Alonso ammette: “C’è molta frustrazione nella squadra”

26 novembre 2013 09:07 Scritto da: Alessandro Marzorati

In un’intervista alla BBC, Fernando Alonso ammette la sua frustrazione per non essere stato in grado di vincere un titolo mondiale con la Ferrari. Ma lo spagnolo è sicuro di ritirarsi con più di due mondiali vinti.

alonso-gb-2013-ferrariLa stagione 2013 è conclusa. Vettel e la Red Bull hanno vinto tutto quello che c’era da vincere, lasciando solo qualche briciola ai diretti avversari. Come di consueto in questo periodo della stagione, anche in casa Ferrari è tempo di bilanci. Dopo l’otto in pagella dato dal presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, alla stagione di  Fernando Alonso, tocca proprio all’asturiano calare il sipario sul campionato 2013. Il due volte campione del mondo si è raccontato in un’intervista concessa all’inglese BBC, che va a toccare molti temi: dai suoi risultati sportivi ai rivali dellaRed Bull, passando da Sebastian Vettel fino ad arrivare al nuovo compagno di squadra Kimi Raikkonen e alla stagione 2014. Dalle risposte date, appare è un pilota molto più saggio e sicuro dei propri mezzi, ma anche molto amareggiato per i risultati mancati.

Fa un po’ male essere riconosciuto come un grande pilota, ma che non riesce ad andare oltre ai due mondiali vinti con la Renault. Credo che avrò ancora tanti anni davanti a me per recuperare quei campionati che avrei potuto vincere, come il 2010 e il 2012. Dentro di me continuo a pensare che quando mi ritirerò avrò più di due titoli. Non so quanti, ma sicuramente ne avrò più di due. Se non riuscirò ad ottenere questo risultato, sarà una grande delusione perché ho avuto tante opportunità. Al momento sono convinto che avremo altre possibilità e alla prossima non perderemo ancora.

Ovviamente la domanda “scomoda” e centrale dell’intervista è quella riguardo al suo rivale Sebastian Vettel e alla Red Bull che, dal 2010, sono diventati un vero e proprio incubo per Fernando Alonso e la Ferrari. Ma soprattutto, ad infastidire (sportivamente) lo spagnolo, è il fatto che il tedesco sia entrato nel “club” dei quattro titoli mondiali prima di lui. Vettel infatti, condivide questo record insieme a piloti del calibro di Alain Prost, Michael Schumacher e Juan Manuel Fangio. Ma Alonso considera il tedesco al livello dei tre campionissimi citati?

Il tempo ce lo dirà. Ci sono ancora molti altri anni per la sua carriera. Ha 26 anni, e quando avrà una macchina come le altre, se riuscirà a vincere comunque, avrà un grande riconoscimento e sarà una delle leggende della Formula 1. Ma quando un giorno avrà una macchina come le altre e sarà quarto, quinto o settimo, questi quattro titoli di fila saranno negativi per lui, perché la gente prenderà questi titoli molto più negativamente di quanto lo stanno facendo adesso. Quindi ci saranno dei tempi molto interessanti per Sebastian”.

Senza dubbio Alonso è considerato, anche dai suoi diretti avversari, come uno dei più forti in attività. Ma davanti alla superiorità tecnica e “umana” della Red Bull anche il campione spagnolo deve fare un plauso e ammettere il disagio per questo dominio.

alonso-raikkonen-australia-podioDevo ammetterlo, c’è molta frustrazione nella squadra. Ogni anno speriamo di fare bene e di lottare per il campionato del mondo. Quando la Red Bull ha dominato lo sport per un anno è stato ok. Hanno dei grandi aerodinamici; hanno una grande squadra. Quando è successo per due anni, la frustrazione è cresciuta un po’, soprattutto perché vincevano per lo scarico soffiato o il doppio diffusore o qualcosa del genere. Ma quando il dominio è andato avanti per altri due anni, c’è stata molta più frustrazione e l’atmosfera negli altri team è diventata sempre peggiore, sempre più triste”.

