Kehm conferma: “Schumacher in fase di risveglio”

La manager di Michael Schumacher conferma che i medici hanno diminuito la sedazione del pilota per iniziare la fase di risveglio.

sabine-kehmE’ già passato un mese da quel terribile incidente a Meribel che ha tenuto la vita di Michael Schumacher appesa ad un filo. Il sette volte Campione del Mondo di Formula 1 è ancora ricoverato a Grenoble in stato di coma indotto, ma le sue condizioni sembrano non destare preoccupazione, almeno per quanto riguarda i dubbi sulle possibilità di sopravvivenza.

Nella giornata di ieri, il quotidiano l’Equipe – citando fonti confidenziali – aveva anticipato che Michael Schumacher era stato messo in fase di risveglio progressivo dai medici di Grenoble. La manager del pilota tedesco aveva frenato gli entusiasmi, dicendo: “Sottolineo nuovamente che ogni dichiarazione, riguardante lo stato di salute di Michael, che non proviene dall’equipe medica o dal suo management non è altro che speculazione. E ripeto: noi non commenteremo nessuna speculazione”.

Tuttavia, si riaccende la speranza. Da pochi minuti, è stata proprio Sabine Kehm a rilasciare una breve dichiarazione a tal proposito che dice: “La sedazione a cui è sottoposto Michael è stata ridotta, al fine di consentire l’avvio del processo di risveglio che può richiedere anche molto tempo. Per la tutela della famiglia, è stato originariamente concordato di comunicare questa informazione solamente una volta che il processo era stato consolidato. Si prega di notare che non saranno dati ulteriori aggiornamenti”.

13 Commenti

  1. prima di esultare io aspetterei di vedere come va la riduzione e soprattutto se e quando si risveglia vorrei capire se tornerà quello che era!

    solo dopo che lo rivedrò come era prima esulterò e sarò contento!

  2. Per me il mondiale 2014 sarà molto strano e triste pensando a Schumi in ospedale. E lo dirò molto sinceramente: darei il mondiale anche subito per poter rivedere presto Schumi in piena forma.
    Trent’anni di passione per la formula uno con due miti: Ayrton e Michael.
    Dai dai dai Schumi, fammi sognare e gioire come quello splendido 8 ottobre 2000.

Lascia un commento