Monza: “Autodromo va aiutato o rischia di perdere il GP”

30 dicembre 2013 17:18 Scritto da: Davide Reinato

Il Presidente della SIAS punta a dare stabilità alla società di gestione dell’impianto e avere più credibilità nelle trattative con Ecclestone per il rinnovo del contratto oltre il 2016.

podio-monza-2012Mentre l’udienza preliminare sulla gestione dell’Autodromo di Monza è slittata al prosimo aprile, il Presidente di ACI Milano e della SIAS – Carlo Edoardo Valli – lancia l’allarme sul futuro dell’impianto. In particolare, Valli afferma: “L’Autodromo va aiutato, ci sono debiti che vanno pagati e un’attività da rilanciare, tutto l’anno, anche oltre il Gran Premio di Formula 1″.

Il mandato di Valli scadrà tra sei mesi e l’obiettivo è quello di lasciare al suo successo una situazione quanto più definita possibile. “Il passato è ormai andato, è il momento di rimboccarsi le maniche”, ammette. Ma quale sarebbe la soluzione? “Dobbiamo coltivare e far crescere la disponibilità della Regione Lombardia a investire nell’impianto sportivo e in tutto il Parco. Si deve pensare a cosa significano questi per l’economia del nostro territorio”.

Fino al 2016, Monza ha un contratto con la Formula 1 e sarà onorato. Ma è proprio dopo quella data che potrebbe verificarsi ciò che si era temuto già quest’anno, ossia che il GP d’Italia non si svolga più a Monza. “La Brianza vuole che il contratto con Ecclestone venga rinnovato anche oltre il 2016? Dobbiamo dimostrare di avere la volontà e la forza perché ciò avvenga. Le possibilità di rinnovo ci sono, ma bisognerà tirare fuori più soldi rispetto ad ora”.

Insomma, due anni sembrano un tempo così lungo, ma non lo sono quando si parla di trattative in F1. Del rinnovo tra Monza e la F1 si inizierà a parlare a breve e il Presidente Valli punta a dare stabilità ai vertici del circuito per affrontare tutto al meglio. E si inizia praticamente da subito: “Al rientro delle festività, cercherò di confermare, almeno fino alla prossima estate, l’auttale direttore Alfredo Scala, dandogli maggiori poteri, e Federico Bendinelli per la gestione dei rapporti con la FIA e con Ecclestone”.

4 Commenti

  • Monza non si tocca!
    Il management vada in toto aff…
    Tra loro c’era il figlio di”Ignazio” La Russa, immaginatevi…

  • Dopo avere stravolto il circuito e sopratutto lo spirito dell’autodromo in nome di un rinnovamento “reso necessario per non morire”, ecco che questi incapaci sono di nuovo a piangere e a battere cassa…..ma andate affan….

  • SECONDO INDISCREZIONI LA NUOVA PISTA DI TILKE AVRA SOLO RETTILINEI DA DRS E TORNANTI, PER FAVORIRE I SORPASSI.

  • No dai non toglieteci gli ultimi circuiti classici come Monza SPA o Silverstone dove si può respirare la vera passione dei tifosi di formula 1 rispetto alle piste progettate da Tilke che nonostante siano quasi sempre belle dal punto di vista scenografico (hotel fantascientifici accessibili solo a milionari – tribune strutturalmente bellissime ma semivuote) offrono uno spettacolo sempre inferiore dovuto al layout dei circuiti e sopratutto al numero ridicolo degli spettatori presenti.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!