GP d’Australia 2014: la conferenza stampa dei piloti

13 marzo 2014 10:12 Scritto da: Davide Reinato

Conferenza stampa del giovedì del Gran Premio d’Australia 2014. Presenti Felipe Massa, Daniel Ricciardo, Sebastian Vettel, Kevin Magnussen, Fernando Alonso e Lewis Hamilton.

Conferenza Stampa AustraliaCon la prima conferenza stampa dei piloti del giovedì, si apre ufficialmente il primo weekend della stagione di Formula 1 2014. Presenti Felipe Massa (Williams), Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel (Red Bull Racing), Kevin Magnussen (McLaren), Lewis Hamilton (Mercedes) e Fernando Alonso (Ferrari).

Sebastian, possiamo iniziare da te. Sei ormai un quattro volte Campione del Mondo, questa sarà la tua settima stagione in F1 e quello d’Australia sarà il GP numero 121. Hai vinto quattro titoli consecutivamente, ma oggi si potrebbe dire che non sei così ottimista in vista della lotta per il quinto titolo consecutivo?

Sebastian Vettel: “Non credo che sia giusto dirlo. Si tratta di un anno molto lungo. I nostri test pre-stagione e la nostra preparazione non sono certo quelli che volevamo e, sì… non siamo probabilmente nella miglior posizione per questa gara, ma penso che sia una storia diversa quando pensiamo al campionato. C’è una lunga strada da percorrere. Due anni fa Fernando era sulla griglia con 1.5 secondi di ritardo dalla pole, eppure ha lottato per il titolo fino all’ultima gara. Tutto può succedere. Ecco perché questa gara è importante, proprio come qualsiasi altra”.

Ovviamente, da fuori, tutti ci siamo accorti delle difficoltà che hai avuto nei test pre-stagione. Cosa stai facento tu, personalmente, per provare ad uscire da questa situazione?

SV: “Ci sono un sacco di cose nuove a cui abituarsi ed è stato difficile per tutte le squadre. Sappiamo che, ovviamente, non siamo ancora nella forma migliore. Dobbiamo risolvere alcuni problemi. Purtroppo, questo non è possibile durante la notte. Ci piacerebbe, ma non possiamo. Quindi dobbiamo lavorare step by step, insieme a Daniel, cercando di essere il più precisi possibili nel dare agli ingegneri il miglior feedback possibile in modo di portare avanti lo sviluppo della vettura. Non è un segreto: abbiamo bisogno di molta affidabilità per lottare per il titolo. Non vedo l’ora di scendere in pista domani e vedere dove siamo”.

Grazie. Passiamo a Fernando: due volte campione del mondo, quattordicesima stagione in F1 e Gran Premio numero 193 in questo fine settimana. La Ferrari è stata criptica in questi ultimi test e non si è mai veramente distinta, nel bene o nel male. Da un tuo punto di vista, come ti senti con questa nuova tecnologia?

Fernando Alonso: “Penso che sia molto difficile dire quanto saremo competitivi in questo momento. Avremo delle risposte in 24 o 48 ore e sapremo un po’ di più di quanto sappiamo ora. Stiamo imparando e sviluppando la macchina ogni giorno. Come ho detto, è una situazione sconosciuta per tutti. Abbiamo solo bisogno di mettere tutto insieme, massimizzare ciò che abbiamo e vedere dove siamo in terminidi prestazioni”.

Sono state ufficializzate le modifiche per il format delle qualifiche, in particolare alla Q3. Mi chiedevo se volesi fare un commento su questi cambiamenti…

FA: “Penso che non ci saranno differenze enormi, soprattutto per chi guarda dall’esterno. Sì, c’erano alcune auto che non effettuavano il tentativo in Q3 o hanno fatto un solo run, in passato, e ora forse vedremo un giro extra per tutti. Ma a parte questo, penso non ci sia un grande cambiamento di approccio alla qualificazione per team e piloti. Comunque, credo che questo cambiamento sia il benvenuto perché ci farà vedere più auto in pista. Io arrivo spesso senza gomme nuove per la Q3, quindi ben venga questa novità”.

Passiamo al Campione del Mondo 2008, Lewis Hamilton: per te è l’ottava stagione in Formula 1 e quello di Australia sarà il tuo GP numero 130. Puoi parlare della sensazione di guida di queste vetture 2014? Se c’è il piacere di guida, se è il tipo di auto che ti piace...

