Muso basso,scarico alto: ecco come saranno le F1 2014

14 gennaio 2014 10:02 Scritto da: Mario Puca

Quello che sta per cominciare sarà un Campionato ricchissimo di novità tecniche dovute ai nuovi regolamenti. Analizziamo quelle più rilevanti che caratterizzeranno le vetture che scopriremo tra pochissimo.

disegno tecnica 2014Ormai ci siamo! Manca davvero poco alla presentazione delle monoposto di F1 che affronteranno il Campionato 2014 e tutto il Circus, dagli addetti ai lavori agli appassionati, è in trepidante attesa per veder tolti i veli alle nuove auto. Il web è ormai saturo dei primi “progetti”, sviluppati sia da tecnici che da semplici appassionati (non per questo meno interessanti, anzi!) e non mancano idee “rivoluzionarie”, visto che la stagione alle porte dovrà esserlo senza ombra di dubbio: motori turbo V6, importanza crescente dei motori elettrici (abituiamoci pure a chiamare tutto l’insieme “power unit”) ed aerodinamica profondamente ridimensionata sono gli elementi chiave del 2014.

Pur senza rinunciare al sicuro stupore che avremo quando saranno tolti i primi veli alle nuove vetture, soprattutto da parte dei top team, è però il caso di analizzare in dettaglio, visti i tanti cambiamenti regolamentari, tutte le caratteristiche più rilevanti delle prossime monoposto di F1.

Partiamo dall’anteriore che, a causa dei nuovi regolamenti, subirà un vero e proprio stravolgimento. I musi alti del 2013 andranno nel dimenticatoio, visto che dal 2014 il muso avrà un’altezza massima di 185 mm. Ciò andrà ovviamente ad influire sull’aerodinamica dell’intera vettura, visto che, con musi così bassi, verrà sensibilmente ridotta la portata d’aria che transita al di sotto della scocca e del fondo piatto. Non a caso, proprio per ridurre al minimo questo effetto, sono circolate tante idee (alcune stranissime ed inedite, oltre che orrende dal punto di vista estetico…) sugli stratagemmi che gli ingegneri potrebbero escogitare per rispettare l’altezza massima senza sacrificare eccessivamente il passaggio dei flussi (Date un’occhiata alle nostre ipotesi di stile). muso 2014

Anche l’ala anteriore subirà una modifica piuttosto rilevante: dai 1800 mm del 2013, l’estensione dell’ala si ridurrà a 1650 mm. Le vetture, quindi, saranno dotate di superfici aerodinamiche più piccole e dovranno compensare con una maggiore incidenza dei profili, a svantaggio del drag. Ultima modifica importante è quella relativa alle “dummy cameras”, quei profili neri che solitamente chiamiamo “telecamere” ma che spesso vengono utilizzate più per fini aerodinamici che per le riprese televisive. Fino a ieri le abbiamo viste posizionate un po’ dappertutto: in basso tra i piloni, in punta al muso o ai suoi lati. Dal 2014 viene messa al bando la funzione aerodinamica e le “telecamere” dovranno essere necessariamente posizionate ai lati del muso ad una distanza dal piano di riferimento compresa tra i 325 ed i 525 mm.

Anche la scocca andrà più in basso, con un’altezza massima di 525 mm (rispetto ai vecchi 625mm). Anche questa modifica, quindi, come per i musetti bassi, influirà notevolmente sulla quantità d’aria proveniente dall’avantreno ed utilizzata dal fondo vettura per generare effetto suolo, riducendola in maniera significativa. Tra l’altro, anche la posizione dei piloti sarà diversa, con benefici anche in termini di “visibilità” della parte anteriore della propria vettura, fino a ieri decisamente ridotta.

scocca 14

Dall’avantreno ci spostiamo alla parte centrale della vettura, la quale subirà modifiche dovute alla maggiore esigenze di raffreddamento date dalle nuove power unit. Difficile vedere qualcuno imitare la Sauber C32 (FOTO); le monoposto avranno bisogno di più aria ed avremo di conseguenza aperture di dimensioni maggiori. Da segnalare anche le nuove strutture di assorbimento degli impatti laterali, le quali sono state ridisegnate per una maggiore efficacia..

Il retrotreno subirà modifiche piuttosto importanti, visto che le nuove regole mirano ad eliminare ogni interazione tra gas di scarico e superfici aerodinamiche. Ne è diretta conseguenza la posizione obbligatoria dell’unico terminale di scarico centrale, terminante oltre l’asse posteriore di una misura compresa tra i 170 ed i 185 mm e ad un’altezza compresa tra i 350 ed i 500 mm al di sopra del fondo. Inoltre, gli ultimi 150 mm dello scarico dovranno essere inclinati verso l’alto di 5°. L’unica tolleranza riguarda il cd. “off set”, cioè la possibilità di collocare il terminale di massimo 100 mm a destra o a sinistra rispetto all’asse longitudinale in previsione del monkey seat o del pilone di supporto dell’ala posteriore. Da sottolineare che il terminale dovrà fuoriuscire dalla parte terminale del cofano, il quale non potrà avere alcun elemento aerodinamico per deviare i gas di scarico.

laterale-scarico

Novità piuttosto importanti per l’ala posteriore: scompare il profilo di supporto dell’ala (il cd. beam wing), la quale sarà fissata per mezzo di un pilone centrale, probabilmente sdoppiato per consentire il passaggio dei gas di scarico ed l’applicazione del “monkey seat”. Il profilo principale dell’ala posteriore sarà collocato più in alto di 20 mm, sempre per tenere i gas di scarico alla larga dall’aerodinamica della monoposto, e l’intera ala potrà avere un’estensione in altezza di 200 mm (rispetto ai vecchi 220). Il flap del DRS, invece, sarà maggiorato: dai precedenti 50 mm si passa a 70mm.

retro 2014

In definitiva, alla luce delle nuove regole, la Formula 1 del 2014 sarà meno “aerodinamica” e più “meccanica”, con le Power Unit che avranno un ruolo decisamente più importante rispetto alle “acrobazie” con gli scarichi protagoniste negli ultimi anni.