Ma un campione come Alonso non può accettare questa situazione e già guarda al futuro, con maggiore fiducia e positività, ma sempre con i piedi per terra. “E’ tempo di dare di più, di dare il massimo, di lavorare di più. E dobbiamo provare a motivarci maggiormente tra noi. Da fuori è normale che riceviamo solo brutte notizie e brutte domande. Perché noi siamo la Ferrari, noi dovremmo essere in cima, dobbiamo vincere le gare, competere alla pari con i più forti“.

E’ tempo di guardare avanti però, perché la stagione 2014 rappresenta una sorta di anno zero per tutte le scuderie.

Ho un contratto con la Ferrari fino al 2016, e sono contentissimo di rispettarlo. Sono fiducioso per la nuova stagione, perché si riparte da zero e la Ferrari sicuramente farà un grande lavoro. Sono nella migliore squadra per vincere l’anno prossimo e noi proveremo a farlo. Abbiamo nuovi ingegneri, nuovi tecnici che arrivano da altre squadre, grandi nomi come James Allison e altre persone chiave dal mondo della Formula 1. C’è tutto per fare bene. Raikkonen? Abbiamo abbastanza esperienza per convivere serenamente e per affrontare i problemi insieme”.

Un Fernando Alonso davvero fiducioso per la prossima stagione, dunque. Concentrato e già con la testa al 2014. Ma nessuno sa cosa potrebbe accadere se le cose in Ferrari dovessero andare male anche l’anno prossimo.

23 Commenti

  • L’affetto e il sostegno dei fan è sicuramente una consolazione grande vista la stagione appena passata, ma capisco la frustrazione e ci sta tutta. Ferrari è sinonimo di F1 così come F1 è sinonimo di Ferrari e vedere questa storica scuderia sfornare macchine del cacchio non è bello. Non è bello per Ferrari e, di fatto, non lo è per gli altri top team. Se per il 2014 riusciranno finalmente a fare una macchina in grado di correre più veloce della mia panda allora forse la speranza di gareggiare testa-a-testa con gli altri top team c’è tutta. Alonso e Kimi credo che formeranno un’ottima coppia, sono piloti bravi ed esperti e sono certa che, auto permettendo, saranno in grado di competere tra loro senza fare avventatezze e sostenendosi laddove ce ne sarà bisogno.

  • La differenza tra un campione con la C maiuscola come Schumacher e un buon pilota sta anche qua. Schumi era un gran motivatore e la squadra guardava sempre con ottimismo per il futuro anche se il mezzo era notevolmente inferiore ad altre scuderie. Alonso quest’anno non mi sembra abbia tentato di rendere l’ambiente sereno, o sbaglio? Certe dichiarazioni non dovrebbe dirle, davanti a giornalisti o via radio in diretta mondiale.

  • Forza Ferrari! Sempre.

  • Anche io sarei parecchio frustrato se sapessi che l’altra squadra ha un TC e la mia non è stata capace di ‘copiarlo’

  • Smettiamola di pensare che gli altri vincono solo per aiuti esterni, la prossima stagione la mercedes sarà fortissima perchè è da 2 anni che stanno lavorando sul loro progetto a pieno regime e il loro motore da quello che si dice non avrà problemi con i consumi a differenza del ferrari viste le lamentele dell’ing. marmorini. A livello telaistico e aerodinamico purtroppo noi abbiamo il duo tombazis-fry che sono garanzia di insucessi, allison è arrivato solo da 2 mesi speriamo siano sufficienti per correggere il lavoro di chi l’ha preceduto, per il 2014 saremo la terza forza e se dimezziamo il secondo che ci divide dalla redbull sarà già un mezzo miracolo

  • L’anno prossimo ho la sensazione che il team “derogato” di turno sarà la Mercedes, può darsi che il dominio RedBull sia destinato a finire……. Gli ultimi team radio di Vettel in cui dice “godiamoci questi momenti perchè non sappiamo quanto durerano” mi sanno di dichiarazioni malinconiche di uno che sa che la pacchia volge al termine…..