Lewis Hamilton: “Beh,  probabilmente posso parlare a nome di tutti noi se dico che la macchina dello scorso anno dava sensazioni migliori ed era forse più bello guidare, perché avevamo molto più carico aerodinamico. Ma quella era una macchina giunta al quarto anno della sua evoluzione. Ora siamo in una nuova fase e ci serve del tempo per abituarci. Il suono, per esempio, non è così impressionante come quello del passato. Ma, una volta che ci saranno tutte le vetture in pista o sulla griglia, sono abbastanza sicuro che per i tifosi sarà ancora bello”.

Domanda per Felipe Massa. Questo sarà per te il GP numero 192 in carriera, la tua dodicesima stagione in F1. A giudicare dal programma dei test, il tuo passaggio in Williams potrebbe essere molto positivo. Cosa pensi di poter raggiungere quest’anno, in termini di risultati?

Felipe Massa: “Non lo so. Penso che sia una novità per tutti e forse inizieremo ad avere delle risposte già questo fine settimana. Non tutte le risposte, ma almeno alcune. Sono davvero felice di essere qui con la Williams. Mi sto davvero godendo il lavoro con loro adesso, anche se c’è molto da fare. Non si può mai dimenticare che negli ultimi anni, per la squadra, ci sono stati momenti davvero difficili. E ora arrivano un sacco di persone nuove, me compreso, per migliorare le cose. Sono molto motivato. Di sicuro possiamo essere competitivi. Non so quanto rispetto alle altre squadre, forse possiamo combattere con gli altri ragazzi qui, ma credo che questo sia solo l’inizio. C’è molto da fare e capire come migliorare la nuova macchina. Quindi, piedi per terra”.

Ovviamente, la rinascita della Williams va oltre la nuova power unit della Mercedes. Puoi dirci cosa ti ha colpito?

FM: “Beh, sento che il team è molto motivato. Loro vogliono crescere, ottenere una stagione migliore e tornare ai bei tempi di una volta. Sono davvero felice, perché le persone con cui lavoro sono molto professionali e portano nuove idee all’interno del team. Me compreso: sto cercando di dare informazioni ed idee sulla mia esperienza, maturata in una squadra diversa. Quindi, sì.. non vedo l’ora. Penso che possa essere una bella stagione per noi”.

Passiamo a Daniel: durante i test invernali hai avuto una buona giornata e gli osservatori dicevano che la vettura sembrava abbastanza buona quando non aveva problemi. Condividi questo punto di vista?

Daniel Ricciardo: “Almeno un giorno è stato abbastanza buono. Penso che siamo tutti un po’ incerti quando parliamo delle prestazioni delle vetture. Parlando un po’ a nome di tutti i piloti, penso che siamo curiosi di andare in pista e avere il quadro della situazione più chiaro. Ho avuto una settimana intensa che porta a questa gara e sono probabilmente più emozionato di tutti gli altri in questo momento”.

E’ la tua grande occasione. In Australia con il team Campione del Mondo. E hai un pilota quattro volte iridato al tuo fianco. Quale sarà la tua strategia? Hai intenzione di concentrarti sul tuo lavoro o cercherai di guardare a ciò che fa Sebastian per cercare di batterlo?

DR: “Penso che inizialmente mi concentrerò su quello che ho fatto negli ultimi anni e che mi ha permesso di arrivare fino a questo punto. Poi valuterò come sta andando. Ovviamente ho una visione d’insieme di come lavorerà Seb con i suoi ragazzi e capiremo di più anche grazie a lui, ma per ora voglio solo concentrarmi su di me”.

Passiamo a Kevin, benvenuto in Formula Uno! Se ti guardi attorno, seduti con te questo pomeriggio, hai sette titoli iridati attorno a te, 104 vittorie tutti insieme.

Kevin Magnussen: “Già, è un sogno che si avvera. Sono davvero entusiasta di essere qui. Dalla firma ad oggi, devo dire che è stato un lungo inverno. Ho aspettato con ansia questo fine settimana, ma mi sento bene. In termini di prestazioni con la squadra, è stato un buon inverno. Non è facile, è una grande sfida, ma credo di essere più o meno pronto. Non sto sottovalutando ciò che sto per affrontare”.

McLaren sembrava molto forte all’inizio dei test, poi è apparsa un po’ più indietro. Cosa è successo?

