F1 2014 verso una svolta. L’ipotesi di stile delle nuove auto

6 gennaio 2014 15:12 Scritto da: Marco Di Marco

Come saranno le nuove monoposto di F1 2014? Cambieranno molto, specie all’anteriore. Vediamo che potrebbero evolversi con questa ipotesi di stile.

Manca ormai poco per poter finalmente ammirare le nuove forme delle monoposto di F1 2014. La rivoluzione regolamentare che interesserà le monoposto, non riguarderà soltanto l’aspetto prettamente meccanico, con l’introduzione delle power unit turbo compresse, ma investirà notevolmente anche la configurazione aerodinamica delle vetture, comportando un vero e proprio stravolgimento delle linee divenute ormai standardizzate negli ultimi 5 anni.

Oggi ci soffermiamo ad analizzare l’anteriore delle monoposto, ossia la zona che subirà le modifiche più evidenti ad occhio nudo. La nuova disciplina regolamentare, prevede infatti la posizione del muso a 185 mm dal piano di riferimento. Ciò si traduce nella fine dell’era dei musi altissimi e degli scalini, complice anche l’abbassamento del telaio in corrispondenza della centina fissato per regolamento in 525 mm. Si tornerà a vedere monoposto dotate di musi bassi.

Proprio il design del “nose cone” ha scatenato la fantasia dei vari tecnici sul web, ed anche noi proviamo a dare la nostra ipotesi di stile sui musi delle vetture.

Una prima ipotesi prevede un disegno classico, quasi un ritorno ai primi anni 2000. Come si nota dal disegno, si ritorna ad un muso a formichiere, simile nell’idea a quanto già visto sulla Ferrari F2001. Il notevole abbassamento a 185 mm dal piano di riferimento, comporta una notevole incurvatura della parte sottostante del muso, finalizzata a garantire una maggiore portata d’aria nella parte inferiore della vettura per compensare lo svantaggio imposto dal regolamento. Verranno mantenuti i piloni di sostegno oversize così da poter incanalare al meglio i flussi stessi ed indirizzarli verso i turning vanes.

formichiere

La seconda ipotesi, che tuttavia non prevediamo verrà in alcun modo realizzata, prevede la realizzazione di un muso a tricheco. L’idea è circolata nei mesi scorsi su Autosprint ma, ad opinione di chi scrive, potrebbe essere da scartare visti i risultati piuttosto deludenti ottenuti dall’unica vettura che abbia mai montato una soluzione similie, vale a dire la Williams FW26 del 2004. Come ricorderanno gli appassionati, la soluzione, studiata dai tecnici del team di Grove, comportava un innalzamento del baricentro della monoposto e un notevole aumento del peso, oltre a problemi di set up, e fu gettata nel dimenticatoio per tornare ad una configurazione tradizionale di muso a partire dal Gp di Ungheria del medesimo anno.

Nella nostra configurazione abbiamo immaginato un muso notevolmente corto, addirittura in posizione arretrata rispetto al profilo alare, seppure posto sempre alla medesima altezza di 185 mm dal piano di riferimento. I piloni di sostegno divengono veri e propri convogliatori di flusso oltre che elementi necessari a sorreggere il muso della monoposto, ed hanno dimensioni XXL proprio per garantire un corretto orientamento dei vortici.

ala-tricheco

L’ultima soluzione, nella nostra analisi decisamente estremizzata, riguarda il muso con protuberanza. Nelle scorse settimane, autorevoli fonti hanno ipotizzato l’utilizzo di questa soluzione sulle monoposto 2014. Soprattutto, dopo le immagini del crash test Catheram, molti hanno ritenuto che la scuderia di Tony Fernandes adotterà proprio questa soluzione, esteticamente poco gradevole, sulle proprie vetture. E potrebbe non essere l’unica a farlo, a quanto pare.