24 Commenti

  • MotoreAsincronoTrifase

    visto come le ha prese dal tedeschino non dire ce e’ il piu’ forte di tutti i tempi significherebbe ammettere di essere una schiappa.

  • E una soluzione stile “Indycar”, ovvero con i flap che partono direttamente dal musetto, potrebbe essere fattibile?

    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/44/Mercedes_Indycar.jpg

  • Mi pare di aver letto in un altro sito che una delle opzioni per cui la Lotus abbia deciso (o a questo punto) sia stata costretta a saltare i primi test è che è stato considerato irregolare il loro musetto, il quale presentava nella parte terminale l’estremizzazione della filosofia del muso a proboscide, e cioè muso…a manico di scopa! (niente di più orrendo e antiestetico). A questo punto speriamo sia vero che una soluzione del genere sia irregolare, almeno ci risparmiano certe bruttezze…

  • @davide78
    Ci stai dicendo che il famoso muso a formichiere quindi e’ niente di meno quello utilizzato sulle mclaren del 2007,2008?perche’ se cosi fosse erano molto belle esteticamente

    • dipende guapo..il muso che c’è nell’altro articolo a punta sai..sembra proprio essere stato usato dalla catheram..newey disse tempo fa che proprio questo limite di bassezza renderà brutte le vetture..spero di sbagliarmi perchè anchio amavo le vetture 2007-08..

    • Per muso a “Formichiere” si intende un Muso affusolato in punta proprio come le McLaren del 2007 e 2008 oppure come le Williams degli anni 1993 e 1994 le ricordate ?
      Ripeto ho letto attentamente il Regolamento Tecnico e credo che il Musetto a “Tricheco” non sia possibile da realizzare per il semplice motivo che la parte finale del muso non rispetterebbe i 18,5 cm. prescritti dal Regolamento.

      • Grazie!comunque seppur possa somigliare molto alla soluzione “mclaren” 2007-2008,dalle foto riportate negli altri articoli,si nota come il muso a punta,tende poi ad allargarsi in modo spigoloso,a differenza della soluzione mclaren che invece era piu’ lineare e tondeggiante,quindi a mio parere piu’ bella esteticamente..chiedo perche’ ci capisco poco in fatto aerodinamico

  • Io sono pro ‘muso basso’ che punta verso l asfalto come una volta.. Ormai avevamo fatto l abitudine a quei musi alti ma credo che esteticamente non ci sia paragone. Per il discorso tecnico non saprei cosa dire in quanto non sono un progettista.

  • Meno male!se nn erro a questo punto,esteticamente le vetture assomiglieranno a quelle del 2009..sempre meglio del muso a formichiere

  • Ho analizzato bene il nuovo regolamento tecnico e direi che per quanto riguarda la parte anteriore l’ipotesi paventata sia da voi che da molti appassionati e cioè quella del Musetto a “Tricheco” sarebbe non fattibile e fuori regolamento.
    Con il Musetto a “Tricheco” il musetto stesso non potrebbe trovarsi a 18,5 cm. dal Piano di Riferimento ma molto più in alto.
    L’unica soluzione fattibile è quella del muso a “Formichiere” con una parte più larga (la parte che si attacca alla scocca) e con una parte terminale a “Proboscite” proprio per non intralciare il flusso che investe frontalmente la macchina.

    • beh c’è anche la soluzione stile nave..punta alta con un prolungamento che punta ai 180mm..difficile a spiegarsi a parole..comunque sinceramente non so fin quanto queste soluzioni siano utili..fare un disegno e dire che questa soluzione estrema è utile è facile..ma al grafico relazionare dati e tutto è molto diverso..molte volte abbiamo visto che la soluzione più semplice è quella migliore..io non mi stupirei nel vedere un normale muso che punta in basso..prendendo come esempio quest’anno abbiam visto come la lotus e la force india sono state due vetture molto competitive eppure erano strutturate con forme semplici..a differenza della ferrari che tra scarichi e sospensioni ha scelto le idee più estreme..

      • comunque potrei chiederti se nel regolamento è prevista una linearità dell’alettone anteriore?..per intenderci come quelli degli ultimi anni e non come quelli del 2008 e anni precedenti?

      • Cosa intendi per linearità dell’Alettone anteriore ?
        Il regolamento prevede solo il restringimento dell’Ala da 1,80 m. a 1,65 m., rimarrà invariata la parte neutra dei 50 cm. centrali.

      • Secondo me la soluzione stile a “chiglia di nave” non avrebbe senzo, ok la parte bassa ma la parte superiore sarebbe sempre di intralcio al flusso, per cui credo la soluzione più usata sarà quella del muso a “formichiere” vedremo musi simili a quelli della bellissima McLaren Mp4-22 del 2007 o della Mp4-23 del 2008 (la macchina che permise a Hamilton di vincere il titolo).

      • beh tutto sommato non sono male quei musetti..spero solo che non siano come l’illustrazione di piola..

  • Bell’articolo ma sono cose scritte e riscritte in rete in questi mesi, il tempo delle chiacchiere e delle indiscrezioni stà per terminare…..finalmente direi.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!