KM: “Penso che abbiamo fatto i test pur essendo un po’ indietro nello sviluppo, ma in generale la macchina è buona. Non conosciamo i tempi sul giro degli altri, quindi potremmo pensare comunque che è veloce ed è un buon segno. Abbiamo bisogno di un po’ più di carico aerodinamico sulla vettura e continuare a svilupparla come abbiamo fatto durante l’inverno. Credo che possiamo essere in una buona posizione. Il team arriva da una stagione difficile e tutti sono motivati per tornare nel posto che compete alla McLaren, il che è una bella sensazione”.

)

84 Commenti

  • Si è parlato di squadre con piloti che possono -scoppiare-…
    bhaaa… a me sembra che il primo che possa scoppiare sia alonso…
    sembra veramente seccato …la mercedes ha portato um mare di novità dopo tutte quelle viste nei test…a sentire gli esperti la ferrari sembra statica con soluzioni troppo consone…manca la -mente-…e alonso sembra che abbia perso le speranze dopo anni di promesse non mantenute….

    Cmq a mio avviso nessuna squadra si sente pronta.
    può succedere assolutamente di tutto…anche che vinca la marussia…o la ferrari, perchè no…

  • I bookmakers danno hamilton e rosberg i favoriti per la gara. poi alonso e raikkonen.

  • Da quello che leggo dai commenti sembra già tutto deciso: è il turno della mercedes perché ha speso un sacco di soldi. Ma secondo voi le altre squadre a cominiciare dalla Ferrari non hanno speso una barca di soldi per questo progetto?!? La ferrari negli ultimi 4 anni complessivamente è stata molto superiore alla mercedes. Solo la Redbull ha fatto meglio della Ferrari. Io sono fiducioso nella Ferrari. In ogni caso avremo le prime risposte già dal Venerdì in cui potremmo vedere i long run delle diverse squadre e osservare il loro ritmo che avranno in gara. ora il tempo per nascondersi è finito

  • Intanto la Ferrari sembra aver ceduto alle pressioni per la copertura del turbo….
    sempre più deluso, è una vergogna, solo così la posso definire, ha dato atto di non contare più nulla in f1

    • Puoi citare la fonte per favore? Nessuna testata importante lo ha riportato

      • la fonte è f1 passion che a sua volta l’ha presa da Amus, a quanto pare per evitare un casus belli la ferrari avrebbe deciso di adeguarsi entro le prossime gare…..

        è una notizia che circola da un po’ su twitter anche

  • Anche io temo che stia per iniziare un ciclo Mercedes, e considerando che la McLaren è da un po’ che non ha cicli vincenti ho paura che dopo Mercedes tocchi a loro, quindi per la Ferrari se ne parla fra minimo 5 o 6 anni…..

    Comunque a parte questa previsione funesta credo che quello di quest’anno potrebbe essere uno dei campionati più incerti di sempre, l’affidabilità è un’incognita notevole…..

  • mimmo stigazzi

    La f1 vive di cicli abbiamo avuto negli ultimi 15 anni quello della ferrari quello più breve della renault della mclaren e poi della redbull che non credo sia finito per il semplice motivo che tecnici e pilota di punta sono sempre lì. Adesso sembra arrivato il momento della mecedes che sono 2-3 anni che ha cominciato ad investire risorse immense nel progetto turbo, ha preso i migliori tecnici disponibili sul mercato ad esclusione di newey che ha rifiutato, e anche a livello piloti ha puntato al meglio logico quindi che adesso raccolgano i frutti non vedo nessun dramma. La ferrari è in un periodo di ristrutturazione profonda, ci sono buoni elementi ma manca ancora un vero faro che non può essere certamente domenicali prossimo al trombamento come anche tombazis e pat fry che non hanno dato quello che si sperava, ci vorranno ancora 2-3 stagioni penso dove comunque non è detto che non si vinca approfittando degli errori altrui come abbiamo rischiato di fare nel 2012.

    • bene,almeno hai fatto un’ analisi oggettiva, concordo in molti punti, ma ricorda che solo dopo la bandiera a scacchi si possono raccogliere i punti. non sempre i grandi investimenti hanno pagato, vedi toyota, honda, bmw. certo che mercedes per la scienza dei numeri vincerà’ prima o poi forse quest’ anno, ma quello che conterà’ sara’ finire le gare a punti e da questo punto di vista sia alonso che kimi sono degli assi, vedremo per adesso vediamo chi arriva in fondo,

    • Anche la Ferrari ha investito moltissimi soldi nel progetto turbo. attenzione

  • Il fatto che Mercedes è favorita per domeniche è per il mondiale non vuole dire che la già vinto.come ha detto vettel nel 2012 Alonso era ad 1 secondo e mezzo eppure il campionato la vinto all’ultima curva.

