Il futuro della McLaren passa da Dennis… e Brawn?

19 gennaio 2014 16:26 Scritto da: Davide Reinato

Il team di Woking, a pochi giorni dalla presentazione della Mp4-29, inizia una rivoluzione interna capitanata da Ron Dennis, tornato in qualità di CEO. E se la prima mossa fosse far fuori Whitmarsh per dare spazio a Ross Brawn?

perez-mclaren-2013Nei giorni scorsi, la McLaren ha annunciato che Ron Dennis torna a tenere le redini del team di Woking, assumendo nuovamente la carica di CEO del gruppo. Pare che, al momento dell’annuncio, al Technology Center ci sia stata un’ovazione, segno che in molti confidavano da tempo nel suo ritorno per far fronte ad una situazione difficile, da cui sembra difficile uscire alla svelta.

Il ritorno di Dennis lascia pochi dubbi: è la fine dell’era di Martin Whitmarsh come Team Principal della McLaren. Nonostante non ci sia stato nessun annuncio in merito, pare piuttosto improbabile che Martin possa rimanere ancora al muretto della squadra. Se la stagione fallimentare del 2013 è stata fortemente condizionata dai tagli al budget che hanno portato via tecnici di valore indiscusso, il 2014 non è partito sotto i migliori auspici:  la nuova Mp4-29 non ha superato il crash test frontale per l’omologazione del telaio. Tuttavia, da Woking insistono nel dire che non c’è nessun rischio di saltare i primi test di Jerez. “E’ normale che in questo periodo le squadre spingano al limite per ottenere il massimo delle prestazioni. E non è diverso quando si parla di crash test”.

Ed è in questo contesto che Ron Dennis deve ora muoversi per dare una scossa in McLaren per il 2014. In primis, sembra essere riuscito a trovare le risorse – si parla di 100 milioni di euro – per rendere nuovamente indipendente un team che è attualmente in caduta libera. Ma la prossima mossa di Dennis potrebbe essere l’ingaggio di Ross Brawn in qualità di Team Principal.

Il team inglese non ha voluto commentare le insistenti voci sull’arrivo dell’ex Mercedes, ma pare sia la scelta più adatta, in questo momento, per tentare di ribaltare una situazione all’apparenza molto complessa.

9 Commenti

  • F1 - Ferrari

    Bruce, non so se definire la McLaren si possa definire un Team in caduta libera (forse è un po’ eccessiva come espressione), però se fai riferimento ai risultati di certo non si può dire la stessa cosa per la Ferrari.

    Negli ultimi anni, la Ferrari è stata l’unica squadra a contendere il mondiale piloti al duo Red Bull (e con un secondo pilota più consistente avremmo potuto piazzarci più volte alla piazza d’onore come Squadra), sfiorando seriamente e concretamente il successo per 2 volte (2010 e 2012).

    Stare lì a contare il numero di vittorie è un gioco fine a se stesso.
    La verità è che la McLaren non è competitiva (in termini di vittoria finale) dal 2008.
    Analogo concetto – invece – non si può esprimere per la Ferrari (pur con i suoi evidenti limiti).

  • Caro GoLewis.. Hai proprio ragione il tifo e l’obbiettività non possono coesistere. Un team in caduta libera non ingaggia il miglior tecnico della Red Bull dopo Newey, un team in caduta libera non trova un motorista come Honda a fornirlo in maniera esclusiva, un team in caduta libera non rinuncia ai soldi di Perez per far debuttare un giovane come Magnussen. Beh poi sul paragone con la ferrari parlano i numeri. Guarda dal 2008 in poi chi ha vinto più gare tra Ferrari e McLaren. La ferrari del 2009 non lottava a centro gruppo…? Nel 2011 Button è stato l’unico a tenere il passo di Vettel la ferrari arrancava e parecchio, e nel 2012 la McLaren a detta di tutti era la vettura più performante. Hai ragione il tifo offusca l’obbiettività. Dicendo che la McLaren è un team in caduta libera si fa cattiva informazione e si omette di dire anche che il main sponsor verrà presentato insieme alla vettura il 24 gennaio.

    • Ciao Bruce, secondo me l’interpretazione di MotoreAsincronoTrifase è esatta, cioè l’analisi è riferita probabilmente alla perdita di piloti, tecnici e sponsor importanti verificatisi tra la fine 2012 e inizio 2013. Per quanto riguarda la competitività, se prendiamo in esame il periodo 2008-2013 diciamo che Ferrari e McLaren si sono equivalse: 1767 punti per la prima, 1673 per la seconda.

  • Be con il dovuto rispetto un conto è il tifo e un conto è l’ obiettività..la Mclaren è a tutti gli effetti un team in caduta libera!!
    Intanto il paragone con la ferrari proprio non regge!!
    Negli ultimi 4 anni la ferrari è stata l’ unica squadra in grado di contendere il titolo alla red bull fino all’ ultima gara ed in ben due occasioni,non si può dire la stessa cosa della mclaren.
    Inoltre ne 2013 la mclaren ha lottato a centro classifica,ha perso sponsor,piloti e tecnici…se non è un team in caduta libera questo…
    Detto questo i tifosi non devono sentirsi offesi..però i fatti allo stato attuale dicono ciò..

  • Un team che attualmente sembra in caduta libera…vergognatevi, solo questo, vergognatevi. Un anno no può capitare a chiunque in una F1 al limite e la Ferrari ne è l’esempio lampante per eccellenza. Dal 2007 ha alternato anni disastrosi ad anni dove si è giocata il mondiale. Stesso dicasi per la McLaren dove dal 2008 l’unico anno disastroso è stato ques’ultimo. Ma mai per la rossa avete usata affermazioni tipo “un team in caduta libera”. Prima di guardare il male in casa altrui io userei più moderazione a giudicare gli altri caro Davide. Soprattutto all’inizio della stagione senza aver preso in considerazione niente di niente. Mi piacerebbe sapere su cosa giudichi la McLaren un team in caduta libera.. Scusate i toni ma queste cose proprio non le capisco.

    • MotoreAsincronoTrifase

      Penso si riferisca non agli ultimi anni ma proprio agli ultimi mesi. La perdita del main sponsor, la perdita e attuale assenza di un top driver quale hamilton, perdita di molti tecnici di talento, situazione finanziaria non delle migliori (anche se non e’ indebitata come molte altre) in parte dovuta anche al fatto che quest’anno deve pagar i motori e infine questi crash test falliti uno dopo l’altro che non sono una prova ma non fanno pensare bene. Iniziare una stagione con queste premesse un pilota come button, costante ma non veloce come i migliori, e magnussen un ragazzino che e’ un incognita non e’ proprio il top. La mclaren non e’ in fase discendente come la williams per carita’, ma certo c’e’ parecchio casino. Tifo anch’io mclaren ormai da sempre, quindi se lo dico non e’ certo perche’ voglio dire male della mecca.

  • Pazzo_Rosso

    Quello che avrebbe dovuto fare monteprezzolo

    • MotoreAsincronoTrifase

      A volte mi chiedo perche’ ci tenga tanto a domenicali. Di sicuro ci sara’ qualcosa sotto, o al livello di forti raccomandazioni o magari domenicali svolge qualche lavoro che noi non vediamo egragiamente, tipo trovare ottimi sponsor. Infatti sembra che sia stato lui a contrattare l’ingresso di alonso e santander. Ma in questo caso non capisco perche’ e’ team principal e non un ruolo piu’ consono a lui.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!