Montezemolo: “Raikkonen e Alonso, coppia pericolosa”

3 gennaio 2014 13:19 Scritto da: Davide Reinato

Montezemolo definisce la coppia Alonso – Raikkonen “Pericolosa”. Ma poi avverte: “I piloti sanno che devono correre per la Ferrari e non per i loro interessi personali”.

raikkonen-ferrariMancano poco più di due mesi al via del Campionato 2014 di Formula 1 e c’è grande attesa in Italia per capire se la nuova Ferrari avrà la possibilità di tornare a lottare per il titolo. La nuova coppia Alonso – Raikkonen porta con sé un grande fascino per ciò che rappresenta e lo stesso Montezemolo ha ammesso che si tratta di una coppia pericolosa.

In due sensi, essenzialmente. Pericolosa per gli avversari, in primis, perché entrambi hanno mostrato di avere le carte in regola per puntare in alto. Due titoli mondiali per Alonso, uno per Raikkonen. Insieme, una grande esperienza al servizio del Cavallino Rampante.

Ma nessuno può essere in grado di escludere che questa sia la classica coppia che scoppia. Il Presidente della Ferrari ha ammesso: “Mettere insieme Kimi e Fernando potrebbe essere pericoloso. Ma in F1, tutto è potenzialmente pericoloso. Penso che Fernando sa che non corre per se stesso ma per la Ferrari. E Kimi sa che lui è nella sua seconda metà della carriera e saranno due anni molto importanti per lui, d’esperienza e responsabilità”.

Parlando con l’agenzia di stampa Reuters, Montezemolo ha inoltre aggiunto: “Stefano Domenicali ha parlato molto chiaramente ad entrambi. Hanno l’onore e la responsabilità di guidare per la Ferrari e ogni pilota è a conoscenza che deve guidare per la squadra, non per sé stesso. Se un pilota sceglie di guidare per se stesso, ci sono le alternative. Possono creare una propria squadra, andre in una squadra diversa. Ma in Ferrari, queste sono le regole!”, ha concluso.

8 Commenti

  • Concorde che in primis, la Scuderia Ferrari, debba costruire un macchina competitiva ed affidabile sin dalle prime qualifiche.
    Poi credo che i piloti di sale in zucca c’è n’è abbiano, non sono più dei ragazzini. quindi i “problemi” si risolveranno in pista. Montezemolo dovrebbe smetterla di intervenire su questo discorso, dato che ingaggia gente, che dovrebbe essere adulta e vaccinata. Perché, parlo da tifoso, deve essere la pista a dimostrare chi è il più veloce, il più bravo non queste ripetitivi esternazioni che innervosiscono la gente prima ancora di incominciare.
    Metti la macchina che sappia vincere e convincere in pista, poi se ne riparla quando sará il momento, con i piloti.

  • Alessandro HAMALORAI

    mah! secondo me le nuove F1 assomiglieranno molto alla Brawn del 2009 nella parte anteriore, e al posteriore somiglieranno alle GP2 con lo scarico unico centrale.

    Ma a differenza del 2009, stavolta , dovrebbero essere più belle esteticamente.

    P.S Montezemolo dice che Kimi/Nando è una coppia pericolosa? Sìììììì…………per gli altri!!! 😀

  • Speriamo bene, in bocca al lupo Ferrari!

  • Chiedo venia, credo si riferisse al simulatore

  • Montezuma ha parlato di “strana macchina”, non è che ritroveremo con un muso in stile Williams FW26?

    • Dove hai letto l’intervista ?
      Sopra non è presente il tratto di intervista dove viene citata la nuova macchina.
      Certamente le nuove macchine saranno molto strane, l’impatto estetico sarà notevole, dopo che per anni siamo stati abituati alle macchine che hanno corso fino al 2013.
      Le speculazioni, anche fantasiose, sono tante ed è bello navigare in rete e trovare molteplici schizzi delle prossime macchine, realizzati da
      Esperti e Appassionati !!!
      Insomma il bello deve ancora venire…..
      Secondo me questo periodo è quello più bello della stagione di F1, in attesa delle nuove macchine, ci si immagina come potrebbero essere e con l’attesa crescente c’è un misto di speranza e attesa legato ad esse.
      Un pò come succede nel Calcio durante il Calcio-Mercato.

  • La cosa più importante caro Presidente è dare loro la macchina migliore, in questi ultimi anni abbiamo sentito 5 scuse per giustificare gli insuccessi: motore bloccato nello sviluppo, problemi di staff non all’altezza della concorrenza, problemi con la galleria, mancanza di test, cambio regole in corsa. Di queste quest’anno ben 4 non hanno più alcuna ragione di esistere. Ora devono arrivare i risultati sul campo. Poi sulla gestione dei piloti affari vostri, ma dobbiamo arrivare pronti e dare lo spettacolo che ci attendiamo.

  • principesco88

    Secondo me il campionato costruttori è più vicino!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!