Red Bull: “Il nostro dominio potrebbe essere finito”

Il proprietario della Red Bull Racing e il 4 volte Campione del Mondo Sebastian Vettel danno la loro visione sulla situazione della squadra all’inizio del Mondiale 2014.

mateschitzE’ la fine del ciclo vincente della Red Bull Racing? Seppur sia prematuro parlarne ancor prima di iniziare, tutti gli indizi sembrano confermare che non è uno scenario da escludere.  E lo ammette anche il patron della squadra anglo-austriaca, Dietrich Mateschitz.

Il boss della Red Bull, pur essendo pienamente convinto che la squadra riuscirà a superare questo periodo di crisi, vede un inizio preoccupante: “Ho due cuori che battono dentro me. Come tifoso, non posso che essere contento di sapere che la stagione che sta per partire sarà ancora più eccitante. Il nostro dominio potrebbe essere finito. Come proprietario di una squadra di F1, devo accettare le nuove regole e cercare di vincere anche con queste. Alla fine, sono le stesse per tutti”.

In una situazione del genere, sono circolate diverse voci sulla tensione creatasi tra il Campione del Mondo in carica – Sebastian Vettel – e la squadra. La stessa Red Bull aveva, nei giorni scorsi, minimizzato la cosa etichettando tali dicerie come spazzatura e Mateschitz, a tal riguardo, è certo: “Non credo che Sebastian avrà problemi ad affrontare questa situazione. Come tutta la squadra, è pronto a raccogliere la sfida. Abbiamo avuto molto successo negli ultimi anni, ma abbiamo sempre saputo che non sarebbe stato sempre così”.

Ed è proprio Vettel che dà l’idea più precisa della grande crisi in cui versa la squadra di Milton Keynes. Seb, parlando a Servus TV, ha dichiarato: “Ora le cose sono più difficili rispetto agli altri anni. Questo significa che dobbiamo combattere, guardare avanti e prendere tutto quello che riusciamo ad ottenere. Siamo indietro, non è un segreto. Il nuovo pacchetto motore ci ha dato un sacco di problemi finora. E’ tutto molto complicato e stiamo avendo difficoltà a comprenderne il funzionamento. Anche quando una piccolissima parte non si adatta alla perfezione, la macchina si ferma. L’obiettivo per Melbourne? Anche solo arrivare al traguardo sarebbe un successo”, ha concluso.

32 Commenti

  1. “Come proprietario di una squadra di F1, devo accettare le nuove regole e cercare di vincere anche con queste. Alla fine, sono le stesse per tutti”. Dietrich, sei quasi meglio di Zelig.

  2. E’ da folli paragonare Alonso e Vettel. Alonso in Ferrari ha sempre avuto un mezzo palesemente inferiore (ma migliore di altre macchine ) alla RedBull. Vettel ha vinto sicuramente per bravura e maturità, ma aveva un missile. Se quest’anno ( a meno che la RedBull non faccia schifo nel senso che non parte nemmeno ad uno start gp ) non dimostra di saper compensare con le sue doti (presunte)il deficit tecnico progettuale della RB…allora abbiamo ragione noi tifosi : Vettel è quello che è grazie ad un missile mostruosamente inferiore, e non sarà capcae di replicare la classe ed il talento di Alonso o Hamilton che con mezzi inferiori gli hanno fatto sudare 4 mondiali.

  3. C’è poco da discutere, Vettel è un campione, e nessun pilota ad oggi è al suo livello, forse solo Alonso. Quattro titoli mondiali nn si vincono per caso e poi nn sbaglia niente.

  4. di Vettel mi piace che non e’ arrogante come Hamilton e Rosberg, o che spara castronerie come Alonso, come pilota e’ indubbiamente bravo vedremo quest’anno con le difficoltà’ red bull. io personalmente lo vorrei in Ferrari al posto dello spagnolo che e’ in procinto( si dice) di tornare in mc laren /honda, vedremo anche li’ cosa succedera’ , per adesso profili bassi tifosi mercedes anti ferrari etc. e’ facile partire favoriti e poi prendere una sveja( gergo romano) che ti fa’ girare come una trottola. occhio.

