Claire Williams: “Lavoriamo per un futuro di successo”

20 gennaio 2014 12:07 Scritto da: Davide Reinato

La figlia di Sir Frank Williams, oggi Deputy Team Principal dell’omonimo team, ha affermato che la squadra si è assicurata un futuro a lungo termine in Formula Uno.

claire-williamsClaire Williams è pronta alla sua seconda stagione da Deputy Team Principal della squadra fondata dal padre Frank. In questi primi mesi di mandato, Claire ha avuto l’importante compito di guidare la ristrutturazione tecnica ed economica per assicurare un futuro a lungo termine in F1 al team.

Nel 2014 cambia la formazione di piloti: arriva l’ex ferrarista Felipe Massa, affiancato al giovane talento finlandese Valtteri Bottas. Con l’uscita di Pastor Maldonado, la squadra perde l’appoggio del colosso petrolifero PDVSA, ma nuovi partner si stanno unendo al team di Grove in queste settimane, spinti dall’interessante progetto d’espansione.

“Tutto ciò che abbiamo fatto, e che stiamo continuando a fare, è garantire il futuro a lungo termine della Williams. Ma non solo, perché lavoreremo in modo che tale futuro sia di successo”, ha ammesso Claire parlando con Autosport. “Piuttosto che prendere decisioni azzardate o che si rivelano dei correttivi, si tratta di un approccio concettualmente diverso. Per esempio, l’accordo con Mercedes è a lungo termine. E siamo anche pienamente soddisfatti della nostra attuale formazione di piloti, che ci fornirà una certa stabilità”.

Inoltre, anche il rinnovamento dell’area tecnica della squadra è stata profondamente voluta dalla dirigenza: “Il senior management, a livello di consiglio d’amministrazione, è stabile e rimarrà a lungo. La parte ingegneristica è ora guidata da Pat Symonds e siamo sicuri che avremo ulteriore stabilità per quanto riguarda la successiva pianificazione. Nonostante i risultati negativi avuti ultimamente, continuiamo a combattere”.

Dopo essere tornati alla vittoria – seppur in una sola gara – nel 2012, la Williams ha avuto un 2013 decisamente negativo. L’arrivo di Symonds sembra aver fatto ritrovare la bussola alla squadra e alcune prestazioni del finale di stagione sembrano confermare tale teoria. “Siamo fortunati che, in questo periodo difficile, siamo riusciti a restare uniti e continuare a lottare. Ora, sullo slancio delle novità, ognuno dovrà fare il massimo. La cosa più importante che ho imparato è che la mentalità di questa squadra è davvero impressionante per ciò che riguarda la tenacia”.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!