Test Bahrain, giorno 1: Hulk in testa, problemi alla Red Bull

19 febbraio 2014 15:53 Scritto da: Davide Reinato

La Red Bull Racing continua ad avere gravi problemi di affidabilità. Nel primo giorno di test in Bahrain, il più veloce è Nico Hulkenberg con la Force India motorizzata Mercedes.

nico-hulkenberg-force-india-2014Il primo giorno di test in Bahrain si è appena concluso e ci sono parecchi spunti di discussione per gli appassionati di Formula 1. Il primo è sicuramente quello cronometrico che – pur non contando ancora molto – ha lasciato intendere che queste nuove monoposto non sono poi così lente. Nico Hulkenberg ha segnato il giro più veloce della sessione con 1:36.880, battendo così il record in gara segnato nel 2013 da Sebastian Vettel.

Proprio il Campione del Mondo in carica è stato il protagonista della giornata ma, anche questa volta, in negativo. Non per suoi demeriti, ma per quelli di una vettura che continua ad avere molti problemi. La RB10 è rimasta chiusa in garage per le prime quattro ore, mentre nel pomeriggio i tecnici sono riusciti a farla scendere in pista proprio con Vettel al volante. I guai sono ancora considerevoli, tanto che si è tenuta una sorta di riunione d’emergenza tra Chris Horner, Helmut Marko e il Presidente di Renault Sport F1.  Al termine della giornata, Seb è riuscito a mettere insieme solamente 14 giri.
Nonostante tutto, al termine della giornata la Red Bull è stata comunque la più veloce in pista delle motorizzare Renault.

E’ andata ancora peggio alla sorellina, la Scuderia Toro Rosso. Solamente 5 i giri effettuati dal russo Daniil Kvyat, rallentato da una perdita d’olio che ha costretto il team faentino a fare i conti con lavoro extra e praticamente zero chilometraggio. Noie di natura tecnica anche alla Williams: dopo aver fatto pochi giri in mattinata, la monoposto affidata a Felipe Massa ha sofferto di un guasto alla pompa del carburante, perdendo così altro prezioso tempo. Una sorte simile è toccata alla Marussia, oggi affidata a Jules Bianchi, costretta a rimanere ai box per problemi elettrici.

Giornata produttiva per la Ferrari. Fernando Alonso ha completato 64 giri, lasciandosi così alle spalle il piccolo problema tecnico che ha inaugurato la sua giornata, appena uscito dai box. Stakanovisti di giornata sono Adrian Sutil (autore anche di un testacoda che ha causato un’interruzione) con 82 giri e il rookie della McLaren, Kevin Magnussen, che di tornate ne ha collezionate 81.

RISULTATI TEST BAHRAIN – GIORNO 1

Pos Pilota            Team                  Tempo      Gap     Giri
 1. Nico Hulkenberg   Force India-Mercedes  1m36.880s           78
 2. Fernando Alonso   Ferrari               1m37.879s  +0.999s  64
 3. Lewis Hamilton    Mercedes              1m37.908s  +1.028s  74
 4. Kevin Magnussen   McLaren-Mercedes      1m38.295s  +1.415s  81
 5. Sebastian Vettel  Red Bull-Renault      1m40.224s  +3.344s  14
 6. Adrian Sutil      Sauber-Ferrari        1m40.443s  +3.563s  82
 7. Robin Frijns      Caterham-Renault      1m42.534s  +5.654s  68
 8. Daniil Kvyat      Toro Rosso-Renault    1m44.346s  +7.466s   5
 9. Romain Grosjean   Lotus-Renault         1m44.832s  +7.952s   8
10. Felipe Massa      Williams-Meredes      no time              5
11. Jules Bianchi     Marussia-Ferrari      no time              3

 

193 Commenti

  • Uff…giornata pesante…forse finalmente é andato a dormire.

  • Girando parecchio su siti di F1 ho avuto modo di notare che sono in parecchi quelli che si aspettavano già dal primo giorno di test il nuovo pacchetto aerodinamico della Ferrari e sono rimasti delusi, però io volevo far notare che a Jerez, sicuramente non hanno potuto provare al top, perchè se è vero che hanno dovuto girare con la potenza dell’ers ridotta (per i problemi di surriscaldamento) e non hanno provato nemmeno il “brake by wire” era da aspettarsi che oggi (ma io credo anche per domani) testassero ancora in configurazione Jerez, resterebbe da verificare il regime di giri, ma io non credo che sia andato oltre quello già visto in Spagna.