    • Sono d’accordo e poi ci sono tantissime variabili come l’affadabilità, magari in qualifica puoi essere velocissimo, in gara partire in Pole e poi a metà gara fermarti per un guasto…..insomma sopratutto nelle prime gare potrebbe anche non vincere la macchina più veloce ma la più affidabile.

  • Myriam F2013

    Bene bene, leggendo questi ultimi commenti mi sono fatta l’idea che sia tutto deciso. Campionato alla Mercedes perché così sta scritto e così vogliono gli dei della Formula 1. E’ iniziata l’era Mercedes….mentre per la Ferrari il treno dovrebbe ripassare nel 2020

    • Mercedes sono anni che si stà preparando per questo 2014, nel 2012 la struttura di Brackley fù riammodernata a cominciare dalla Galleria del vento (Fù la causa del disastroso campionato 2012) e furono assunti tanti tecnici in ruoli chiave, difatti arrivarono gente come Bell, Costa, Willis…..e sè a questo mettiamo anche la sede di Brixworth (Dove vengono realizzati i motori o Power Unit) della Mercedes AMG-High Performance Powertrains dove lavorano circa 600 persone ecco spiegata la prospettiva di crescita “mostruosa” che ha il Team Mercedes AMG Petronas con la benedizione della Casa Madre (La Daimler) guidata da Dietrich Zetsche e dei suoi tanti Euro !!!

      • bravo

      • Amedeo il bravo spero non sia sarcastico…..ho solo riportato i fatti di questi ultimi 2 anni.
        Ma ATTENZIONE questo non significa che la Mercedes vincerà o come qualcuno crede dominerà il Campionato, magari l’anno della Mercedes sarà il 2015 o 2016 chissà…..quest’anno e sopratutto nelle prime gara l’incognità affidabilità sarà ancora di più decisiva sulla Performance.
        Ripeto attenti alla Ferrari, hanno una capacità di recupero incredibile e poi c’è Alonso…..per Mercedes, Hamilton e Rosberg non sarà facile.

  • e che palle co sta mercedes..
    manco è cominciato il mondiale già sembra finito.
    a leggervi mi è quasi passata la voglia di vedere il gp domenica mattina..

    a questo putno spero che alle 7.15 di domenica il duo mercedes stia guardando la corsa dal motorhome..

    e che palle…

    • Myriam F2013

      Mi hai letto nel pensiero e
      anticipato di 4 minuti !

    • se pensi che la ferrari possa vincere a melburne, mi dispiace ma sei fuori strada. l’obiettivo realistico è finire in zona punti. comunque questo verrà fuori già nelle libere poi decidere se guardare la corse penso sia indipendente da ciò.

      purtroppo la mercedes ha più risorse ed ora ha una struttura tecnica all’avanguardia oggettivamente superiore al cavallino.

      questo non vuol dire che abbiano già vinto, ma sicuramente bisognerà fare i salti mortali per batterli

      • io non penso proprio niente.
        mi godo la corsa domenica mattina e basta.
        come va va..

        però siete tu e qualche altro che pensate di sapere tutto..al massimo podio…di qua e di là..
        ma aspettate due giorni e poi eventualmente parlate..

        sparate sentenze senza avere dati oggettivi..e datevi una calmata..

        cmq fate come vi pare.
        io non vi leggo più.siete noiosi

      • Myriam F2013

        Dunque non bisogna credere a Lauda quando afferma che gli investimenti della Mercedes per questo campionato non sono superiori a quelli di Ferrari e Renault ? E che a suo parere Ferrari e Mercedes sono vicine quanto a prestazioni ?

  • a supporto di quanto sostengo:
    Come se ci fosse una maledizione: ogni anno la Ferrari trova qualcuno che ha fatto meglio. “Hanno investito molto di più di noi”, spiegano gli uomini in rosso, facendo riferimento a una struttura, messa in piedi a posta per realizzare le power unit, quattro volte più grande di quella di Maranello. “Io l’ho vista – ha spiegato Massa (che quest’anno sulla Williams avrà proprio un motore Mercedes) – e non so se è quattro volte più grande, certo è che fa impressione”.

