Melbourne: una paratia posteriore innovativa per la Red Bull

15 marzo 2014 11:50 Scritto da: Mario Puca

Sulla RB10 è stata provata una nuova paratia dell’ala posteriore dotata di alcuni slot in posizione assolutamente inedita e particolare.

paratie red bull

Nono solo novità per l’anteriore, ma anche qualcosa di nuovo per il posteriore sulla Red Bull RB10. Sulla monoposto campione del mondo in carica, infatti, sono comparse alcune novità interessanti anche riguardo al “lato B”, da sempre l’aria di maggior interesse e sviluppo delle vetture di Adrian Newey.

Il riferimento va alle paratie dell’ala posteriore, sin dalla presentazione stranamente prive di feritoie nella parte alta, presenti invece su tutte le altre monoposto. La RB10 continua a non averle, ma oggi l’elemento verticale era dotato di tre slot obliqui nella parte posteriore, in corrispondenza con il dorso del profilo principale.

La loro funzione dovrebbe essere diversa rispetto alle classiche feritoie, che servono a “scaricare” l’ala alle alte velocità, quando la pressione ai lati dell’ala è massima. In questo caso, invece, gli slot sembrano voler recuperare i flussi che scorrono all’esterno dei profili per “soffiarli” nella direzione del dorso del main flap, aiutandolo a generare carico aerodinamico.

Nuovo anche il supporto centrale dell’ala posteriore, ora semplificato nella forma e di sezione maggiore, in modo da irrigidire l’elemento (FOTO).

14 Commenti

  • Preoccupante

    Non servono a generare carico, servono ad aumentare la velocità sul dritto.

  • io ribadisco che la capacità di innovare e soprattutto produrre della Red Bull è straordinaria.
    forse la mercedes è arrivata a quei livelli ma per la Ferrari credo sia impossibile.
    rimango convinto che sia una questione di risorse.

  • Guarda,io ho visto e le ho pure riviste le qualifiche ,adesso di tecnica pura ne capisco poco è credo che una telecamera o un virgola cambiata qua è la non faccia molta differenza però vedo che squadre come RB e Mercedes già hanno messo mano alla vettura invece la Ferrari mi sembra che aspetti che qualcuno le suggerisse cosa fare.probabilmente è anche colpa di chi la guida che non sa indirizzare il lavoro.

    • no secondo me in ferrari sanno che al momento il problema è un altro..il pacchetto areodinamico arriverà sicuramente entro le prossime due gare di fatto la ferrari è uno dei team che ha perso piu tempo nelle prove aereodinamiche nei test a differenza di altri come mercedes (che ha confrontato si ma meno) e rb che non ha girato proprio..quindi in un certo senso si potrebbe pensare che il pacchetto melburne era quello testato finora..cmq ripeto non snon alette o taglietti a fare la differenza ora..per ora l’affidabilità e spremere la PU è l’importante..non so se hai notato la mercedes nelle qualifiche ha tagliato l’erba almeno 3 volte..come quasi tutti..oltre al fatto che tutti dovevano controllare la vettura piu volte (non capisco chi dice che la rb o la mercedes va sui binari boooh) .. perciò diamo tempo loro sono ing. e sanno ciò che fanno.. il pacchetto arriverà sicuramente

  • zico hanno portato ala ant e post..cofano e se avessi visto bene le qualifiche avresti notato che non è il taglietto a fare il tempo..questi piloti sbandavano anche in rettilineo..tutti..e mi è piaciuto un sacco

  • poi ci chiediamo perchè la ferrari non puo’ competere con redbull e mercedes…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!