Ferrari propone un ‘Budget Cap’ alternativo

16 gennaio 2014 11:02 Scritto da: Redazione

La Ferrari proporrà alla FIA un nuovo approccio al Budget Cap nella riunione che si svolgerà il prossimo 22 febbraio. Ecco di cosa si tratta.

domenicali + whitmarshCome vi abbiamo già anticipato ieri, il prossimo 22 gennaio la FIA si riunirà con le squadre per iniziare le discussioni sul Budget Cap. Secondo quanto approvato dallo Strategy Group e della F1 Commission, infatti, entro giugno devono essere stilate le nuove regole sul tetto di spesa che le squadre dovranno rispettare.

Tutte le squadre sono d’accordo nel sostenere che la Formula 1 debba tagliare nettamente le spese, ma le modalità con cui ognuno vorrebbe raggiungere tale scopo sono sempre molto diverse tra loro e cozzano, spesso, con il vero obiettivo finale.

Una delle proposte alternative al budget cap è stata elaborata proprio dalla Ferrari ed è Stefano Domenicali – Team Principal del Cavallino – che anticipa quello che è un approccio diverso a quanto si è vociferato finora: “Abbiamo un’idea sul tavolo e non è quella di mettere tutte le squadre allo stesso livello, si tratta di qualcosa di diverso. Ci stiamo concentrando sulle misure che potrebbero influenzare solo i grandi team e non quelli che si trovano in difficoltà”, ha ammesso.

In linea di massima, dunque, l’idea è quella di non dare a tutti lo stesso budget, ma creare un range di risorse differenti per un team che è anche costruttore di motori, rispetto a uno che invece deve solamente creare il telaio. “Per quale ragione non prendiamo in considerazione un diverso approccio che consente ad una squadra che vince una certa quantità di denaro di spendere questa somma? In questo modo, potremmo mantenere un equilibrio sui bilanci, a seconda delle diverse strutture, tenendo un approccio che tenga conto delle differenti situazioni”, ha concluso.

11 Commenti

  • io la leggo invece diversamente: mi pare corretto che chi si fa tutto in casa abbia un budget più elevato rispetto a chi è solo un telaista ma solo se quest’ultimo il motore non se lo deve pagare (ecco allora che ha senso equilibrare le risorse di RB, Lotus e McLaren che il motore non lo pagano con quello di Ferrari e Mercedes che invece il motore se lo fanno in casa). Le squadre piccole invece, che il motore lo pagano, almeno da quanto ho capito, non avrebbero questo limite di spesa (ovviamente) e anzi potrebbero ricevere bonus superiori rispetto a quelli attuali.

    In quest’ottica la proposta Ferrari, con tutte le discussioni che si possono avere sul budget cap ecc, mi pare più sensata di quella in essere negli anni scorsi. Posto che comunque i furbi ci saranno sempre …

  • @elGuapo
    Pienamente d’accordo con te, su questie nuove unità motrici si lavora da parecchi anni e ci sono fior fior di milioni di investimente, e normale che in qualche modo devono ammortare le spese vendendo motori ai clienti, ma io parto dal presupposto che sia Ferrari che Mercedes, come priorità sviluppano i motori per loro stessi, han tutto l’interesse ad investire per aver un prodotto migliore, forse Domenicali si riferiva alla RedBull, la Lotus o la McLaren (Honda) che investono le loro risorse solo sul telaio e poi si affidano a motoristi esterni senza perdere tempo e risorse su 2 fronti, ma se facciamo l’esempio con i team medio piccoli che già annaspano di per se, se si riduce il budget a loro disposizione solo perchè costruiscono solo il telaio, da dove li tolgono fuori i soldi per i motori? Se RedBull, Lotus, e McLaren (Honda) portano comunque pubblicità ai motoristi non vale lo stesso discorso per le medio piccole, loro avrebbero solo da perderci con una regola simile

  • Premetto che il budget cap credo sia una boiata pazzesca che snatura la f1, un comunismo tecnologico che abbassa solo il livello generale di chi lo rispetta… Queste opzioni sono anche peggio. Chi vince, a meno di stupidità aumenterebbe il gap e sulla questione motori è effettivamente una cosa solo pro ferrari e mercedes che poco si sposa con i motori congelati… Piuttosto toglierei il congelamento di questi ultimi e chi vuole spende in meccanica e chi nn vuole in aerodinamica

  • Spero boccino questa idea, perchè chi sviluppa anche il motore (ferrari e mercedes) dovrebbe avere un badget più alto? Non penso che questi motoristi i motori li rergalano ai team clienti, anzi, nel prezzo di vendita dei motori mettono in conto anche le spese di sviluppo e non solo il costo del motore

    • si ma se decidi di progettare un motore in casa i soldini da qualche parte devi prenderli, sai com’è… e se davvero avessero compreso i costi di sviluppo di sicuro non avremmo la griglia completa, parliamo di più di 2 anni di ricerca e sviluppo.
      Parere personale, forse è l’unica cosa su cui sono d’accordo con Domenicali: chi sviluppa il solo telaio evidentemente ha dei costi molto inferiori a chi invece progetta tutto, per cui nel tetto di spesa bisognerà tenerne in qualche modo conto.

  • si ma ancora devono capire che il budget cap è un’assurdità? cioè usare aziende esterne lo fanno tutti..per limitare le spese bisogna limitare tante altre cose..cambiare regolamento non mettere un tetto di spesa..

  • mi sembra una fandonia ancora peggiore del budget cap fisso per tutti.
    basterebbe iniziare a dividere i proventi derivanti da diritti tv e sponsorizzazioni con un meccanismo a classifica invertita, e nessuno avrebbe più il problema dei soldi, ma finchè tra i team e la pista ci sarà la CVC di Bernie non ci sarà verso di risolvere questa situazione.

    • MotoreAsincronoTrifase

      ma cosa dici? Meta’ schieramento farebbe a gara per arrivare ultimo. IO dividerei invece in modo piu’ equo. Meta’ dei proventi diviso in parti uguali e l’altra meta’ in base ai meriti. Cosi’ anche le scuderie minori avranno qualcosa da spendere. Qualcuno mi deve dire come fara’ una squadra come la catheram a fare qualcosa di buono senza aver preso nulla

  • “Per quale ragione non prendiamo in considerazione un diverso approccio che consente ad una squadra che vince una certa quantità di denaro di spendere questa somma?
    Secondo questa idea, non si creerebbe un limite di spesa, ma una sorta di “io ho vinto di più e spendo quello che ho vinto, tu non hai vinto niente e non spendi

    • MotoreAsincronoTrifase

      semplice. C’e’ un tetto di spesa che pero’ non e’ lo stesso per tutti. In particolare che fa solo il telaio dovra’ spendere di meno chi invece si fa anche il motore in proprio dovra’ spendere di piu’. Per il resto dovrebbe essere la stessa idea di prima.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!