McLaren Mp4-29: l’analisi tecnica

24 gennaio 2014 18:03 Scritto da: Mario Puca

E’ la McLaren la prima squadra a mostrare la vettura “reale” che affronterà il Campionato 2014. Tante le soluzioni interessanti ed inedite.

piloti-mclaren-mp4-29La Mp4-29 è la prima vera monoposto di Formula Uno del 2014. Fino a stamattina, infatti, avevamo avuto solo piccoli assaggi grazie ai rendering pubblicati da Force India e Williams, a cui si è aggiunta a sorpresa la Lotus proprio mentre venivano tolti i veli alla vettura inglese. Ora, finalmente, possiamo davvero cominciare toccare con mano tutti i dettagli tecnici del campionato alle porte.

E partiamo dal dettaglio più chiacchierato degli ultimi mesi: il musetto. Anche la McLaren (ammesso che quanto mostrato da Force India e Williams sia realistico…) ha il “formichiere”, ossia una parte terminale del muso decisamente più piccola ed arrotondata, volta a ridurre al minimo l’impatto aerodinamico dato dall’elemento terminale. Il resto del muso, infatti, in prossimità dei piloni (ed appena il regolamento lo consente), si espande in maniera decisa, in modo da creare una sezione piuttosto elevata nel mezzo e consentire il passaggio di una notevole quantità d’aria. I piloni sono di forma sinuosa e piuttosto allungati verso il posteriore e, nella parte terminale, si incrociano con dei turning vanes dritti e lievemente svergolati nella parte bassa (FOTO).

Tale disegno sembra chiaramente volto a creare una sorta di “tubo di Venturi” e massimizzare il flusso aerodinamico diretto al di sotto della scocca e verso il retrotreno (FOTO). A tale obiettivo contribuiscono i triangoli della sospensione (che torna di tipo push-rod), caratterizzati da un’angolazione pressoché orizzontale e dotati di braccetti opportunamente sagomati per deviare al meglio i flussi aerodinamici. Tale angolazione, ovviamente, è data anche dalla minore altezza della scocca (525 mm anziché 625), la quale ha un andamento praticamente lineare dall’abitacolo al musetto. Molto interessanti i profili a “T” all’interno delle gomme anteriori (FOTO), che hanno lo scopo di ridurre le turbolenze generate dallo pneumatico, mentre l’ala è costituita da tre profili, tutti dotati di soffiaggi intermedi in prossimità della paratia.

mp4-29La parte centrale della McLaren presenta delle fiancate con aperture triangolari piuttosto grandi, per apportare la necessaria quantità d’aria ai radiatori; le stesse sono piuttosto scavate al di sotto delle prese d’aria, per poi riguadagnare volume man mano che ci si sposta verso il posteriore. Anche la presa d’aria del roll-bar è piuttosto grande, ma è facilmente visibile una ripartizione orizzontale interna che la divide in due (motore – radiatore olio cambio?).Da segnalare che la Mp4-29 “reale” presenta alcuni dettagli in meno rispetto alcuni disegni mostrati da Sam Michael in questo VIDEO, come i deviatori verticali sulle pance ed una sorta di “ciminiera” nella parte più esterna delle stesse.

Il posteriore della Mp4-29 è davvero interessante e presenta soluzioni che, per ora, non sono ancora ben visibili e comprensibili. Ciò che risalta subito all’occhio è la dimensione e la forma della parte terminale del cofano, caratterizzata da uno sfogo abbondante. Ipoteticamente, la McLaren vuole sfruttare al massimo il calore proveniente dalla Power Unit creando un vero e proprio flusso termo-dinamico in uscita che (condizionale d’obbligo…) potrebbe fungere da beam wing ed interagire con l’aria (fredda) che scorre sopra e sotto al diffusore. Non a caso la parte terminale dello sfogo è anche lievemente inclinata verso il basso (FOTO).

