Test Jerez, giorno 2: Button al top, Rosberg stakanovista

29 gennaio 2014 17:23 Scritto da: Davide Reinato

Button il più veloce nella seconda giornata di prove a Jerez de la Frontera. Vettel perde la seconda giornata di prove e scatta l’allarme rosso in Red Bull.

mclaren-mp4-29-buttonLa seconda giornata di test collettivi a Jerez de la Frontera si è appena conclusa e gli appassionati di F1 hanno finalmente appagato la loro voglia di veder le nuove monoposto in pista. Dopo il timidissimo avvio di ieri che aveva visto un totale di 93 giri in 8 ore di test, la situazione di oggi è migliorata notevolmente.

La pista si è svegliata con l’asfalto umido, dopo la pioggia che era caduta nella notte. Pirelli, che aveva intenzione di far provare ai team le specifiche da bagnato il prossimo venerdì, ne ha approfittato per anticipare i tempi. Si è così deciso di versare sull’asfalto una quantità ulteriore di acqua (stimata in 48 mila litri) per permettere alle squadre di provare le nuove Cinturato Blue Full Wet e Green Intermediate. La mattinata, dunque, si è svolta in condizioni di asfalto bagnato che – con il passare delle ore – è andato ad asciugarsi. I team hanno spostato gran parte dei loro programmi di sviluppo al pomeriggio, su pista asciutta. Ciò ha permesso di comprendere ancor di più le complesse monoposto del 2014 e dei sistemi che le compongono.

Il più veloce, al termine della giornata, è stato Jenson Button. Il pilota della McLaren, dopo lo sfortunato avvio di ieri, ha chiuso questa giornata con 43 giri all’attivo e il miglior tempo della sessione in 1:24.165. Una nota di colore a margine della giornata: Jenson, sul suo casco, ha fatto stampare “Grande Puffo” e, accanto, ha scritto “Rip Papa”; un omaggio al papà John, improvvisamente scomparso a causa di un infarto.

 

In seconda posizione troviamo la Ferrari di Kimi Raikkonen. Il finlandese, a pochi minuti dal termine, ha realizzato la sua miglior prestazione in 1:24.812, a sei decimi dal miglior tempo di Button. Tuttavia, sappiamo bene che questi riferimenti cronometrici servono giusto per stilare una classifica finale, ma sono del tutto inutili alle squadre nell’ambito dello sviluppo delle monoposto. Lo ha ribadito su Twitter anche la Williams, che oggi ha chiuso in terza posizione con Bottas e con 36 giri nel carniere. Per il momento, dunque, l’unico obiettivo delle squadre è far funzionare nel complesso le vetture. I cambiamenti sono stati troppi e l’affidabilità resta ancora la priorità per tutti.

L’esempio più attuale ce lo servono su un piatto d’argento i motorizzati Renault che, in questi due giorni, sono quelli che hanno accumulato meno chilometri. Problemi elettrici per la Scuderia Toro Rosso e per la Caterham, costrette a fare gli straordinari per risolvere i vari problemi che si sono presentati anche oggi. Stupisce, in maniera negativa, nel vedere come anche la Red Bull Racing faccia fatica a far funzionare tutto a dovere: in due giorni, Vettel ha potuto realizzare solo 11 giri, facendo scattare l’allarme rosso a Milton Keynes.

Chi invece stupisce in positivo è la Mercedes. La W05 ha permesso a Rosberg di compiere oggi 97 giri. Le Frecce d’Argento sembrano poter contare su una certa dose di affidabilità della power unit e viene da chiedersi se anche Hamilton, senza quel cedimento dell’ala anteriore, sarebbe stato in grado di completare un numero simile di giri.

POS.   PILOTA        TEAM             TEMPO      GIRI
1.     Button        McLaren          1:24.165   43 
2.     Raikkonen     Ferrari          1:24.812   47
3.     Bottas        Williams         1:25.344   35 
4.     Rosberg       Mercedes         1:25.588   97
5.     Perez         Force India      1:28.376   37
6.     Gutierrez     Sauber           1:33.270   53 
7.     Ericsson      Caterham         1:37.975   11
8.     Vettel        Red Bull         1:38.320    8

 

44 Commenti

  • Scusate i commenti doppi ma con l’iPhone ha il vizio d’inviarmeli doppi. Sorry :-(

