Rosberg fiducioso: “Nel 2014 potremo battere la Red Bull”

10 dicembre 2013 22:42 Scritto da: Giacomo Rauli

Il pilota tedesco della Mercedes si è detto fiducioso di poter battere Vettel e la Red Bull già il prossimo anno, anche attraverso il nuovo regolamento

nico-rosberg-vittoriosoLa stagione 2013 è terminata solo da poche settimane ma tutti i team sono impegnati nella realizzazione delle monoposto 2014, anno che vedrà un significativo cambiamento del regolamento tecnico e non solo. I piloti non interessati al mercato potrebbero così tirare il fiato, ma c’è già chi è proiettato a marzo del prossimo anno.

Nico Rosberg, vincitore di due Gran Premi con la Mercedes W04 nella stagione appena terminata, è già concentrato sul 2014 e ha subito fissato speranze e obiettivi da raggiungere nei prossimi mesi. Il primo su tutti è, nemmeno a dirlo, battere Vettel e la Red Bull.

Abbiamo fatto enormi progressi e tutti, nel team, crediamo di poter battere la Red Bull nel 2014“, ha attaccato il tedesco. “Abbiamo mostrato grande potenziale nel corso della stagione e grande competenza nello sviluppare la vettura dopo averla presentata all’inizio di quest’anno. E’ giunto il momento di crederci e di fare ciò che ci consentirà di arrivare ai titoli“.

Il pilota sotto contratto con il team di Brackley ritiene poi che il prossimo anno, attraverso il cambio di regolamento che influirà su motore e aerodinamica, sarà la stagione ideale per sovvertire il dominio dei rivali di Milton Keynes, ce dura ormai da quattro stagioni. “Il cambio di regolamento è una grandissima opportunità per noi. Potremo colmare il gap che ci separa dalla Red Bull e compiere il passo decisivo per dare la caccia al titolo“.

Dal punto di vista dei piloti, questo cambiamento regolamentare non potrà che aiutarci. Credo proprio che mi divertirò ad affrontare le nuove sfide della prossima stagione. Spero proprio che questo cambiamento possa rappresentare un vantaggio per noi“, ha concluso Rosberg.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!