Non ci sono immagini chiare dello scarico centrale, ma in base a ciò che si vede nelle immagini, sembra che lo stesso soffi al di sotto del “monkey seat”, il quale funge anche da supporto per l’unico pilone dell’ala posteriore che risulta in configurazione piuttosto standard.

mclaren-mp429-1L’elemento più interessante dell’intera vettura è certamente la sospensione posteriore (di tipo pull-rod). I triangoli superiori sono appena visibili, data la grandezza dello sfogo del cofano e la dimensione extra large delle prese d’aria dei freni (FOTO). Il semiasse, per ora, non presenta alcuna carenatura, anche perché il braccetto posteriore del triangolo inferiore è posizionato stranamente indietro, il che conferisce alla sospensione una geometria piuttosto particolare ed inusuale. Tra l’altro, sembra che tale braccetto si congiunga con la paratia dell’ala. Trattasi, ovviamente, di illusione ottica, visto che, per regolamento, gli elementi aerodinamici non possono essere fissati ad elementi mobili (e il braccetto lo è…).

Pur trattandosi di vettura reale e non di rendering, quindi, abbiamo ancora moltissimi dettagli da scoprire, ma possiamo con sicurezza dire che, tecnicamente, la nuova McLaren non ci ha minimamente deluso.

11 Commenti

  • Bene finalmente ci siamo.
    Esteticamente la macchina mi sembra molto “cazzuta” (e non solo per la forma “particolare” dell’anteriore).
    Speriamo che lo sia anche in pista, ma ancora non ci si può oggettivamente sbilanciare.
    Da quello che hanno detto Sam Michael e Button mi aspetto di vedere molti rovesciamenti di campo (passatemi il termine calcistico) nel corso della prima metà della stagione, visto che la sfida dell’affidabilità quest’anno sarà particolarmente dura per tutti.
    Mi auguro che la McLaren possa partecipare alla lotta per il titolo e ovviamente vincerla.

    PS:
    La livrea è molto bella (aldilà di quel “coso” che rimarrà sulla macchina solo se garantirà un effettivo vantaggio) e il colore mi piace tantissimo, soprattutto per lo stemma McLaren che “spezza” la bellissima monotonia argentata.
    Certo è che i colori del main sponsor avranno un bell’impatto sulla livrea.
    Ovviamente prima di tutto mi auguro che questo sponsor sia bello ricco, poi, se avesse anche dei colori che si sposano bene con la livrea argentata, sarebbe ancora meglio.

    • Ciao IRON e complimenti per la nuova McLaren, Bellissima nella sua nuova “immacolata” Livrea !!!
      Più la guardo e più mi piace sopratutto all’Anteriore, la vista a 3/4 del Musetto e di tutta la parte anteriore è stupenda !!!
      Ci volava questa ventata di aria fresca e novità in F1, nella F1 dei divieti ben ben vengano queste idee originali anche sè un pò bizzarre.

  • Questi musi sono osceni… Le più brutte F1 che abbia mai visto!!!
    Darei l’ergastolo a chi ha scritto il regolamento imponendo misure e limiti tali da costringere gli ingegneri a costruire questi musetti inguardabili…
    Delusione totale!

  • Cosi dovevano dipingerla, vista in un forum

    h**ps://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/t1/1653579_723343767689751_11550020_n.jpg

  • Che poi se togliamo le pannocchie i musi non sono brutti!!! Speriamo in tanti piccoli tamponamenti alle prime curve :-)

  • Come logico sono tornati al Push Rod spero la Ferrari faccia lo stesso.

  • Speravo con l’arrivo delle nuove regole tecniche si sarebbero viste delle belle monoposto…ma mi sà che tutte le squadre adotteranno il cannone frontale…spero che la ferrari non abbia il frontale come quello della mclaren…è inguardabile!!

  • Caro Blogf1, stupidamente mi sono un pó depresso vedendo la MP4-29, quel muso proprio non mi va giù. Però questo bell’articolo dettagliato e leggendo un pó in giro sembra che ci siano buoni presupposti. E anche guardandola bene senza fermarsi a quella specie di pannocchia gigante, si vede che c’è qualcosa d’interessante. Livrea veramente bella, il rosso Vodafone non era un granché.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!