Vergne e Kvyat: “Melbourne gara difficile ma interessante”

11 marzo 2014 14:36 Scritto da: Giacomo Rauli

I due piloti titolari della Toro Rosso hanno rilasciato dichiarazioni al sito ufficiale della scuderia riguardo il primo impegno del mondiale 2014, che partirà domenica

Toro Rosso STR9La Scuderia Toro Rosso è atterrata a Melbourne, pronta per l’inizio del mondiale 2014 di Formula Uno. I due piloti titolari del team di Faenza hanno così rilasciato al sito ufficiale della compagine italiana dichiarazioni a riguardo.

Il volante delle due STR9 sarà affidato al confermato Jean-Eric Vergne e al rookie Daniil Kvyat. Proprio il russo si troverà di fronte a una grande sfida: Daniil, infatti, non ha mai corso sul tracciato cittadino di Melbourne. Il suo obiettivo sarà portare la vettura al traguardo e cercare di imparare più nozioni possibili per iniziare il veloce processo di crescita a cui è chiamato in questa stagione.

Non ho mai guidato sul circuito di Albert Park, ma ho visto un sacco di gare sul questo tracciato e ho visto il filmato di bordo di molti piloti, quindi ho un’idea ragionevole riguardo a cosa aspettarmi. La pista è insolita e sembra difficile. Sarà la mia prima volta in Australia e non vedo l’ora di essere li. Spero di trovare il tempo per visitare la città. Dovrò ottenere un magnete per il frigorifero da aggiungere alla mia collezione! Riguardo al possibile andamento della gara è troppo presto per fare previsioni, soprattutto dopo appena sei giorni in auto nei tre turni di test invernali. Quest’anno nessuno ha idea di cosa aspettarsi. Dovrebbe essere tutto molto interessante e non vedo l’ora di essere sulla griglia di partenza per il mio primo Gran Premio“, ha affermato il giovane russo.

Per Jean-Eric Vergne non sarà più né un debutto e nemmeno una pista sconosciuta. Il francese è l’uomo d’esperienza sul quale Faenza puntano molto, soprattutto nei primi Gran Premi, che saranno probabilmente i più difficili dell’intera stagione. Il francese si è detto pronto al ritorno in macchina, che avverrà su una pista che ha sempre amato, ma su cui non ha mai ottenuto risultati di rilievo.

Mi piace molto questa pista in quanto ha un bel layout e la sua posizione in un parco la rende un luogo ideale per correrci. Dal punto di vista di guida è come un circuito cittadino ma con ogni tipo di curva, tra cui alcune ad alta velocità. Mi sono sempre sentito a mio agio su questo circuito, ma non sono andato così bene in passato, quindi spero che sarà diverso quest’anno, anche se chissà che cosa potremo aspettarci. Ma mi piace venire in Australia e questo è sicuramente uno delle miei tre gare preferite della stagione. L’Australia in poche parole? Lontana, calda, e un po’ misteriosa“.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!