    Ovviamente mi auguro che la Ferrari riesca ad superare le deroghe altrui, i 2 piloti esperti col cambio motori possono dare una spinta in più specie per il titolo costruttori

  • Se son Rosse fioriranno,parafrasando un classico proverbio…
    Ma o saran rosse per davvero o la cosa sarà alquanto grave.
    Ciò che cambia veramente in Ferrari l’anno prossimo e che lo pone come l’anno della svolta è un insieme di fattori fondamentali.
    Come dice Sant’Alonso da Oviedo nella sua intervista l’anno prossimo,ma già da adesso fondamentalmente,ci sono tutti tecnici nuovi e bravi,molto bravi e capaci.
    Allison andrà a sostituire Pat Fry (con cui già non si è trovato d’accordo su alcune parti del nuovo disegno,e questo è un buon segno).anche se Allison è un aerodinamico a lui è stata affidata la gestione dello sviluppo della nuova vettura,che sarà sempre disegnata da Tombasiz,ma supervisionata da Rory Birney(scritto bene?).Cambia il metodo di lavoro,l’organigramma interno alla scuderia con questi nuovi uomini,ma soprattutto finalmente è operativa la galleria del vento ristrutturata (speriamo bene).Il “ragno”e il simulatore,con tutti i loro vecchi programmi di software,con l’arrivo di De la Rosa hanno subito un’aggiornamento tecnologico di cui a Maranello si sentiva proprio il bisogno dopo l’era Todt Schumacher,dominata da continue prove in pista,prove poi come sappiamo eliminate per ridimensionare lo strapotere Ferrari.
    Le lacune tecniche quindi hanno avuto il tempo di colmarle e di riorganizzarsi tra uomini e mezzi.Ora vedremo veramente quel che vale questo team,magari non si vincerà subito il campionato(speriamo senza più inciuci gommistici deroghe varie concesse)pero di sicuro dobbiamo aspettarci di poter lottare ad armi pari con la Red Bull,…..sennò so cozze amene per tutti,a partire da don Abbondio che verrà decapitato sulla pubblica piazza di Maranello.

  • stardrummond

    con l’avvento di allison e soprattutto con una COPPIA di piloti DA FERRARI sono già mooolto più fiducioso per il 2014, e credo che il prossimo anno sarà una lotta 3 con ferrari e mercedes protagoniste e competitive almeno quanto la red bull!

    • Ho timore che la red bull parta con un vantaggio notevole rispetto alle altre. Sicuramente non vedremo lo strapotere di questa seconda parte di annata… ma sono un pò disilluso circa il vederla alla pari!

      Spero di sbagliarmi!

      • La penso come te Zio Jeff. Credo che sarà una lotta red bull-mercedes e gli altri a spartirsi le briciole.

      • stardrummond

        beh può anche darsi, tecnicamente è sicuramente quella che ha maggior potenziale, però a mio modestissimo parere come coppia di piloti sul campo o meglio in pista credo che lasci qualcosa a ferrari e mercedes… sempre in previsone 2014!
        insomma personalmente credo che ricciardo non sia al livello di vettel ne di alonso raikkonen o hamilton rosberg… discorso diverso se avessero preso hulkenberg, ma per fortuna per noi hanno scelto in anticipo dando fiducia a ricciardo, che comunque ha tutto il diritto di correre in red bull ma che davvero non lo ritengo un top driver!
        cmq sono più fiducioso con kimi-alonso che non gli altri anni con massa-alonso dove era già chiaro in partenza che il mondiale costruttori lo vedevi col binocolo…
        speriamo(che non ci costa niente) e forza ferrari!