Nella nostra ricostruzione abbiamo voluto rendere meno “inguardabile” il nuovo muso, dotandolo di forme spigolose e quasi futuristiche. Come si può infatti notare, il muso viene diviso idealmente in due parti. La prima, più arretrata, fa parte della zona del telaio con altezza imposta pari a 525 mm, da noi immaginata notevolmente scavata nel sottoscocca e dotata di raccordi spigolosi con la zona del muso incaricata di reggere al crash test. Questo secondo elemento viene a collegarsi con la parte centrale della scocca e si inclina sino all’altezza imposta di 185 mm. Anche in questo caso i piloni di sosteno hanno misure importanti per fungere da veri e propri convogliatori di flusso.

penis-nose

Le tre ipotesi raffigurate, suggestive e molto estremizzate, fanno da contraltare alla nostra ipotesi di vista frontale della monoposto. Non avendo ancora elementi certi su cui basarci, abbiamo ipotizzato una vettura dotata di muso a formichiere, quindi dal design tradizionale, leggermente scavato nella parte superiore del telaio, e notevolmente arcuato nella parte sottostante.

L’ala anteriore si presenta nella sua nuova larghezza imposta dalla FIA pari a 1650 mm, mentre l’alettone posteriore subisce una modifica minima consistente in 200 mm di sbalzo massimo consentito tra il punto basso della curvatura del profilo principale e il margine superiore dell’alettone stesso.

Il DRS avrà un maggior angolo di apertura, mentre ritorneranno i piloni di sostegno centrali dell’ala, essendo stato vietato dal regolamento il “beam wing“, ovverosia il profilo alare posto sopra il diffusore che in precedenza, oltre a fornire carico aerodinamico, fungeva anche da supporto di collegamento tra le due paratie dell’ala.

frontale

Quelle brevemente analizzate, sono dunque le novità aerodinamiche maggiormente visibili e che soprattutto stanno stuzzicando maggiormente la fantasia degli appassionati. Basterà pazientare ben poco tempo per capire che forma avranno le nuove monoposto e, soprattutto, chi avrà azzeccato la soluzione che detterà le linee guida del futuro.

30 Commenti

  • Sarà questa la nuova Ferrari?
    youtu.be/LHMdLoXAg-g

    • Rosso dentro

      NO
      e F139 non sarà il nome…quella dell’anno scorso si chiamava F138 per celebrare l’addio all’era dei 8cilindri…se seguissero la logica di quel nome si dovrebbe chiamare F146…ma questa volta invece che la denuncia della Ford prenderebbe quella dell’ALFA!!!! :)

  • Una problematica rilevante e di cui nessuno parla sarà l’andamento dei flussi provenienti dall’Ala anteriore verso le gomme anteriori.
    Il restringimento dell’ala a 1.65 m. fà si che questa terminerà da entrambi i lati alla mezzeria delle gomme anteriori.
    Bisognerà studiare dettagliatamente la situazione, convogliare l’aria dell’Ala verso l’interno delle gomme e sotto la scocca (e non verso l’esterno come accadeva fino al 2013) come accadeva negli anni 90 e nei primi anni 2000, insomma un bel cambiamento rispetto agli ultimi 5 anni.

  • A furia di pensare ai nuovi musi della future macchine si dimentica che anche la parte della carrozzeria superiore e delle pance cambierà moltissimo, non ci saranno gli Scarichi alti e l’ingresso delle pance sarà più ampio per non parlare della parte terminale dei cofani motore dove alloggeranno i Terminali di scarico.

  • Ragazzi ma dove sono tutti i “vecchi” utenti del Blog, insomma gente tipo Ronny, Caribbean e tanti tanti altri ?
    Sveglia !!!

  • Alessandro HAMALORAI

    Io personalmente sarei per la tradizione e quindi mi piace la n.1
    D’altronde devo ammettere che la soluzione 3 seppur brutta da vedere è anche quella più interessante.

    Guardando la foto n.1, noto come il muso sia molto più basso di quello che immaginavo. Praticamente se non vedo male, la punta del muso arriva fino alla base dell’alettone anteriore!?