    • E’ indubbio che la Mercedes (Intesa come casa madre) abbia investito parecchi Euro per la realizzazione della Power Unit PU106A Hybrid, basti sapere che
      a Brixworth nella sede della
      Mercedes AMG – High Performance Powertrains lavorano circa 500/600 persone e basta andare in rete e guardare qualche foto della Sede per rendersi conto che razza di colosso sia Mercedes.
      Insomma Mercedes ha investito in questo progetto ma attenzione non è detto che riesca a vincere da subito, chissà magari succederà nel 2015 oppure nel 2016.
      Certo è che il buon Ross Brawn la sapeva lunga quando sosteneva che nel 2014 la Mercedes sarebbe stata al vertice.

    • amedeo no dai non fare così. infondo infondo anche io sono un tifoso e spero sembre che la nostra ferrari-davide batta la mercedes-golia.

      le mie non volevano essere sentenze, ma ho solo fatto una somma razionale di tutte le cose che sono successe per arrivare a questa gara e a questo mondiale.

  • Calma ragazzi calma nel predire Mercedes dominatrice della stagione, io ho tanta paura di Alonso e della Ferrari e poi sarà importante finire le gare e non avvere problemi di affidabilità.

    X CONTEBARACCA: Anche io questa mattina guardando la conferenza stampa credevo di essermi sbagliato appena ho visto Lewis “Cavolo cos’è un party di Rapper ?!!!”.
    Ormai Lewis interpreta il suo personaggio da qualche anno a questa parte con sembianze da Rapper, orecchini, tatuaggi, catene al collo, bracciali, cappelli…..insomma il personaggio “rapper” spero non lo distolga e distragga dal suo ruolo di Pilota di F1, pilota di grande classe e talento ma troppo spesso fuori dalle righe.

    • mimmo stigazzi

      dovresti avere paura di rosberg e di vettel più che di alonso

    • speriamo, perchè i crucchi fanno davvero paura…

    • Tra l’altro Lewis ha cambiato stile ad inizio 2012, insomma l’Hamilton versione “Rapper” è un lontano parente dell’Hamilton versione GP2 oppure primi anni di F1 (2007.2008, 2009 e 2011).
      Mi chiedo cosa sia accaduto a questo ragazzo per cambiare così drasticamente la sua personalità e stile (mi riferisco anche al suo modo di presentarsi e vestirsi) forse le amicizie in certi ambiti sono state un pò troppo influenti ?

      La cosa importante (E quì casca l’Asino direi)è che Lewis, “Rapper” o non,vada veloce e la smetta di fare f.sserie, si comporti da professionista, poi non sarà certo un’orecchino o un tatuaggio a rallentare o rendere veloce un Pilota.
      E’ solo (Si fà per dire…..solo) un attegiamento mentale e di concentrazione, il vero punto debole di Lewis, quello che fà tribolare i suoi tanti fans.

  • contebaracca

    Hamilton tra braccio tatuato orecchini e catenazza d oro mi é un po scaduto nel personaggio rappettaro americano che con il circus non centra moltissimo… Lewis lascia perdere le bimbo minchiate e concentrati su quello che conta che ti ho sempre reputato uno all altezza. Forza Ferrari sempre.

    • Non dimenticare che la storia è piena di Sportivi per così dire fuori dalle righe, sportivi anche vincenti che sono rimasti nel cuore della gente, qualche nome ?

      George Best;
      E
      James Hunt.

      • contebaracca

        Si ma in f1 ai 360 li preferisco più sul pezzo con poche menate per la testa ed Lewis lo preferirei più sul pezzo.
        E non toglie il fatto che lo considero un talento

  • mimmo stigazzi

    Sembra che andiamo incontro ad un campionato dominato dalla mercedes almeno nei primi 4-5 gp poi la redbull dovrebbe rientrare in corsa con una macchina totalmente rivista, la ferrari terza forza sperando di tenere dietro le mclaren e forse le williams.

    • non credo affatto sia così scontato il rientro della red bull. più facile che per loro sia un anno perso e che da metà stagione si dedichino alla macchina 2015.

      spero anche che la mercedes non riesca a tenere questo passo di sviluppo tutta la stagione altrimenti sarà difficile contrastarli

  • intanto da melburne trapelano un sacco di novità aerodinamiche, in gran parte sulle mercedes.
    la nuava ala anteriore dovrebbe essere un grosso step evolutivo, valutato in 2 decimi al giro.
    quest’anno sono mostruosi

  • ferrarista nel cuore

    massa carico ho visto,chissà che sia lui la sorpresa sarebbe incredibile

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!