Haas Racing conferma di voler entrare in F1 nel 2015

17 gennaio 2014 10:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

Gene Haas, co-proprietario della Haas Racing, ha ammesso l’intenzione di far debuttare il proprio team – attualmente impegnato nella NASCAR – in Formula 1 dal 2015.

gene-haasDopo il clamoroso fallimento della USF1 nel 2010 e il successivo velleitaro tentativo della Cypher Group, un altro team americano punta all’ingresso nel mondiale di Formula 1. Gene Haas, co-proprietario della Haas Racing, ha confermato le voci che davano il suo team interessato all’ingresso in Formula 1 nel campionato 2015.

Così come anticipato ieri, tre scuderie avrebbero inviato alla FIA la domanda d’iscrizione al Campionato 2015: oltre alla Stefan GP dell’insistente Stefan Zoranovic e ad un team legato a Colin Kolles, si era fatto il nome della Haas Racing. Incalzato dalle voci di un possibile ingresso del proprio team in Formula 1, Gene Haas ha deciso di uscire allo scoperto: “Si, abbiamo inviato la domanda d’iscrizione alla Federazione Internazionale, ma di più non posso aggiungere. La FIA ora avvierà la procedura di selezione e solo se verremo selezionati avremo la possibilità di correre in Formula 1″.

Fondata nel 2002 e partecipante al campionato NASCAR americano, la Haas Racing ha recentemente ampliato la propria sede di Charlotte, disponendo anche di una galleria del vento utilizzata già in passato da alcuni team di Formula 1 e una struttura a Bruxelles, la quale potrebbe diventare la sede europea del team. Non si tratterebbe tuttavia di un ritorno in F1: la Haas Racing non ha nulla a che vedere con Carl Haas e il suo team che, utilizzando telai Lola, partecipò a 20 GP tra i campionati 1985 e 1986.

Secondo le prime indiscrezioni, l’ex team manager della Red Bull – Guenther Steiner – sarebbe coinvolto nel progetto, così come la Haas avrebbe avviato i primi contatti con la Dallara per la realizzazione della vettura che potrebbe portare al debutto il team il prossimo anno, così come fece la Campos Meta – poi HRT – nel 2010 proprio con il costruttore italiano.

13 Commenti

  • Una curiosità: Dallara ha realizzato il telaio anche per la prima monoposto presentata per il campionato di Formula E che partirà a settembre con alcuni “vecchi” piloti della F1. Andate a guardarvi il sito. :)

    • Anchio ho letto la notizia..e devo dire che ha attirato la mia curiosita’..le vetture sono molto meno potenti,ma deve essere interessante..sai dove trasmettono le gare in diretta?

      • Oh, è presto per adesso. O almeno, in Italia non si sa ancora nulla. Perfino lineup dei piloti non è ancora completa.

  • Fermi tutti … la Dallara HRT-Hispania Racing ecc progetto iniziato nel 2009 e sospeso nell’ottobre dello stesso anno per il mancato pagamento del progetto a Dallara, era una vettura onesta, considerando il budget risicato e soprattutto il progetto lasciato in pratica a metà e ripreso in mano da più di un progettista.
    Ma questo non deve dire che Dallara non sa fare vetture di F1: è una bestemmia, sinceramente.

    Si presume che Haas abbia abbastanza soldi e sponsor (dato che gli USA si stanno riappassionando alla F1) per dare i mezzi a Dallara per realizzare un progetto base competitivo. Ovvio pensare di vincere immediatamente è utopia, ma stare a centro gruppo potrebbe essere un obiettivo fattibile. Questo perché Haas ha una struttura Racing alle spalle di provata esperienza: aggiungeteci un pilota americano, aziende americane come sponsor. Beh potrebbe essere un bel progetto. Con più senso di Marussia o Catheram …

    • RedFerrari96

      Secondo me l’Haas Team potrebbe ricevere moltissime sponsorizzazioni se entrasse in F1, perché alcune aziende Americane potrebbero decidere di allargare i propri confini. E poi non è società che è la prima volta che compete nel motorsport, bensì è una realtà molto consolidata nel mondo delle corse americane.

  • in altri siti ho letto che una squadra punta a entrare in F1 con telai Dallara e motore Ferrari.
    la dallara sa benissimo fare telai da F1,e questo team non sembra campato per aria come l’HRT (che tra l’altro era mossa da un motore Cosworth).
    secondo me potrebbero fare bene (capitali permettendo)

    • Ma infatti nel fine anni 80 la Dallara in F1 ha fatto molto bene, addirittura podi con JJ Letho e il nostro de Cesaris. Secondo me però erano altri tempi…
      Certo è che se mi smentissero sarei non entusiasta, di più. Però se fallissero sarebbe uno smacco non meritato da un’azienda di quel calibro. In fondo è questo che mi preoccupa.

  • HRT 2, il ritorno
    Ma dico, alla Dallara dovete rivolgervi?
    Nelle qualifiche del 2010 a Barcellona la HRT giró solo mezzo secondo piú veloce della pole position in GP2: la Dallara sa fare telai da GP2-GP3, non da Formula 1. Che peccato, speravo fossero seri almeno questi qui. Kolles, so che ti chiedo troppo forse, ma pensaci tu a presentare qualcosa di decente!

  • Mi chiedo perche’ non si invogli a coinvolgere costruttori veri,stuzzicando cosi idee diverse di monoposto,invece di vedere sti montati che corrono un paio d’anni e poi se ne vengono dicendo”la f1 costa troppo,non arriveremo dove vorremmo arrivare”

    • Haas un montato??? Ma scusami, sai chi è Carl Haas? Che risultati ha ottenuto negli ultimi 30 anni nel motor racing statunitense? Stiamo parlando di un Team che ha vinto 11 titoli in svariate categorie, CART, INDYCAR, NASCAR. Insomma non mi pare proprio un montato.

      • Si so leggere!..comunque la indy non e’ la f1..gli auguro tutto il bene del mondo,ma in f1 nn riesco a vederceli

      • E x la cronaca,carl haas,ha gia provato nell’85,epoca in cui tutto era ancora possibile,2anni e se ne e’ andato

    • E, per la cronaca, non si parla di Carl Haas (cioè l’ex socio di Paul Newman nel team Newman/Haas che correva in IndyCaR)..
      Qui si parla di GENE Haas. Che ha un team che corre tutt’ora in Nascar in comproprietà con Tony Stewart (presete..?)
      Che sarà controverso quanto si vuole, ma “montato” proprio no.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!