Brawn sempre più lontano dalla Mercedes. Addio vicino?

26 novembre 2013 11:41 Scritto da: Davide Reinato

Ross Brawn sembra essere vicino all’uscita dalla Mercedes, dove ha ricoperto finora il ruolo di Team Principal. L’addio alla F1 sembra, al momento, l’ipotesi più plausibile.

ecclestone-brawnQuella della Mercedes è una stagione controversa, fatta di alti e bassi, e conclusa  al secondo posto della classifica Costruttori. Un risultato ambito, non tanto per il prestigio – che non è certo quello del vincitore – bensì per i milioni di euro di bonus che il team di Brackley incasserà da qui a fine anno.

Nonostante il buon risultato ottenuto, il Team Principal della squadra sembra sia comunque pronto a lasciare il timone. Sarebbe una notizia di mercato come un’altra, se non fosse che al comando della Mercedes c’è un uomo dalla caratura come Ross Brawn.

L’inglese ha avuto una lunga carriera nel Circus ed ha coperto tutti i ruoli di responsabilità possibili in diversi team. Avrebbe voluto anche quello di Team Principal in Ferrari, ma gli fu negato ai tempi, tanto da indurlo ad una pausa di riflessione lontano da Maranello. Oggi si vocifera di un suo clamoroso ritorno in Rosso, ma l’ipotesi più plausibile sembra – al momento – l’addio alla categoria.

“Vedremo, informeremo tutti a tempo debito. Vedremo come andranno alcuni aspetti”, ha detto Brawn in una intervista a Sky Sport F1. Perché nonostante il risultato incoraggiante della Mercedes – il migliore dal rientro in F1 del marchio – Brawn potrebbe decidere comunque di lasciare. “Il risultato è incoraggiante, anche in vista della prossima stagione, ma dobbiamo restare calmi, considerando come la Red Bull ha dominato questa stagione. Il passo in avanti ripaga il duro lavoro che c’è dietro. Per una volta, il secondo posto è soddisfacente”.

Riguardo al suo futuro, Brawn non si sbottona. Oltre alle voci di un ritorno in Ferrari, la sua figura è anche stata accostata a Williams e McLaren. Per il momento, però, tutto resta avvolto in un alone di mistero. Ma considerando la professionalità di Brawn, siamo sicuri che qualsiasi squadra del Circus farebbe carte false pur di averlo nel proprio staff, specie in un momento di rivoluzione tecnica della categoria.

13 Commenti

  • “ma dobbiamo restare calmi, considerando come la Red Bull ha dominato questa stagione”.

    c’è troppa depressione in giro…

    qualcuno ha una paura matta di arrivare nuovamente secondo vedi anche le dichiarazioni di alonzo…

  • Intanto secondo alcune voci ieri sera intorno alle 22:00 si sarebbe sviluppato un’incendio all’interno della fabbrica Mercedes AMG High Performance Powertrains di Brixworth, la causa potrebbe essere l’esposione di un nuovo motore V6 Turbo che stava provando al banco !!!

    • ma va là ma chi te l’ha dette ste voci, mago merlino?

    • Ho letto anch’io dell’incidente… la battuta viene facile: La Mercedes inizia la stagione 2014 col Botto!!… Battute a parte è un incidente strano; a meno che non stessero appositamente provando a stressare oltremodo il motore (ma qualcosa gli è sfuggito di mano) altrimenti non si spiega un’ “esplosione” (così riportano alcune agenzie) al banco, ora che lo sviluppo dovrebbe essere in fase di arrivo (ricordiamoci che Ferrai e Mercedes fanno girare al banco i V6 turbo dalla metà del 2012).

  • Il ritorno in Ferrari sarebbe ben accetto, ma sarebbe anche un gran bel fallimento. In 8 anni non siamo riusciti a trovare un sostituto o a crescercelo in casa…demotivante

  • A me Paddy Lowe non dispiace, ha tantissima esperienza per aver lavorato tanti anni in McLaren per cui secondo me il passaggio di consegne non dovrebbe essere molto traumatico.
    E poi parliamoci chiaro il Ross Brawn attuale non ha nulla del Ross Brawn dei tempi in Ferrari.

  • Credo sia la naturale conseguenza dell’arrivo di Paddy Lowe.
    Al contrario l’arrivo di Lowe non avrebbe senso visto che non potrebbe neppure ricoprire la sua naturale carica (ruolo che ricopriva in McLaren) e cioè quella di D.T. (Direttore Tecnico) già occupata con la presenza di Bob Bell.

  • Brawn venga alla McLaren e caccia via quell’impiegato di Marketing e pubblicità Withmars (da quando ce withmars la mclaren non vince mai)

    • Come non quotarti. Domenicali e Withmars sembrano speculari e hanno adottato la politica della comunicazione , che dopo lo scandalo McLaren , ed hanno riavicinato i due Team ai tempi belligeranti. Oggi il “fare bene” non paga , ma solo battere i pugni sul tavolo per ottenere gli pneumatici piu’ performanti addati alla monoposto

    • Brawn venga alla Ferrari e cacci via quell’impiegato di marketing e pubblicità Domenicali (da quando c’è Domenicali la Ferrari non vince mai)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!