    Vedremo comunque se le squadre si saranno uniformate su una sola idea, oppure vedremo monoposto con concezioni diverse tra loro per quello che riguarda l’anteriore.

    • oltre ad essere basso va oltre l’ala..quindi la prima idea io la vedo troppo negativa..la terza seppur antiestetica è una delle poche idee che permettono di mantenere una certa continuità coi musi alti di oggi..ci sarebbero però altre idee e spero di vederne delle altre..quel muso ad uncino è proprio brutto..

      • Quoto completamente, la differenza tra la 1^ e la 3^ Soluzione si vede ad occhio, la 3^ quella con il musetto a forma di “Uncino” farebbe si che ci sarebbe una maggiore quantità/qualità di flusso il più pulito possibile sotto la scocca, credo sia una cosa non da poco anzi…..
        Per cui secondo me è più probabile che vedremo soluzioni simil 2 e 3 rispetto alla più convenzionale 1.

    • http: // www .youtube. com /watch?v=9jSTNd6Mqqs
      Da questo video di Piola a me non dispiace affatto l’aspetto delle nuove monoposto. Certo ce di meglio(il muso alla Brawn) ma sono tutti alla ricerca dell’massimo carico aerodinamico al retrotreno.

    • Concordo, è la più bella da vedere, sembra di essere tornati alla prima Ferrari dell’era Schumi!

  • Secondo me la soluzione stilisticamente migliore è la seconda, vorrei precisare che la Williams con il muso a “tricheco” ebbe problemi di rigidezza torsionale dovuta, non alla forma del muso, ma a seguito dell’ adozione della doppia “chiglia” per l’ ancoraggio delle sospensioni, il muso a tricheco + la doppia chiglia (una sorta di tunnel vains) avrebbero dovuto favorire l’ afflusso d’ aria sul fondo, invece i problemi strutturali furono notevoli il telaio era troppo poco rigido all’ anteriore. La terza soluzione è veramente inguardabile… peggio dello scalino!!!

  • Rosso dentro

    La soluzione 3, per quanto orrenda sia, anche secondo me sarà la più gettonata in quanto SEMBRA quella che consente un flusso maggiore sotto la macchina…

  • Aggiungo girano tantissime immagini in giro su possibili anteriori..vi dico che quello della terza soluzione nonostante faccia schifo..è notevolmente piu bello di certi esempi..ci sono alcuni che suppongono in una cosa tipo navi mercantili..con un uncino che si prolunga da sotto e il muso che tende verso l’alto..cose assurde..

  • guapo purtroppo si vede chiaramente dal crash test..la catheram userà la terza soluzione..come la catheram sono sicuro che la maggior parte lo faranno..

    • Infatti dopo il crashtest della catheram la mia paura era proprio quella..non e’ tanto per il muso appuntito,che anni fa e’ stato utilizzato sulle mclaren,ma e’ quella squadratura che e’ un vomito x i miei occhi..a mio parere le f1 devono anche essere belle esteticamente,oltre che ingegnose..e come uscire con una ragazza intelligente na con il nasone XD

  • Quotone per VinceGuapo.

  • la soluzione 3 potrebbe essere interessante

  • basta che il prossimo anno la red bull nn vince più, il resto mi importa relativamente

  • Sinceramente la soluzione n° 3 mi intrigherebbe così come la n° 2 al contrario della n° 1 un pò troppo convenzionale.

  • Per me è questo il periodo più ricco di fascino e attesa dell’intera stagione, quello che precede la presentazione delle nuove macchine, con tanta attesa mischiata ad attesa e speranza in attesa delle nuove nate !!!
    Il bello è nell’immaginare le future macchine anche con un pò di fantasia che non guasta, dopotutto è anche questo il bello della F1 !!!

  • Smetto di guardare la formula uno se fanno le macchine come nel disegno 3

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!