    Quello che mi ha sorpreso, invece è stata la Red Bull, ma non tanto per la deifallance, quella me la aspettavo, ma per il ritardo nel trovare e proporre soluzioni, in pratica la prima parte della giornata sono rimasti a porte chiuse, un twitt diceva che stavano approntando dei nuovi componenti arrivati da poco, ma alla fine la vettura che abbiamo visto in pista (almeno dalle foto che ho visto)non era dissimile da quella vista a Jerez, vi era solo una rozza apertura sul fondo sotto la fiancata e questo è in antitesi con quello che ha detto Newey, secondo cui il problema principale era al collettore di scarico, quindi perchè aprire un vano al livello kers e batterie????

    Vedendo una foto della RB10 dopo, sempre se ho visto bene, le sfiammature erano al livello dell’apertura citata prima e poco più sopra ed ha interessato anche la gomma, in pratica al livello delle batterie del kers e dell’ers.

    Detto questo, credo che Newey ancora non abbia messo mano al tavolo da disegno ed abbia aspettato di vedere il lavoro fatto dalla Renault, ma se questi problemi continuano, credo che dovrà passarsi la mano per la coscienza e fare una bella cura ingrassante.

    • finalmente un intervento tecnico come sei solito fare, bravo purtroppo manca lo zio almeno tu non aprire altri blog

    • Certo che vi è un’altra sconcertante ipotesi, ma forse viaggio troppo con la fantasia:

      E probabile che Newey abbia richiesto delle cose specifiche alla Renault ma per un qualche motivo non abbiano funzionato come previsto , non si spiega altrimenti il fatto che nelle prove di oggi non siano state introdotte modifiche alla carrozzeria, come se Newey si aspettasse di risolvere i problemi solo con l’apporto Renault, purtroppo (per lui) le cose sono andate malino.

      In proposito leggevo che Taffin avrebbe dichiarato che da domani in poi i team potranno girare quanto gli pare…… Non so da che cosa gli derivi questa sua sicurezza, ma se effettivamente Newey stava lavorando su qualcosa sotto la scocca, è probabile che da domani ritornerà ad una configurazione standard, quindi, se è vera questa ipotesi, d’incanto spariranno i problemi ma a quale prezzo?????

      Se si dovesse verificare l’evenienza di cui sopra, conoscendo il modo di lavorare di Newey non abbandonerà certo i suoi propositi e di problemi durante le prove libere ne avrà tanti per ritornare poi affidabile in gara, per cui se dovesse risolvere bene, altrimenti ha ragione Minardi e fra Red Bull e Renault sarà rottura, perderebbe un anno, però potrebbe sfruttare quanto imparato per fornire informazioni più dettagliate al nuovo costruttore ed avere un nuovo propulsore (possibilmente non congelato) secondo le proprie specifiche richieste.

  • @Lui.84

    Non c’è nessun bisogno che ti metti a spiegarmi cose che conosco probabilmente meglio di te.
    Specie se le spieghi sbagliando, come nel caso del coefficiente di riempimento, che si definisce in tutt’altro modo.
    Se vuoi posso spiegartelo.
    Oppure potresti seguire un corso del secondo anno di ingegneria meccanica e lo capiresti da solo.
    Forse.

  • Mi congedo con affetto: buona serata a tutti agli amici ed in particolar modo ai “nemici”.
    Con affetto, Luigi

  • Lui.84 hai rotto le scatole, ma a livelli interstellari. Diavolo ho sempre letto con piacere e curiosità i commenti dei lettori di questo blog, e non ho mai sentito il bisogno di iscrivermi come ora per dirti di andartene fuori dalle p**e!!!
    Ne hai sparate oggi di assurdità dando per concluso il campionato già basandosi su queste prove in Bahrain. Mi chiedo perchè nel circus non assumino dei chiaroveggenti come te visto che praticamente sai già tutto di quello che avverrà.
    Fai un favore al web e distruggi gli apparecchi elettronici che ti permettono di delirare gratuitamente sul web.

