Ecclestone afferma: “Non ci sarà alcun cambiamento”

17 gennaio 2014 12:36 Scritto da: Giacomo Rauli

Bernie Ecclestone ha appena rassegnato le dimissioni dal consiglio che controlla la Formula Uno ma afferma che non cambierà nulla, perché continuerà a lavorare anche senza la carica istituzionale

Bernie-ecclestone-libroIeri la notizia del “passo indietro” compiuto da Bernie Ecclestone riguardo il suo ruolo istituzionale ai vertici della Formula Uno ha destato scalpore, producendo reazioni contrastanti tra addetti ai lavori e tifosi.

Il primo a manifestare la propria solidarietà e a decantare quanto di buono fatto da Ecclestone negli ultimi anni è stato il team principal della Red Bull, Christian Horner, secondo alcuni erede designato dell’ottantatreenne britannico. Horner ha dichiarato apertamente di sperare che Mister E possa rimanere al timone del “Circus” iridato, perché sarebbero indubbi i benefici portati alla categoria attraverso il suo lavoro negli anni di reggenza.

Seppur da dietro le quinte, Ecclestone ha fatto sapere che, anche se qualcosa è cambiato, in realtà non cambierà proprio nulla, perché continuerà a essere presente e a lavorare come ha sempre fatto, nonostante il processo di aprile. Se Ecclestone fosse condannato per corruzione (e non solo) dovrebbe scontare dieci anni di carcere, ma il vertice della Formula One Management non si è mai scomposto e ha dichiarato:Voglio solo fare ciò che è giusto. Mi faccio da parte per quanto riguarda la carica istituzionale, ma dopo il processo tornerò al mio posto“. Certo, tutto sarà più complesso qualora venisse dichiarato colpevole.

Le mie dimissioni sono state preparate un paio di mesi fa. Parlavo del processo con i miei collaboratori e ho deciso di farmi da parte per quel periodo. Mi sono fatto da parte, ma per ciò che riguarda circuiti e gare sarà tutto come prima. Non cambia proprio nulla“, ha concluso Ecclestone, il quale ha parlato al quotidiano britannico The Daily Telegraph.

10 Commenti

  • Pensa Bernie, dopo tante bandiere a scacchi potresti anche vedere il sole a scacchi…..che bello !!

  • tatanka2003

    Il fatto che Horner si sia subito eretto a difensore di mister E. fa rodere i nervi a certi ‘troll’, da me identificati come ratti che non sopravvivono a coloro che li cacciano in maniera sistematica…
    Mister E. avrà anche il merito di aver fatto crescere la F1 e questo è un dato di fatto, ma gli piace troppo giocare come ‘gli Dei fanno con noi come i bambini con le mosche’…

  • RedFerrari96

    Ecclestone ha reso la F1 mondiale, pero ha sempre agito con la prerogativa di guadagnare e questo ha fatto male a questo bellissimo sport. Se Bernie andasse via dalla F1 io sarei contentissimo, perché per colpa sua abbiamo corso in India , e forse ci torneremo ancora (Speriamo di no), in Corea ( Non voglio mai più sentire il Gp di Corea, anche se la Pista, pur essendo un tilkodromo non era male, rispetto alle altre), e in altri posti folli. Inoltre per colpa sua la RAI non è riuscita a pagare il ticket della F1, perché il costo è altissimo.

  • togliti dalle paxxe definitivamente…..

  • Quando leggo certe notizie non riesco a non pensar male.
    Il primo a testimoniare solidarietà è stato Christian Horner…
    …il rappresentante del team che ha avuto grandi meriti sportivi ma anche il team che ha maggiormente influenzato le scelte politiche del circus, soprattutto in deroghe tecniche.

    Se è vero che non cambierà nulla vedo un futuro prossimo a tinte fosche per la rossa che ha perso politicamente potere. Solo una macchina super potrà contrastare l’accoppiata team forte + politica a favore cdi cui ha goduto la RB negli ultimi anni.

  • Fuori dalle palle, Bernie. Fai il padre di famiglia e goditi gli ultimi anni che ti rimangono senza pensare ai tuoi sporchi soldi. Puoi mettere su altri milioni, ma te ne dovrai separare fra non molto, arrenditi.

  • È quel “Come ha sempre fatto” che non mi piace..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!