  • Ciao Max, ti prego non prendere per ora colato tutto ciò che scrive e dice il “sig.re ” Turrini. Ha il vizio d’inventarsi aneddoti e ti consiglio di leggerti un articolo che fa il lunedì sul quotidiano nazionale del dopo gara, parla di tutto fuorché di formula 1, il cane di Hamilton, il bere di Raikkonen, sembra un gossipparo di Novella 2000. Secondo me l’unico che beve e tanto lambrusco è proprio lui. Non capisco come abbiano fatto a prenderlo a SKY

  • Ciao Max, ti prego non prendere per ora colato tutto ciò che scrive e dice il “sig.re ” Turrini. Ha il vizio d’inventarsi aneddoti e ti consiglio di leggerti un articolo che fa il lunedì sul quotidiano nazionale del dopo gara, parla di tutto fuorché di formula 1, il cane di Hamilton, il bere di Raikkonen, sembra un gossipparo di Novella 2000. Secondo me l’unico che beve e tanto lambrusco è proprio lui.

  • Io ad Allison gli credo,sarò un inguaribile ottimista.

  • Alla faccia di Newey che ha detto che in Ferrari non ci voleva andare perché il motore gli piaceva meno del Renault :)

    Tiè!

    • ti riporto una frase di leo turrini opinionista skysportf1hd :”newey fu’ contattato a suo tempo da montezemolo, che gli offriva mari e monti, ma l’inglese disse no, perche’? disse che in italia non c’erano alberghi che avessero delle strutture per i cani, che a sua moglie piacciono molto. montezemolo gli rispose stizzito: ti costruisco una villa per i tuoi cani!” ecco per dire che newey non e’ mai voluto venire in ferrari perche’ diciamolo anti italiano, preferisce l’inghilterra dove secondo lui c’e’ migliore cultura aereodinamica. sia chiaro lui, perche’ altri inglesi vedasi allyson(inglese) lavora regolarmente in terra italica. newey mi ricorda barnard che voleva lavorare in ferrari ma solo su suolo inglese, la ferrari lo accontento’,per poi ritrovarsi con due strutture del tutto scollegate, chi faceva motori chi telaio, i risultati furono: scarsi. poi si riporto’ tutto a maranello e la ferrari vinse. io credo che newey vada battuto come avversario e non facendoselo amico. uno che rifiuta un lavoro ( strapagato) per motivi nazionalistici va’ combattuto.

      • Sono in accordo totale con la tua analisi, aggiungo che, secondo me, questa persona è un po malata di protagonismo e in Ferrari sarebbe un po’ oscurato dalla struttura, oggi in Red Bull è quasi più famoso della squadra e tutti dicono che l’artefice dei successi è lui (e in parte è vero), in Ferrari invece farebbe fatica a mettere in ombra un nome che di per sè è più grande lella stessa F1.
        Da ultimo concordo soprattuto sul fatto che io un tipo così in Ferrari NON lo voglio, mi darebbe troppo gusto massacrarlo in pista.

      • Hahaha…questa è una bella barzelletta. Uno non è libero di lavorare dove gli pare e di preferire l’Inghilterra ad altri paesi?…guarda che si può anche rifiutare di lavorare in Ferrari….e non mi sembra che lo abbia mai fatto in maniera scortese. Ha sempre detto che non gli va di vivere in Italia. So che sembra incredibile ma può non piacere vivere in Italia e può non fregare nulla di lavorare per la Ferrari….specie ad uno che farebbe vincere anche Toblerone se decidesse di fare un’auto…..

    • e ci credo, il Ferrari funziona benissimo senza deroghe…

  • Questi test stanno dimostrando il buon lavoro fatto dai motoristi mercedes e ferrari…il renault sta un pò deludendo…è un anno che ci fanno sentire il rombo poi la immagine e poi su una vera vettura non funziona…ciao redbull e ditino….

  • la Ferrari c’è. sembra affidabile e veloce! Speriamo bene,domani Alonso…

  • la Ferrari c’è. sembra affidabile e veloce! Speriamo bene,domani Alonso…

  • la Ferrari c’è. sembra affidabile e veloce! Speriamo bene,domani Alonso…

  • Giuseppe.Ferrari

    Ecco Raikkonen:

    “Every time we go out on track we learn something new. This week the times don’t matter and the only thing that does is to do a good number of laps without any problems and fortunately, we have managed that on both days. The team is working hard and at the next test in Bahrain, we will continue to improve.”

    Traduco:

    “Ogni volta che usciamo ed entriamo in pista impariamo qualcosa di nuovo. Questa settimana i tempi non contano e l’unica cosa che conta è fare un buon numero di giri senza nessun problema e fortunatamente ci siamo riusciti entrambi i giorni. Il team sta lavorando duramente ed al prossimo test in Bahrain continueremo a migliorare.”

