Toro Rosso non trasloca in UK. Anzi, si espande a Faenza

7 marzo 2014 19:53 Scritto da: Redazione

Il team Toro Rosso, tramite una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, ha voluto ribadire il proprio attaccamento all’Italia e ha annunciato che non vi sarà alcuno spostamento di strutture a Bicester, smentendo le ultime indiscrezioni lanciate da alcuni organi della stampa del settore.

scuderia-toro-rosso-factoryIn tempo di crisi, soprattutto in Italia, un’azienda che chiude o che se ne va all’estero non fa più notizia. Può scatenare allarmismo sì, preoccupazione… ma non clamore. In questo mondo al rovescio diventa invece da prima pagina una società, in questo caso un team di Formula 1, che cresce, si espande e continua a investire nella sua terra d’origine, dove ha le proprie radici: è il caso della Scuderia Toro Rosso, a Faenza.

La crescita del team faentino è sempre stata sotto la luce del sole, ma oggi la Scuderia guidata da Franz Tost ha chiarito il proprio impegno anche attraverso il proprio sito ufficiale.

Da Via Spallanzani fanno sapere che il quartier generale faentino si sta espandendo, grazie a nuovi investimenti nelle strutture e nel personale, così come sta crescendo la succursale di Bicester (Inghilterra), dove sorge la galleria del vento. Insomma tutto quello che serve a una scuderia di F1 che vuole fortissimamente un ulteriore salto di qualità.

In particolare, BlogF1.it ha appreso da fonti certe che tutti i reparti ingegneristici che si occupano della progettazione della monoposto, della realizzazione della macchina e della gestione in pista, resteranno a Faenza dove sono sempre stati. Mentre il distaccamento inglese della Toro Rosso, oltre a proseguire lo sviluppo aerodinamico legato alla galleria del vento, verrà arricchito con un nuovo reparto che si occuperà dei futuri concept vettura e che opererà in stretta collaborazione con tutti i reparti tecnici di Faenza.

La Scuderia Toro Rosso si conferma quindi come una solida e sana realtà italiana inserita in un contesto internazionale e che, come tale, punta a competere ad armi pari contro competitor mondiali, mettendo in campo nuove forze e nuovi strumenti. Uno dei piú recenti, come si legge su tororosso.com, é la nuovissima struttura che sorgerà nella zona industriale di Faenza e che si aggiungerà agli storici edifici ereditati dalla Minardi.

Il building STR4, com’è stato battezzato facendo seguito ai tre edifici precedenti, inizierà a nascere già nelle prossime settimane. Piú di 7.000 metri quadrati distribuiti su piú piani: dal settore Ricerca e Sviluppo ai reparti produttivi; dal Design della monoposto alle simulazioni aerodinamiche; dal management alla comunicazione: il tutto collegato con elevatori e montacarichi che metteranno in movimento, oltre al personale e alle idee, anche le monoposto che nasceranno in quel di Faenza. A tutto ciò si aggiungono anche altri reparti di recente creazione, come l’Operation Room, dove lavorano gli ingegneri del Vehicle Performance, che si occupano appunto di seguire le prestazioni della macchina da remoto, monitorando tutto da una vera e propria “torre di controllo” in costante contatto diretto e in tempo reale col muretto e con gli ingegneri di pista, qualsiasi sia l’angolo di mondo nel quale si sta correndo.

Tutti questi investimenti sono un importantissimo background per una squadra che ricerca ed unisce passione, professionalità, dedizione italiane e internazionali con l’obiettivo di portare al successo industriale e sportivo una bella fetta dell’Italia che sa competere a livello mondiale.

4 Commenti

  • Sarebbe bello se la Toro rosso iniziasse a produrre qualcosa oltre la formula uno, magari utilizzando motori italiani.

  • Bello che la scuderia mantenga il cuore pulsante in Italia ma mi chiedo che senso abbia la galleria del vento in UK. Mi immagino che spostare la factory sia relativamente più semplice che non spostare la galleria del vento quindi dal punto di vista logistico avrebbe il suo senso. Poi bisogna anche capire, a onor del vero, quanta attività in galleria del vento riesca effettivamente a fare una scuderia come quella faentina.

  • davidenk79

    ok tutto bello.Ma non traslocano perché essendo un lavoro altamente specializzato non è che traslocando abbatti il costo del lavoro. …sarebbe più la spesa che la resa. ..giusto rimanere qui e potenziare le strutture.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!