Gutierrez: “Vorrei restare, ma la F1 non è tutto”

29 novembre 2013 15:36 Scritto da: Giacomo Rauli

Esteban Gutierrez, dopo una stagione di debutto in F1 disputata tra alti e bassi, spera di rimanere in Sauber anche nel 2014. Il messicano ha inoltre aggiunto che non farebbe drammi qualora non venisse confermato

gutierrez-sauber-2013Esteban Gutierrez ha appena archiviato la sua prima stagione in F1, anno in cui ha esordito nel “Circus” iridato con il team Sauber in sostituzione del connazionale Sergio Perez, passato alla McLaren.

Le aspettative nei confronti della Sauber erano alte. Dopo la stagione 2012, costellata da quattro podi (tre di Perez e uno di Kobayashi) e numerose gare terminate in zona punti, il 2013 avrebbe dovuto rappresentare l’annata della definitiva consacrazione per la scuderia di Hinwil. La partenza del direttore tecnico James Key, una vettura forse sin troppo innovativa e le difficoltà finanziarie del team hanno invece tarpato le ali alla Kaltenborn e al resto del team.

Nico Hulkenberg ed Esteban Gutierrez, piloti Sauber 2013, hanno così subito de avverse circostanze che hanno limitato il potenziale della C32, patendo evidenti difficoltà nella prima parte della stagione. Poco dopo il cambiamento degli pneumatici, passato dai filamenti in acciaio a quelli in aramidico (o kevlar), la monoposto elvetica è tornata vicina ai livelli mostrato nel 2012. Nico Hulkenberg ha potuto così mostrare tutto il suo talento e anche Gutierrez si è affacciato in Top Ten sia in qualifica che in gara.

Il messicano, dopo una seconda parte di 2013 più convincente, spera di essere confermato anche per la prossima stagione, nonostante le difficoltà finanziarie che attanagliano il team svizzero.Ho grandi obiettivi da raggiungere in F1. Dal Gran Premio di Singapore credo di essermi meritato la riconferma per la prossima stagione. Sono fiducioso per la prossima stagione“.

Devo però aggiungere che la vita è più importante della F1” ha proseguito il ventiduenne messicano. “Per un pilota di F1 è molto importante, perché c’è tutto quello che amo: lo sport, la tecnica, l’ingegneria, i negozi, la politica e allo stesso tempo ci sono i tuoi amici e la tua famiglia, per questo ha un gran valore e mi fa dire che la F1 non è tutto“.

Gutierrez non è ancor certo di disputare la prossima stagione di F1 al volante della Sauber ma, muovendosi per tempo, potrebbe trovare un altro team disposto ad affidargli un volante qualora venisse appiedato dal team svizzero. Parliamo di Marussia e Caterham, ma anche di Force India sino a quando non ufficializzerà la line up 2014.

2 Commenti

  • “Per un pilota di F1 è molto importante, perché c’è tutto quello che amo: lo sport, la tecnica, l’ingegneria, i negozi, la politica e allo stesso tempo ci sono i tuoi amici e la tua famiglia” … I NEGOZI????

  • “Le aspettative nei confronti della Sauber erano alte. Dopo la stagione 2014 costellata da quattro podi (tre di Perez e uno di Kobayashi)[…] il 2013 avrebbe dovuto rappresentare l’annata della definitiva consacrazione per la scuderia di Hinwil” Bello un ritorno al passato!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!