Renault chiude da dominatrice l’era dei motori V8

27 novembre 2013 09:33 Scritto da: Simone Papa

Il Motore Renault RS27 è il più vittorioso nell’era dei V8 da 2.4 litri che, nello scorso GP del Brasile, hanno rombato per l’ultima volta in Formula 1.

renault-rs27Il Mondiale 2013 di Formula 1 si è appena concluso e con esso anche  l’epoca dei motori V8 (di cilindrata 2.4) che dall’anno 2014 saranno sostituiti dai nuovissimi V6 1.6 turbo. Osservando i dati ed i palmares di queste 8 stagioni motorizzate V8 se ne deduce che il team Renault è stato il dominatore assoluto di questo periodo, sia come vero e proprio team di Formula 1 e sia come fornitore tecnico.

In effetti la casa francese ha vinto il Mondiale 2006 (primo con i suddetti motori) con Fernando Alonso e poi si è impegnata solo come fornitore inaugurando con la vittoria del 2010 una pluripremiata collaborazione con il team Infiniti Red Bull Racing che ha portato 4 Titoli Piloti (con Sebastian Vettel) e 4 Titoli Costruttori (Red Bull appunto) consecutivi.

Ovviamente molta parte del merito di queste vittorie è da attribuire al grande pilota che è Vettel ed alla straordinaria monoposto che guida, progettata da Adrian Newey per essere la dominatrice di questi anni. Ma la Renault non ha affatto avuto un ruolo secondario, anzi: la fornitura motore è una parte determinante del progetto di una vettura di Formula 1 e, nonostante qualche piccolo problemino occasionale (chiedere a Webber per l’alternatore), se la Renault non avesse fatto un buon lavoro di certo non saremmo qui a celebrare i record di Vettel, poco ma sicuro.

Dopo il totale dominio degli ultimi anni, i bookmakers quotavano davvero poco che l’ultima vittoria dell’era V8 fosse di Vettel e così è stato, aggiungendo altro pregio alla collaborazione con Renault. Ma spulciando un po’ meglio i dati si nota che, non solo l’ultimo, ma anche il primo Gp del periodo V8 è stato vinto dalla Renault, precisamente da Fernando Alonso nel Gran Premio di Bahrain del 2006. E’ proprio questo che ricorda con orgoglio l’ingegner Rob White, vice direttore tecnico di Renault F1: “Ricordo con piacere la prima vittoria del 2006, prima in assoluto con i V8. E’ stato miglior modo per essere ripagati dopo un anno molto ma molto intenso in quel di Viry (Viry-Chatillon, dove ha sede il reparto motori Renault, ndr), cominciato a metà stagione 2005 quando eravamo impegnati sia a perfezionare il motore V10 che stava correndo il campionato e sia a sviluppare il V8 che gli sarebbe subentrato nel 2006. La migliore indicazione che eravamo davvero nella direzione giusta.

Il tutto poi si è concluso nel migliore dei modi con la doppia vittoria del Titolo Costruttori e di quello Piloti con Fernando ed è stato fantastico davvero. Dell’ultima gara in Brasile, dove abbiamo vinto il titolo, io ricordo poco, perché la festa più bella ed emozionante è stata quella che ho vissuto al ritorno a Viry con tutti gli ingegneri ed i tecnici del reparto motore.” Mentre esprime questo pensiero nostalgico, White torna subito nei panni dell’ingegnere e si focalizza sui prossimi obiettivi: “Il nostro team di sviluppo ha dimostrato di sapersi adattare sia all’esigenze di una squadra ufficiale e sia a quelle di una squadra cliente e quindi di lavorare anche come fornitore, questo per noi responsabili è un vanto enorme. Ora siamo tutti proiettati al 2014 quando i nuovissimi V6 turbo ruberanno la scena a tutti e fidatevi che il loro lavoro di sviluppo non è affatto semplice. Ma i precedenti di esordio (il già citato Bahrain 2006) sono dalla nostra parte e siamo sicuri di fare un buon lavoro.

13 Commenti

  • Hanno cambiato tanti di quei pezzi che di motori gli altri ne avrebbero fatti dieci, altri che sono stati costretti a rimanere al palo ad attendere che renault li raggiungesse.
    Sta cosa l’hanno consentita pure alla mercedes, vi ricordate le rotture del 2006? Poi boom! Miracolosamente il v8 tiene ed è competitivo! Tutto questo a sviluppo bloccato (per la Ferrari, chiaro no?)!
    Ad onor del vero l’unica a non ricorrere a tutte ste robe, oltre alla Ferrari, è stata la bmw, che si era presentata con un bel motore, a differenza della mercedes/ilmor che si è fatta fare i motori da altri (vergogna!), per poi precipitare nella crisi tecnica del 2006, e della renault, che ha modificato i motori fino a quest’anno, grazie alla maFIA (vergogna!).
    Quindi dominio pilotato, con passaggio dai v10 ai v8 per stroncare la Ferrari e favorire i concorrenti, renault e mercedes in primis!
    E cmq il v8 Ferrari, senza aggiustamenti è stato il v8 più affidabile e va davvero forte, vedasi str e sauber!

  • Articolo pessimo, si sta elogiando un qualcosa che per la sua inaffidabilità ha ottenuto deroghe nei regolamenti che gli hanno consentito di ottenere i risultati di cui si parla.
    è un po come avere un atleta di cui si sa che si dopa e nonostante ciò viene elogiato per i suoi risultati. Siamo ai limiti del ridicolo.

  • E’ con “piacere” che noto che nell’articolo si menzionano le varie deroghe. Per vincitori e morti si suona sempre la fanfara. Tristezza…

  • ammazza come rosicate ancora…

    sveglia il campionato è finito andate in vacanza…:-)

  • La dominatrice è la stessa che ha avuto “deroghe” sull’affidabilità (che a pensarci fa quasi più senso dei 1000km di test di altri “campioni”).
    Sì, è la stessa.
    Uhm…

  • Ha chiuso bene la Renault infatti .
    Alll’ultima gara l’unico V8 della storia che ha fatto una fumata bianca col botto è stato quello di Grosjean.

  • Ovviamente molta parte del merito è grazie alle continue DEROGHE avute dal 2010 in poi…
    sssssssssssssttttttttt tanto sapete tutti che è vero quindi inutile blaterare, oltre alle vittorie andate a vedere anche quanti pezzi hanno cambiato dal 2007 in poi alla Renault, sicuramente superano in numero vittorie e mondiali…valà…..!!!

  • Bisogna dire che la renault in questi ultimi anni ha dominato grazie alla sua incapacita’ di costruire un motore potente e resistente.Se dovessimo elencare tutte le regole concesse loro in questi ultimi anni potremmo farci una tesi di laurea(tra taglio dei cilindri in rilascio,correttore d assetto idrauilico etc..); purtroppo in questa f1 non vincono i migliori ma coloro che fanno della loro incapacita’ un punto di forza.Ultima in ordine cronologico la renault avrebbe chiesto alla fia di aumentare il peso minimo delle vetture 2014 causa un eccessivo peso del nuovo v6 quando i motoristi ferrari sono riusciti a rimanere entro i limiti imposti dal regolamento.Ora mi chiedo ma in f1 non dovrebbero competere i migliori tecnici sul panorama mondiale o e’ una competizione accessibile a tutti?!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!