Force India, in Brasile la conferma del 6° posto costruttori

25 novembre 2013 09:01 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Trasferta senza punti, quella del Brasile, per la Force India. La squadra però riesce a confermarsi al sesto posto della classifica costruttori.

force-indiaUn GP del Brasile dolceamaro per la Force India: la squadra indiana non riesce a raccogliere punti, ma nell’ultima gara della stagione conferma il sesto posto nella classifica costruttori.

L’11esimo posto di Di Resta e il 13esimo di Sutil non contribuiscono a portare altri punti, ma il loro lavoro lungo tutto il campionato è stato fondamentale: un obiettivo importante, che viene raggiunto per ben due volte negli ultimi tre anni, evidenziando senza dubbio la crescita del piccolo team.

Per Paul una strategia a due soste e una gara lineare: “Una corsa resa un po’ più complicata vista la pioggia leggera, ma nel complesso è stato divertente guidare. La mia vettura andava bene, anche se il pattinamento delle gomme ci ha un po’ penalizzati. Nonostante nello stint con le gomme dure avessi qualche difficoltà in più, la strategia ha pagato“. Per l’inglese un commento generale sul 2013: “Sono contento di come sia finita oggi e di quanto raggiunto in classifica. Peccato non essere arrivati in Top 10 tra i piloti, ma la soddisfazione è comunque grande e di questo ringrazio tutta la squadra“.

Per Sutil una gara leggermente più movimentata, vista anche la necessità di sostituire tre volte gli pneumatici. Ecco il suo commento: “Una corsa finale impegnativa, nella quale speravo di finire a punti, ma non era possibile. Ero preoccupato per la pioggia, ma il circuito era abbastanza asciutto e l’unico problema è stato causato dall’usura eccessiva delle mie gomme. Volevo fare ancora qualche sorpasso verso gli ultimi giri, ma non ero abbastanza veloce per guadagnare posizioni“. Anche per il tedesco un occhio alla stagione appena conclusa: “Alti e bassi per me quest’anno, ma preferisco ricordare i momenti positivi, e il sesto posto nei costruttori è uno di questi“.

Anche Robert Fernley ripercorre con soddisfazione il 2013: “Essere il miglior team non costruttore di vetture e conquistare per due volte in 3 anni il sesto posto nella classifica marche rappresenta una grande prova di forza per la Force India, che è cresciuta consolidando la propria reputazione negli anni.  I nostri piloti hanno guidato molto bene oggi, anche se arrivare a punti era difficile. In questa stagione siamo partiti molto bene, e abbiamo recuperato nel finale, quindi adesso non vediamo l’ora di raccogliere la sfida del 2014 e ricominciare da dove abbandoniamo oggi“.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!