    • Allison:

      “Abbiamo gettato delle buone basi di partenza per continuare lo sviluppo della F14 T” – ha detto il Direttore Tecnico della Scuderia a http://www.ferrari.com – “Stiamo lavorando principalmente sull’affidabilità della vettura e, fino ad ora, possiamo dire di essere abbastanza soddisfatti perché, pur trattandosi di un progetto pressoché totalmente nuovo, non abbiamo avuto nessun problema rilevante. Siamo inoltre contenti dei parametri riscontrati sia per quanto riguarda il raffreddamento che per ciò che concerne il carico aerodinamico: entrambi corrispondono alle nostre aspettative”.

    • Allison:

      “Abbiamo gettato delle buone basi di partenza per continuare lo sviluppo della F14 T” – ha detto il Direttore Tecnico della Scuderia di Maranello – “Stiamo lavorando principalmente sull’affidabilità della vettura e, fino ad ora, possiamo dire di essere abbastanza soddisfatti perché, pur trattandosi di un progetto pressoché totalmente nuovo, non abbiamo avuto nessun problema rilevante. Siamo inoltre contenti dei parametri riscontrati sia per quanto riguarda il raffreddamento che per ciò che concerne il carico aerodinamico: entrambi corrispondono alle nostre aspettative”.

      • Pazzo_Rosso

        Sentire che abbiamo il carico aerodinamico da Allison mi rincuora e non poco.

      • Cisco_wheels

        spero vivamente che quest’anno non vengano fuori quegli stramaledetti problemi di correlazione!

        ù

  • ho visto e bene tutte le foto delle monoposto in alta definizione.in particolare la sezione delle bocche di raffreddamento dei radiatore. responso: tra i top team quelle piu’ piccole sono ferrari e red bull( ma red bull ha seri problemi di raffreddamento hi hi hi scusate) , poi ci sono le powered ferrari, ovvero sauber. le powered mercedes sono molto piu’ ampie( e vanno bene, tutte),le altre powered reanult o sono immense come dei cassoni di un auto botte( caterham) o sono larghe ( lotus), toro rosso ha optato per lo stile della casa madre e di fatti non gira nemmeno( hi hi hi). ora al netto di tutto, tempi che contano 0, prestazioni ancora lontane, affidabilita’ da verificare con prestazioni elevate ,sembra che il caro motore ( io lo chiamo motore alla faccia degli inglesi) sia affidabile anche senza bisogno di ampi radiatori. un grosso vantaggio se considerate che o renault riprogetta i motori( hi hi hi) o la red bull (newey) abbassa la cresta e abbonda in sezioni di raffreddamento ( hi hi hi). come la si giri per quello che ho visto in foto ( bene) la ferrari e’ nettamente in vantaggio.

    • beato te che hai tante certezze, ricordo chi diceva la stessa cosa l’anno scorso…

      poi sappiamo com’è andata a finire…

      • esatto lo sappiamo bene..
        ennesimo campionato segnato dalle varie deroghe motori renault (per stessa ammissione loro,vedi articolo) e cambio pneumatici ….
        Comunque io non mi fiderei della rb, appena trovano il bandolo della matassa ritornano in gioco

      • ah ah ditino io godo…il caro ditino vettel manco in conferenza stampa si e’ palesato. che abbia lasciato il suo ditino nei box?.

      • Mah….anche a me fanno ridere tutte queste certezze e tutto questo tifo contro a campionato nemmeno cominciato. Io tifo Hamilton ma mi auguro che tutti facciano un buon lavoro e che ci sia grande competitività.

  • Bravo Jenson!
    A me sinceramente questa McLaren piace tanto, anche con quella mostruosità davanti.
    Aspetto l’annuncio del main sponsor e spero che non stravolga troppo la bellissima livrea della Mp4-29.

    PS:
    Sui Renault io non mi farei troppe illusioni, è normale che si abbiano dei problemi all’inizio.
    Piuttosto auguriamoci che Newey cominci a perdere colpi, perchè non ci credo che il tallone d’achille della RB possa essere il motore.

    • Ferrarista Sfegatato

      iron davvero pensiamo che le case non abbiano fatto girare questi motori in pista ?? come l’ha fatto la ferrari il test segreto(e forse non solo uno) l’hanno fatto anche mercedes e renault … il problema è che il renault è stato il primo propulsore sviluppato, il primo presentato eppure in 2 giorni di test ha fatto pochissimi giri !

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!