I Team manager: “I tifosi si abitueranno al suono dei V6”

Dopo le dichiarazioni molto forti di Bernie Ecclestone sul suono dei nuovi motori turbo, anche i team manager di McLaren, Williams e Mercedes hanno voluto dire la loro.

Force India MercedesLe nuove unità turbo sono piuttosto silenzione in confronto ai precedenti V8 aspirati. Questo è quello che più ha colpito il cuore e le orecchie degli appassionati di Formula 1 sparsi per il mondo, fin dai primi test invernali. Passi il nuovo regolamento complicato, passi lo spettacolo non proprio esaltante della prima gara di Melbourne, ma sul rumore i tifosi si sono scatenati immediaemnte. E non solo loro.

Hanno colpito molto alcune dichiarazioni di noti personaggi del settore: da Gian Carlo Minardi a Gianni Morbidelli, passando per Valentino Rossi e Flavio Briatore, fino ad arrivare allo stesso Bernie Ecclestone, che si è detto “inorridito” dal sound delle unità V6 turbo-ibride. E lo stesso Ecclestone ha chiesto, in tempi rapidi, un intervento per migliorare questa situazione. Sembrerà un “non-problema”, ma non si può nascondere che il suono dei motori è uno degli elementi principali di attrazione verso gli autodromi per la gran parte dei tifosi.

Bisogna però iniziare ad accettare il fatto che la Formula 1 stia sempre più diventando un elemento trainante per i motoristi e che il cambiamento, nel tempo, si sia reso necessario. L’esempio più pratico è quello della Honda, che tornerà nel Circus per cercare di sviluppare i migliori sistemi ibridi da travasare poi sulle auto di serie. Dunque, l’elemento sound passa un po’ in secondo piano, come alcuni Team Manager hanno sottolineato.  Bouiller, Racing Director di McLaren,  ricorda l’importanza di attrare nuove  Case di produzione in Formula 1: “Non possiamo non ascoltare i tifosi sull’argomento, ma dobbiamo vedere le cose positive di questi nuovi motori e non concentrarci solamente sul rumore. Queste nuove power-unit che abbiamo sviluppato hanno attratto positivamente nuovi costruttori di motori, permettendo allo stesso tempo di far ancora credere agli attuali alla Formula 1″.

La più positiva riguardo al nuovo suono delle macchine è parsa Claire Williams, che definisce le nuove power unit, piacevoli da ascoltare: “Personalmente mi piace il rumore dei nuovi motori, ma comunque a me piace la Formula 1 e mi piace guardare le macchine che girano in pista. Penso che le persone si abitueranno positivamente al nuovo suono dei motori. Abbiamo avuto così tanti cambiamenti in Formula 1 nelle varie decadi, che ci siamo dimenticati come suonavano i vecchi motori e sono convinta che i tifosi vogliano solo vedere una bella gara. Se proporremo un bello spettacolo in pista, la gente lascerà perdere questo problema velocemente.”

Dello stesso parere anche il direttore esecutivo di Mercedes F1 Toto Wolff: “Questa è la tecnologia moderna, questo è dove le macchine da strada stanno andando. Il downsizing è il motto e penso che dobbiamo solamente accettare che la formula sia cambiata. Queste macchine andranno più veloci delle vecchie fra un paio di gare, ci abitueremo al “sound” e prometto che il prossimo anno nessuno parlerà più di alcuna differenza rispetto ai V8″.

39 Commenti

  1. A me il rombo di questa F1 fa propio cagare.
    E piu apprezzabile quello della porche cup che della F1, secondo me chi dice che e un bel sentire sti motori non prova emozioni.

    ht tps://www.youtube.com/watch?v=9TbKTNsMzv8

  2. Secondo me si può passare sopra parecchie cose, ma il rombo dei motori fa parte dello spettacolo, elimina il rombo ed eliminerai anche parte dello spettacolo.
    Il rombo dei motori è proprio nella natura stessa dello spettacolo motoristico, è nel dna delle corse.
    Posso capire che la F1 si debba adeguare ai tempi, che i motori piccoli attirano altri motoristi, ok, ma ci vuole il giusto equilibrio, ben vengano i motori piccoli ma che possano girare a dei regimi che permettano un sounde decente, così è proprio una schifezza

    1. se avessi un euro per ogni volta che si e’ detta sta frase sarei piu’ ricco di alonso. Ad ogni cambio regolamentare si dice la stessa cosa, ricordo quando alzarono e rimpicciolirono l’ala posteriore e ingigantirono l’anteriore, quando misero la centralina unica, quando misero lo scalino sul muso e un milione di altre volte nella storia della f1. Poi dopo poche gare nessuno ci fa piu’ caso. Sinceramente a me il rumore piace, sento chiaramente il fischio della turbina, il rumore delle ruote che stridono sull’asfalto e un sacco di suoni che prima non riuscivo a sentire. Non e’ male.

  3. la cosa incredibile in tutto ciò è che c’è gente davvero convinta che il circus della f1 possa chiudere i battenti se 10/100/1000 irriducibili e accaniti tifosi (amanti della f1 old style) dovessero smettere di seguire le gare.

    tanto per cominciare la maggior parte di coloro che oggi “urlano” a gran voce che questa f1 fa schifo e che non la seguiranno più alla fin fine continueranno a seguirla.

    se poi davvero ci saranno persone che davvero non seguiranno più la f1 sono piu che sicuro che verranno rimpiazzate da nuovi tifosi incuriositi da questa f1 “green”!!
    è la storia che lo insegna!! dagli anni 50 ad oggi, la f1 è resistita a tutti i cambiamenti che si sono susseguiti dal primo gp ad oggi e quindi non vedo proprio perchè non debba sopravvivere anche a questo!!

  4. I tifosi si si abitueranno, si abitueranno così tanto che andranno a vedere altri sport. I veri tifosi di F1, quelli a cui nel sangue corre benzina da anni non vi seguiranno se questa oggi è la F1.

  5. Troppo business, troppe regole, troppe limitazioni…e poca sana competizione.
    Il rumore dei motori è l’ultimo problema della F1.
    Vogliono attrarre nuovi motoristi e nuovi sponsor ma a che servirà se poi saranno in 4 gatti a guardare le corse?

      1. 😉 Tanto per ricordare ai bimbi minchia cos’è la F1, ecco…non abbiano a scambiarla per qualcos’altro!

Lascia un commento