Ferrari, parla Allison: “Prestazione inaccettabile”

18 marzo 2014 08:16 Scritto da: Davide Reinato

Il Direttore Tecnico della Ferrari non usa mezzi termini per definire la prestazione della F14T, etichettandola come inaccettabile.

james-allisonIl Direttore Tecnico della Ferrari non si nasconde dietro ad un dito. Pochi giri di parole per commentare le performance della F14T: “I nostri livelli di competitività non sono stati accettabili”. A Maranello si sta già lavorando a diversi aggiornamenti che saranno portati a Sepang, per la seconda gara del campionato, per ottimizzare le prestazioni e cercare di recuperare il gap dalla Mercedes.

“Tutte le recenti stagioni in F1 sono state caratterizzate da una lotta feroce agli sviluppi, da marzo fino a novembre. Con tutte le novità regolamentari del 2014, le opportunità che abbiamo per migliorare la monoposto sono davvero notevoli”, afferma James Allison. “Possiamo aspettarci una vera e propria gara allo sviluppo tra le varie squadre, ancor più intensa rispetto agli anni passati”.

C’è la consapevolezza di avere un margine piuttosto marcato dai rivali, ma non per questo a Maranello è scattato il panico. D’altronde, Domenicali lo aveva già anticipato a inizio anno. Diceva: “Le pressioni saranno tante e non dobbiamo lasciarci distrarre”. Ed è un po’ la filosofia che ha anche Allison, specie quando ammette che la monoposto è nata comunque bene ed ha ampio margine per migliorare: “Diversi aspetti della F14T funzionano molto bene. Esempio? Le partenze e le percorrenze in curva, soprattutto su quelle ad alta velocità. Sono punti di forza, mentre dobbiamo ancora migliorare sulla stabilità in frenata e sulla velocità di punta”.

Da Via Abetone Inferiore, però, sentono di aver almeno centrato l’obiettivo affidabilità. Cosa che – come abbiamo visto a Melbourne – non è ancora perfetta in Mercedes e Red Bull. Certo, vien da pensare che non lo sia ancora neanche in Ferrari, visti i continui problemi elettronici, ma Allison rassicura: “L’affidabilità mostrata dalla nostra vettura è motivo di soddisfazione, ma è chiaro che abbiamo il nostro gran da fare per migliorarla se vogliamo competere ad armi pari contro Mercedes”.

123 Commenti

  • Il_boscaiolo

    la mia personale opinione è che quest’anno sarà molto dura recuperare. Manca la velocità. La macchina in frenata è imbarazzante. Ho come l’impressione che a qualcuno salteranno i nervi..

  • per quanto riguarda la P.U. il problema della Ferrari molto probabilmente non risiede nel motore termico..quello lo sanno fare bene e più o meno tutti i motoristi coinvolti avranno livelli simili. Il problema risiede nella parte hardware e soprattutto software, nell’ ers, che se non ottimamente sfruttato puoi perdere molta prestazione.

    A questo poi si dovrebbe aggiungere il problema cronico della Ferrari nelle curve a bassa velocità, dichiarando che vanno bene in quelle ad alta velocità, e nel downforce generale.

    La cosa positiva è che quest’anno c’è molto margine di crescita, e per chi deve inseguire e sa quale strada prendere, potrebbe essere più “facile” rispetto agli alnni passati, soprattutto avendo la giusta correlazione (pista-galleria del vento).

    Ricordiamoci che la F14 T è stata progettata sempre tra Colonia e vecchia galleria, dalle stesse persone.

  • Ok, però quando più team di ingegneri partono con un nuovo progetto si trovano davanti dei vincoli da rispettare, all’interno di quei vincoli cercheranno di tirar fuori il meglio possibile. Siccome le teste son diverse è possibile che si giunga a risultati diversi dove qualche team ha ottenuto risultati migliori degli altri; direi che fin qui tutto normale, non c’è nulla di strano.
    Il vero problema (e la vera porcheria) secondo me è che bloccando lo sviluppo dei motori già adesso si impedisce di fatto ai team che “sono stati meno bravi” di cercare di colmare il gap, questo alla fine rischia di minare anche lo spettacolo perchè a nessuno piace (fuorchè ai tifosi di quel team) che un team faccia il vuoto dietro di se.
    Se fosse possibile sviluppare i motori Mercedes sfrutterebbe comunque il vantaggio acquisito in fase progettuale ma gli altri potrebbero lavorare per raggiungere i primi.
    La situazione attuale è un po’ come se ad un tennista impedissi di allenarsi per migliorare le proprie prestazioni fisiche e quindi di fatto gli impedissi di scalare la classifica.

  • Abbiamo un motore che pesa 13 CHILOGRAMMI IN PIU’!! Ecco da dove deriva la furbata dei 3 kg risparmiati togliendo la copertura.

    Che vergogna, tutti a casa non guardo manco un altro gp, formula uno patetica e Ferrari sempre più in alto mare.

    • ora la copertura la devono anche mettere, quindi peggio che andar di notte.

      Non so bene se questo fatto del peso sia cambiabile in futuro ma suppongo proprio di no, visto che i motori sono stati congelati

  • Ora però dovete con gentilezza spiegarmi una cosuccia.
    1 chi si lamenta non capisce di F1
    2 chi invece dice di aspettare è un grande.

    su quali basi?????
    cioè un po di sana delusione credo che sia lecita…non ho letto nessun commento cattivo/offensivo , ma soltanto delusione ecco.
    Almeno su questo saremo d’accordo .

  • Non si tratta di essere disfattisti o darsi per sconfitti alla prima gara, diciamo che dopo 5 anni che le cose inziano sempre allo stesso modo e finiscono sempre con una sconfitta finale (anche se il bilancio è migliore di tutti gli altri team tranne Redbull)e quando le dichiarazioni di domenicali si ripetono tali e quali da 5 anni, diventa normale cominciare a perdere fiducia…….
    Inutile poi confrontarsi con la RedBull e con la Renault, quest’anno paione messi maluccio anche loro? Ok però vinconto tutto il vincibile da anni, ovvio che prima o poi la pacchia finisce, quindi forse lo accetti con più serenità.
    Poi ovviamente sono il primo che mi auguro che quest’anno la Ferrari riesca a risolvere i problemi e sviluppare correttamente la vettura, però non credo sia tanto strano non essere molto fiduciosi!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!