Ferrari, Montezemolo: “Le Mans? L’idea non ci dispiace”

15 dicembre 2013 12:03 Scritto da: Redazione

All’evento di Natale, il Presidente Montezemolo ha ringraziato tutta la squadra per il lavoro svolto durante l’anno. Parlando di attività extra Formula 1, ha confermato che la Ferrari pensa ad un ritorno a Le Mans, nonostante per il momento ci sia ben poco di concreto.

montezemoloNatale in casa Ferrari è sempre qualcosa di speciale, un appuntamento classico che ogni anno si rinnovo. Tutti insieme per concludere l’anno tra auguri, riflessioni e buoni propositi.

Il momento clou della serata è stato il discorso d’auguri del Presidente, Luca Cordero di Montezemolo.Come da tradizione sono molto felice di avervi tutti riuniti qui oggi perchè dentro a questa struttura ci sono molti degli uomini e delle donne della Ferrari e non mi stancherò mai di dire quanto siate voi il vero patrimonio della nostra meravigliosa azienda. Voglio ringraziarvi tutti per l’impegno che avete dimostrato anche se rimane l’amarezza per non aver disputato una stagione come avremmo voluto, soprattutto dopo un inizio positivo che tutti speravamo potesse proseguire. È stato sicuramente per qualche fattore esterno, ma principalmente perché non abbiamo portato in pista i miglioramenti necessari, un errore che non dobbiamo ripetere. Vorrei dar merito a Domenicali per avercela messa tutta, è grazie al suo lavoro e a quello dei suoi collaboratori che stiamo facendo un progresso sugli strumenti e sulle tecnologie che saranno utili per tornare a vincere. Certamente mi sono stufato di arrivare secondo: abbiamo tutte le capacità, le competenze e lo spirito per tornare sul gradino più alto del podio. Ognuno di voi dovrà lavorare con grande determinazione e ottenere la pole position nel proprio lavoro: questo l’impegno che chiedo a tutti voi.”

Il Presidente non ha perso nuovamente occasione di ringraziare i piloti: “Fernando in questi anni ha dato tutto e merita di avere una macchina competiva per riuscire  a vincere un Mondiale con la Rossa. Capisco anche certi momenti di frustrazione, condivisi da tutti noi, ma sono certo che sa bene cosa rappresenta la Ferrari e per questo avrà ancora più volontà di dare il massimo. A Felipe farà bene uscire dalla Ferrari – ha detto Montezemolo – Tornerà con nuove motivazioni, come i giocatori di calcio che cambiano squadra per un periodo prima di rientrare nella propria. Le porte di questa azienda saranno sempre aperte per un uomo e un pilota delle sue qualità, ha legato il suo nome alla Ferrari e voglio ringraziarlo per il suo contributo in questi otto anni trascorsi insieme.”

Tanti gli applausi per Fernando Alonso e l’uscente Felipe Massa. Al brasiliano è stato regalato il motore della F2008, vettura con cui ha sfiorato il titolo, mentre Felipe ha donato a Montezemolo il casco utilizzato durante l’ultimo GP del Brasile.

Infine, Montezemolo ha reso omaggio alla AF Corse e al neo campione del mondo Gimmi Brumi, aggiungendo: “Il continuo sviluppo sul mondo GT e il trasferimento tecnologico ai modelli stradali è da sempre una parte integrante della nostra attività. Abbiamo vinto con la 458GTE, ma anche l’idea di correre a Le Mans nella massima categoria non mi dispiace: chissà se un giorno potremmo tornarci, vincere, ringraziare e tornarcene a casa. Forse ci penseremo seriamente…”Un altro indizio che conferma che il Cavallino Rampante è sempre più tentato dal World Endurance Championship.

8 Commenti

  • Andare a Le Mans per la Ferrari sarebbe solo salutare, ma andare per vincere intendo, senza certamente abbandonare la F1, ma solo per ricordare a zio bernie chi è la Ferrari e chi potrebbe essere la F1 senza la Ferrari.
    Come pure una sortita in IRL, magari come fornitore di motori, anche questo sarebbe salutare e farebbe di zio bernie un nano più realista, meno sceneggiatore e regista di finti campionati a cui tutti devono assistere con conati e vomito!!!

  • MotoreAsincronoTrifase

    “correre a Le Mans nella massima categoria non mi dispiace: chissà se un giorno potremmo tornarci, vincere, ringraziare e tornarcene a casa. Forse ci penseremo seriamente…”

    Praticamente dice che loro vanno la e in quettro e quattr’otto vincono sbadigliando contro tutti gli altri e poi tornano a casa perche’ nessuno puo’ competere con loro che sono i migliori facilmente. E’ per questa arroganza che non combina nulla nella massima categoria. Secondo me se va la con questo atteggiamento prendere tante mazzate e poi dara’ la colpa a qualcun’altro.

    • ti sbagli..questa è mentalità ferrari..si perchè la ferrari se si mette sotto va la vince e saluta tutti..come dovrebbe fare e puo fare..attualmente la ferrari ha sfoderato una LaFerrari e la f458scuderia che sono dei colpi di genio assoluti..dimostrazione che se la ferrari vuole ottiene..il problema F1 è ben altro..attualmente con l’organizzazione del reparto F1 noi non otterremo mai nulla..e questo non è perchè siamo incopetenti..se lo fossimo a barcellona non eravamo 40 secondi su vettel..abbiamo portato un’ottima vettura gli ingegneri li abbiamo..è il resto che manca..

      • MotoreAsincronoTrifase

        resto dell’idea che un pizzico di umilta’ non guasta. Indipendentemente dal resto.

      • si questo si..ma quando si è il massimo in uno sport o in un settore certe dichiarazioni vanno fatte anche per ricordare a tutti chi è la Ferrari..se sei la Ferrari non puoi dire ”si probabilmente se azzecchiamo il progetto facciamo un pensierino..ma ovviamente niente di serio andiamo corriamo e vediamo come andrà,temiamo l’audi e la toyota”..no la Ferrari è altro..sono gli altri che devono aver paura..il problema è che le figure che stiamo facendo in F1 stanno coprendo tutta la fama Ferrari..purtroppo

    • Quoto e sono d’accordo con te in molti dei tuoi commenti in generale

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!