  5. @triktrok
    Dal tuo commento si evidenzia l’odio che hai per questo pilota!ed il tuo commento nn sta ne in cielo ne in terra..quindi mettiti il cuore in pace,fara’ 2 anni tranquilli dopodiche’ riportera’ i titoli a maranello,ne sono sicuro

  6. vettel rimane è rimarrà un top driver. Da ferrarista mi auguro che la Red truff sparisca dalla terra giusto per vedere che fine fanno tutti i loro pseudo tifosi. comunque tutto sto arrendevolismo mi puzza un po. occhio alle deroghe!

  7. Vettel finito?!?!?!?
    Ha ancora 27 anni…. ammesso che la RedBull non torni a vincere (non ne sarei così sicuro purtroppo) Vettel è un campione, potrà approdare in Ferrari, o in McLaren in futuro.

  8. vettel farà la fine che merita, un 4 volte del mondo dovrà dimostrare di essere un monster stile Alonso per intenderci x togliersi l’onta del supervincente grazie solo a Newey e ovviamente io non credo possa riuscire in tale impresa(anche xkè è molto difficile mettere le pezze su una macchina non competitiva), insomma credo che la sua carriera possa essere già alla fine, se in 2-3anni rimane come comparsa senza vincere o non essere più tra i protagonisti, l’interesse si spegne (il successo è una brutta bestia), anche xkè le nuove leve sono forti (hulk, magnussen vedremo, perez)etc… meno titolati e meno pretenziosi
    basti vedere hamilton lo davano x superfortissimo etc.. ha vinto solo 1 mondiale e qualche gara, li è andata bene passare in mercedes e continuare a vincere è riuscito a far parlare di se, ma se fosse restato in Mclaren lo davano x bollito…

    spero che la williams ritorni in scena

    1. non mi pare che il tanto decantato monster alonso abbia vinto con la macchina inferiore! e come lo spagnolo anche altri prima di lui hanno dimostrato che senza una macchina veloce il mondiale non lo si vince!! perciò la storia che vettel deve dimostrare qualcosa è una fantasia bella e buona inventata ad arte dai ferraristi per giustificare le scoppole ricevute dal tedeschino!

      come se non bastasse vettel ha dalla sua (oltre a 4 titoli mondiali) il fatto di essere piu giovane tra tutti gli altri attuali pretendenti al titolo!! la coppia ferrari per quanto forte è quasi da spizio, la coppia mercedes ha due piloti giovani e forti ma hamilton che reputo un fuoriclasse assuoluto, ha dimostrato troppe volte di essere incostante, mentre rosberg che pure sa essere veloce come hamilton dovrà dimostrare di gestire la pressione che si può avere quando si lotta per il campionato!

      1. Alonso non avrà vinto con una vettura inferiore, ma ha dimostrato di essere capace di giocarsi il titolo in quelle condizioni…cosa che altri ” campioni” o presunti tali non hanno ancora dimostrato. Questi anni alla Ferrari non gli hanno portato il mondiale, ma stima e riconoscimenti da tutto il mondo della F1 molto più di chi ha vinto…se è per questo. Anche perchè il pilota vero viene fuori nelle difficoltà e non quando va tutto bene. Alonso per la cronaca ha 32 anni…Schumacher ha iniziato a vincere con la Ferrari a quell’età…altro che ospizio.

      2. Bravo lewis the best,
        Poi x ferrarista 87,ti elenco un po’ di piloti che senza vetture stratosferiche son rimasti in lotta x il mondiale,schumi nel 96,kubica con la bmw nel 2008,raikkonen su lotus nel 2012,ancora raikkonen con una mclaren che cadeva a pezzi nel 2005,frentzen nel 99 con la jordan,senna ecc ecc..

Lascia un commento