    • Bravo ci mancava anche l’x-men, qual’è il tuo potere offendere solo la gente?
      Mi dispiace ma siamo al completo.

    • comunque il tuo discorso è condivisibile in buona parte, ma dovete anche capire che l’offesa non è mai accettabile anche nella ragione

      • Concordo su tutto,ma ad una certa ora sos cozzones sono pieni pieni pieni(lo dico tre volte per rendere l’idea)

    • benvenuto e quoto, lascia perdere lui 84 e’ un troll che e’ in diversi blog, ama andare contro la ferrari per darsi un tono, spacciando cultura meccanica che non ha e se ha e’ da copia e incolla, poi c’e il lagnoso rosso’69 altro frustrato anti ferrari, il bello e’ che la tifa pure, per il resto sono tutti competenti e li leggerai con piacere. per quel che mi riguarda benvenuto!.

      • forza roma capisce ancora!

      • si io ero del ’69 e stavo messo come te……pensa che vita avrai…..

      • Illustrami quali sono i forum dove mi schiero contro la Ferrari; non ho il dono dell’ ubiquità che sicuramente vista la tua indiscussa intelligenza sai cos’è ( vai su wikipedia a cercare lo significato); citami una sola fonte dove hai notato un copia ed incolla e ti assicuro che tolgo il fastidio..
        Nel contempo, ti tranquillizzo, non mi tangi.

    • don Chisciotte lottava mulini a vento scambiandoli per enormi giganti.. La lotta era impari; hai perfettamente ragione, seguiro’ il tuo sommo consiglio, Dio.

  • A giudicare dagli interventi, urge dose massiccia di camomilla; in alternativa si raccomanda una somministrazione di 1 GP/settimana (magari!!! :-) ) per almeno 5 mesi da eseguirsi non oltre 22 giorni da oggi 😉

    • ci mancava solo il dottore del vento, adesso possiamo chiudere la serata

      • Grazie!… (ma sarà un complimento?? boh!)
        In realtà per chiudere degnamente la serata ci vorrebbe un intervento di ZioTure per rimettere in riga gli antiferraristi blasfemi; in alternativa un’ode di Markus andrebbe benissimo.

      • sei simpatico e poi io non ho mai offeso nessuno, almeno da stamattina ad ora

  • Caribbean Black

    @Lui.84

    Sai che sei stimolante?

    Non è affatto sarcastica questa mia esclamazione, sia chiaro.

  • Aimè, domani son fuori per lavoro e pertanto cari amici del forum credo che non potrò alacremente seguirvi come oggi; colgo l’occasione per ricambiare tutti i migliori auguri/consigli che mi avete riservato, nel dubbio, come un buon samaritano, vi dico che cio’ che augurate a me, tanto sia per voi.

  • Il livello intellettuale del blog sale rapidamente, dal geometra del vento al guardiano del museo ora anche il poeta sardo, urge ritorno all’università degli ignoranti

  • @Lui.84
    Potresti cortesemente smetterla di dire cose a caso solo per far sapere che cos’è il coefficiente di riempimento?
    No, perché se anziché rispondere ad una domanda te ne esci con queste cose diventa difficile seguirti.
    Che poi sono cose che chiunque abbia studiato ingegneria sa e sa anche perché non le rendono note.
    Ma te avrai di sicuro qualche segreto per ricavarle ad orecchio, vero? Anzi, l’hai già fatto e il coefficiente di riempimento del Mercedes è 5, non è vero?

    • Il coefficiente di riempimento è semplicemente il rapporto tra il volume massimo aspirato ed il Volume minimo; quest’ultimo, grazie al rapporto volumetrico di compressione, da informazioni sul Beta ossia sul rapporto delle pressioni, in esercizio; se io conoscessi il rapporto volumetrico di compressione, potrei risponderti con esattezza ma dubito che tale parametro sia di pubblico dominio

  • @Lui84,conosci quella poesia di Giovanni Pascoli,MAGGIO?

  • Annuncio che presto cambierò avatar e nickname, mimmo stigazzi è in arrivo, non mi piace farlo di nascosto!

  • Consiglio a tutti i frustrati di farsi un giro catafratto tra le opere d’arte mobili del mio museo a New York. Tornerete sibaritici e ricolmi d’estetica.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!