Alonso fa mea culpa: “Nel 2013 non sono stato all’altezza”

25 dicembre 2013 08:19 Scritto da: Davide Reinato

Fernando Alonso, dalle pagine del quotidiano sportivo AS, ammette di aver avuto dei momenti difficili nel 2013 e di aver commesso molti errori.

ferrari-alonso-vettel-insiemeQuando mancano poche ore all’assegnazione del primo BlogF1 Award per il miglior pilota dell’anno, la community si è letteralmente spaccata tra Ferrari e Red Bull. Attualmente, oltre settecento utenti hanno avuto modo di esprimere il proprio parere per l’assegnazione del riconoscimento e – a sorpresa – Vettel e Alonso sono praticamente in ex aequo.  [Non hai ancora votato? Fallo adesso]

Ma è lo stesso Alonso ad ammettere che la stagione 2013 non è la sua migliore prestazione come pilota. In una lunga intervista al quotidiano spagnolo AS, il pilota ammette: “Penso che il 2012 sia stato l’anno migliore della mia carriera. Quest’anno ci sono stati momenti in cui non sono stato all’altezza della situazione. Avrei potuto fare sicuramente di più, come in Malesia, ad esempio, quando ho fatto un brutto errore”.

Fernando, a cui raramente abbiamo sentito fare autocritica in pubblico, aggiunge: “Gli errori del 2013 non possono più ripetersi per il prossimo anno, dobbiamo cercare di essere perfetti come siamo stati nel 2012. Ciò che conta alla fine è essere a posto con se stessi, ma ci sono cose che devo migliorare in vista della prossima stagione”, ha concluso.

15 Commenti

  • Alonso a Monaco poteva fare il duro, naturalmente per fare la fine di Raikkonen.

    Qualche altro pilota sarebbe stato capace di arrivare II in campionato con quella Ferrari?

    Suvvia!! Evitiamo di scrivere panzane!!

  • @f1ferrari come scrive myriam la mia non vuole essere un addossare le colpe tutte su alonso..è ovvio che ad alonso non darai mai nulla come ”punizione”..però tu capo che investi dei soldi quando li perdi la colpa la dai anche all’ultimo responsabile (ovviamente mantenendoti oggettivo)..è ovvio che il problema principale del terzo posto era massa..che è stato mandato..è ovvio che se da un certo punto in poi non siamo stati competitivi la colpa è degli ingegneri che sono stati in parte cacciati in parte sostituiti..è ovvio che se mi cambi le gomme a metà stagione il rimprovero va alla pirelli..però dopo tutto ciò anche Alonso in parte ha colpe..ovvio che sono minime ..però se ad esempio in malesia non avesse rotto avrebbe vinto o al massimo fatto secondo..colmando i 6 punti..

  • F1 - Ferrari

    Qui non si sta difendendo niente e nessuno (come al solito si tira fuori sempre questa solita storia. D’altronde se da una parte c’è qualcuno che difende, dall’altra c’è qualcun altro che attacca sistematicamente….sempre e comunque).

    Detto questo, affermare che Alonso ha anche delle sue responsabilità per il mancato secondo posto Ferrari significa andare a cercare il pelo nell’uovo. Un pelo così sottile parecchio difficile da trovare.

    Quando un pilota (Alonso) rifila 43 punti di vantaggio sul suo più immediato inseguitore (tralasciando – per un attimo – il tanto conclamato fenomeno dal piede caldo Hamilton, finito 53 punti dietro), significa che le responsabilità per la mancata piazza d’onore di squadra devono essere OBBLIGATORIAMENTE ricercate altrove (nello specifico, Felipe Massa).

    • continui a sbagliare..quando si fa un resoconto finale in azienda si analizza TUTTO..dal primo dipendente all’ultimo responsabile..se io presidente devo valutare nell’insieme è una cosa se devo valutare nel dettaglio è un altro..nell’insieme ti direi ok Massa fuori..e qui ci siamo con la tua analisi..quindi io presidente caccio il problema..se invece vorrei fare un analisi dettagliata del problema e non è il caso di chi difende alonso..direi allora Massa tu te ne vai perchè sei la causa principale del nostro terzo posto..(50%)..a questo punto andrei oltre..ing. Ferrari perchè dall’estate non avete azzeccato un aggiornamento?avete anche voi colpe enormi,anche se mi avete azzeccato il progetto iniziale cambiamo qualche testa..(35%)..ora chi rimane? Alonso..vediamo Alonso hai fatto una grande stagione,ma non come il 2012..che successo?perchè mi hai sbagliato in piu gare e molte volte in qualifica anche massa ti era avanti?però dato che sei arrivato comunque secondo,e le tue prestazioni le hai fatte sei da 8 in stagione..ma svegliati..questo è il peso del 15%..voi ragionate troppo pro-alonso..quest’anno le colpe le hanno tutti..dal responsabile alle pulizie in maranello ad Alonso e domenicali..perchè questo non è cercare il pelo nell’uovo ma essere OBIETTIVI ANCHE NEL RAGIONARE SULLA PROPRIA SQUADRA..

