Charles Pic: “Ancora nessun contratto per il 2014″

4 dicembre 2013 15:17 Scritto da: Davide Reinato

Il pilota francese della Caterham non ha ancora un contratto per la prossima stagione. L’obiettivo è quello di rimanere con il team di Leafield anche nel 2014.

charles-picCharles Pic ha ammesso di non avere ancora nessun contratto per il Campionato di F1 2014. Dopo l’esordio positivo con la Marussia, il pilota francese – gestito da Olivier Panis – è passato in Caterham dove ha fatto coppia con Giedo van der Garde. Il suo accordo con il team di Leafield, però, aveva una durata di un solo anno con opzione di rinnovo.

Tuttavia, il 23enne non ha ancora nulla di concreto in mano per poter sperare di essere sulla griglia di partenza del prossimo campionato. La Caterham è in cerca di un pilota d’esperienza e sta trattando con Heikki Kovalainen e con il russo Vitaly Petrov. Van der Garde, che fino a poco tempo fa era stato messo in discussione, può contare sullo sponsor McGregor che sembra aver puntellato il suo posto in squadra.

“Mi piacerebbe raggiungere un accordo prima della fine dell’anno”, ha ammesso Charles Pic. Il pilota transalpino si aggrappa un po’ a tutto, compresa la nuova onorificenza a Tony Fernandes. “Il fatto che Tony abbia ricevuto la Legione d’Onore per il suo eccezionale contributo all’indistria aeronautica francese, non può che rafforzare la sua relazione con la Francia e spero che la nostra collaborazione possa proseguire anche nel 2014. Per il momento, io non posso far altro che allenarmi duramente in vista della prossima stagione”.

La Caterham ha perso il decimo posto nel campionato costruttori e questo peserà un po’ sui bilanci del team. Il francese, però, ci ha tenuto a sottolineare che lo sviluppo della CT-03 è stato migliore di quello dei rivali della Marussia. “Sicuramente è stato un peccato chiudere all’undicesimo posto, ma bisogna ricordare che eravamo l’unica squadra a non aver sviluppato una macchina completamente nuova per il 2013. Nelle prime tre gare abbiamo faticato molto, ma poi abbiamo recuperato bene con i nuovi aggiornamenti in Bahrain.  Purtroppo la Marussia ha tratto il massimo dal GP in Malesia, dove Bianchi ha chiuso in tredicesima posizione e noi subito dietro. Tutto si è giocato lì”.

Infine, Charles fa un bilancio della sua seconda annata in Formula 1. “Devo dire che sono contento per la mia prestazione in generale, anche se mi sarebbe piaciuto non dover rincorrere la Marussia fin dall’inizio. Abbiamo pagato tutto l’anno per questa partenza lenta”, ha concluso.

4 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!