Marussia e Lotus hanno pagato le tasse d’iscrizione 2014

31 gennaio 2014 18:25 Scritto da: Giacomo Rauli

Il team Marussia e la Lotus hanno pagato la tassa d’iscrizione necessaria per prendere parte al mondiale 2014, che partirà il 16 di marzo in Australia

marussia-mr03Al Gran Premio d’Australia di metà marzo, che sancirà l’inizio del mondiale 2014 di Formula Uno, non vi saranno defezioni dovute a mancati pagamenti.

La FIA ha infatti reso noto che il team Marussia e la Lotus hanno pagato la tassa di iscrizione al prossimo mondiale, necessaria per potervi partecipare. Nell’ultimo documento diramato dalla federazione, riguardante l’iscrizione dei team, a fianco a questi due vi era un asterisco con accompagnato la seguente dicitura: “iscrizione con riserva”.

John Booth, team principal della Marussia, ha confermato: “Qualche tempo fa abbiamo deciso di dare priorità agli investimenti sulla monoposto del 2014. A volte nella vita esistono delle priorità. E’ stata una questione di scelte, però ora abbiamo saldato tutto e non abbiamo debiti con nessuno. Ora è tutto in ordine”.

Siamo un piccolo team“, ha concluso Booth “E il controllo delle finanze è vitale per noi. Ecco perché abbiamo pagato poco tempo fa la tassa d’iscrizione per il 2014. In tutti i casi saremo al via del Gran Premio d’Australia“.

Lotus potrebbe aver compiuto la medesima scelta della Marussia, in attesa di ricevere tutti i soldi garantiti dalla nuova sponsorizzazione della PDVSA, portata dall’ingaggio del venezuelano Pastor Maldonado.

7 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!