      • Myriam F2013

        Concordo con l’analisi di ryudoctor. Nell’analisi complessiva della stagione, ad Alonso si può comunque attribuire una sia pur minima percentuale di responsabilità nel mancato secondo posto costruttori.

      • F1 - Ferrari

        Per carità, ognuno ha la sua idea.
        Giustamente, come tu dici, a fine anno si fa un bilancio su ciò che ha funzionato bene o su ciò che ha funzionato meno bene.

        Guardo la classifica costruttori e noto che: Mercedes 360 punti, Ferrari 354….6 punti di scarto, dunque. Una miseria.
        Poi guardo la classifica piloti e noto che la differenza numerica dei piloti della mia (nostra) squadra è di ben 130 punti. Un’enormità che non posso accettare.

        Ecco: a questo punto, io tifoso Ferrari non mi sento di fare le pulci ad Alonso (che, grossomodo, ha sbagliato due gare: Malesia e Monaco; sulle qualifiche – invece – ho sempre sostenuto che il problema sia nel DNA della vettura) quando Felipe non è quasi mai entrato nella competizione.
        E ti giuro, quei 6 punti mi hanno fatto (e mi fanno) bruciare e non poco.

        Se Alonso fosse stato quasi perfetto (come nel 2012), il secondo posto costruttori lo avremmo centrato….sono ampiamente d’accordo.
        Però – ripeto – moralmente è una disamina difficile da accettare dal momento che si è corso l’intera stagione con una sola vettura (o quasi).

  • Alessandro HAMALORAI

    “Mea culpa, mea culpa, mea grandixima culpa….perchè arrivando secondero, ho offeso voi” 😀

    Ma cosa vuoi di più Fer? Una monoposto che non è mai partita in pole, e che tante volte per poter arrivare 2* hai dovuto fare delle gare assurde, ai limiti dell’umano.

    Secondo me più del 2* posto non si poteva fare quest’anno.

    Certo, se non avesse tamponato Vettel al via in Malesia, se il DRS non si fosse rotto in Bahrain, forse staremmo qui a parlare di qualcosina in più in termini di punti, ma il dominio di Vettel dopo l’estate è stato qualcosa di incontrastabile.

  • anche se fosse stato perfetto non sarebbe cambiato nulla,

    sarebbe comunque arrivato secondo come nel 2012…

    • beh credo che avremmo avuto anche il secondo posto nei costruttori ma va be

      • Alessandro HAMALORAI

        Riguardo al costruttori, sono mancati i punti del signorino Massa

      • mi aspettavo il tuo commento..e ti rispondo grazie al **** xD..è ovvio che sono mancati i punti di Massa..ma se ai punti attuali ci aggiungiamo il danno in malesia pura colpa di alonso?o la monaco guidata più lentamente di james may?sono tutti punti che comunque con o senza massa ci avrebbero dato il secondo posto

      • F1 - Ferrari

        ryu, accennare (direttamente, indirettamente, velatamente, alla lontana, ecc ecc) che il mancato secondo posto costruttori della Ferrari sia dipeso dalla non perfetta stagione di Fernando ….beh….è un pochino pretestuoso.

        Alonso (pur con qualche errore, innegabile) il suo contributo di punti l’ha portato a casa.
        Potevano essere di più, potevano essere di meno…..importa davvero poco.
        Era Massa che doveva assolutamente fare di più, al di là delle battute a vuoto di Alonso in Malesia o a Monaco (non dimenticando tra l’altro, per onesta compensazione, le sue grandi prestazioni).

      • Alessandro HAMALORAI

        e io invece ti rispondo che non è assolutamente Alonso quello che è da processare.
        A parte gli errori (che ci stanno se guidi una vettura nettamente inferiore al campione del mondo e devi portarla al limite), le gare con la G maiuscola che Alonso ha fatto, sono gare che difficilmente altri piloti in griglia sarebbero in grado di fare.

        Massa sono 4 anni che manca all’appello e sicuramente non è neanche colpa sua, visto che chi di divere avrebbe dovuto mandarlo via mooooolto tempo fà.

      • Ma perchè dovete difenderlo a tutti i costi? ho detto che il secondo posto è solo colpa sua? NO..io ho detto che come la ferrari ha sbagliato a non rimanere al passo con lo sviluppo..come massa ha fatto pena per i 3/4 di stagione..cosi anche alonso ha mancato molte gare..è non sono l’unico a dirlo..ovvio che il secondo posto l’abbiam perso principalmente per massa e ferrari..ma questo è sottinteso..però se alonso non avesse fatto tutti qeusti errori nel 2013 FORSE avremmo avuto il secondo posto costruttori ANCHE con un Massa o con uno sviluppo scarsi..ora non sto commentando negativamente alonso ma se io pago 20 milioni un pilota personalmente vorrei il massimo in ogni gara e come lui stesso dice non l’ha fatto..perchè ha sbagliato clamorosamente in malesia..ha sbagliato a monaco..si è cannato almeno metà delle qualifiche..perciò io non dico che è LUI IL PRINCIPALE della disfatta suls econdo posto costruttori..ma in percentuale ha anche lui le colpe..darei a massa un bel 50%..alla ferrari un bel 35% e ad Alonso un 15%..e per favore basta a difenderlo ad ogni costo..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!