      • Lo sapremo solo da febrraio-marzo 2014!

        Però sul discorso piloti sono d’accordo con te. Abbiamo la miglior coppia piloti assieme alla Mercedes, ma per esperienza la migliore in assoluto. Ma se dovesse ripresentarsi un divario tecnico notevole, non basterà purtroppo secondo me.

        Ah e poi sono maledettamente d’accordo con quanto dice Alonso: quando e se a Vettel capiterà di dover lottare con una macchina inferiore, allora lì potrà e dovrà dimostrare di essere il top driver altrimenti questi quattro mondiali peseranno come macigni!

      • Ma chi sei? Il cugino di Zio Ture?

      • E’ tutto relativo…gli unici mondiali dell’era moderna che ‘pesano come macigni’ a mio parere sono quelli vinti da Hill e Villeneuve, buoni piloti ma nulla di che, trovatisi al momento giusto al posto giusto ma privi di un talento speciale.
        Se poi si vuole sostenere che i mondiali in serie con un’unica vettura abbiano un valore relativo, allora in testa a questa speciale classifica si dovrebbe insidiarsi proprio il buon Alonso, dall’alto del mondiale 2005 vinto con una super Renault e del Mondiale 2006 vinto con una altrettanto super (ma irregolare) Renault.

      • ‘Si dovrebbe insidiare’, please

      • Ahah mi sa di no! :)

  • Penso che la frustrazione sia in tutto l’ambiente ferrari, solo che mentre la scuderia non invecchia mai, Alonso ha un tempo biologico di massimo altre 4 stagioni per tornare a vincere almeno un mondiale.
    Poi che abbia detto che l’affetto dei tifosi lo ripaghi delle delusioni in pista, in parte potrà essere anche vero, se fosse stato in qualsiasi altro team per quattro anni senza vincere alcun titolo avrebbe avuto già le valige pronte!

  • Myriam F2013

    Come al solito le parole di Alonso vengono travisate dai detrattori. Fernando parla di frustrazione non solo in ambito Ferrari, ma anche di altri team. Si sa che ad ogni inizio anno le squadre sono convinte di avere lavorato duramente e bene nel corso dell’inverno, e quando i risultati non arrivano è logico che compaia un po’ di scoramento. In ogni caso la parola frustrazione va compendiata con la voglia bruciante di riscatto che c’è in ogni squadra, a maggior ragione in un team come la Ferrari.

  • Si, comunque, vedendo i commenti, vorrei sapere cosa dovrebbe dire…è normale che ci sia frustrazione, c’è per me che sono comunque lontanissimo dalla situazione e non ka vivo direttamente, figuriamoci se non c’è per Lui (che ritiene di essere il più forte e di non avere la possibilità di dimostrarlo), per i meccanici e per tutta la squadra!!!

    Immaginatevi nella stessa situazione e ditemi se anche Voi, un po frustrati, non lo sareste!! Gli unici che invece non appaiono come tali sono Domenicali e Montezemolo!!! Uno decisamente troppo moscio e poco carismatico per occupare il ruolo che ha, l’altro perché secondo me oramai completamente disinteressato alle vicende Ferrari (ma ancora consapevole sia del prestigio che dello stipendio che dalla Ferrari derivano). Sarà mica un’altro politico incollato alla poltrona???

  • E’ un gran pilota, ma davvero, non sa perdere.

  • E’ un po incoerente il ragazzo..prima diceva che la stima dei tifosi valeva piu’ di un titolo,ora si dice frustato,se nn dovesse arrivare all’obbiettivo..dai dai vai in mclaren..cosi prendiamo il giovincello hulkenberg

  • Ditino cosa farai se l’hanno prossimo Vettel dovrà lottare per la sesta posizione?
    Ci farai il piacere di sparire o continuerai a romperci?!

  • caro alonzo l’importante è partecipare

    se poi ti pagano tanti soldini ancora meglio…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!