

  • errori quest anno hamilton non ne ha fatti( xche quello di oggi non lo considero tale e neanche quello in cui si e’ sfiorato in partenza con Vettel che gli e’ costata la foratura 3-4 gp fa’), considerato che in classifica mondiale gli sono arrivati davanti solo 3 piloti ( 2 dei quali con una super RB e Alonso con una ferrari che e’ stata nell arco dell intera stagione piu performante della sua mercedes) mi chiedo cosa dovesse fare di piu..e se proprio vogliamo vedere la cosa in maniera piu allargata, se consideriamo il livello di competivita che aveva la mclaren l’anno passato nel momento in cui firmo’ x la metcedes, se pensiamo a cosa era la mercedes lo scorso, quest anno e’ stato molto fortunato a trovarsi in mercedes e nn in mclaren visti i risultati..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!