Malesia, JEV: “Buoni ricordi qui”. Kvyat: “Ho più esperienza”

24 marzo 2014 17:34 Scritto da: Giacomo Rauli

I due piloti titolari della Toro Rosso fanno il punto sulle rispettive aspettative riguardo il prossimo Gran Premio, che si terrà domenica a Kuala Lumpur, in Malesia

daniil-kvyat-jean-eric-vergneE’ passata ormai una settimana dal primo Gran Premio della stagione 2014, disputato a Melbourne, ed è già tempo di proiettarsi verso il secondo appuntamento dell’anno, che si terrà sul tracciato malese di Kuala Lumpur.

L’obiettivo principale della Toro Rosso sarà ripetere il buon risultato colto in Australia, dove entrambi i piloti di Faenza sono andati a punti.

Jean-Eric Vergne, il driver con più esperienza del duo titolare della scuderia italiana, non ha mai amato il circuito di Kuala Lumpur, ma la Malesia è stata la prima terra in cui il francese è riuscito a conquistare i suoi primi punti in Formula Uno.

Se devo essere onesto, il tracciato di Kuala Lumpur non è certo tra i miei preferiti, perché non ha caratteristiche che offrano un senso di sfida per i piloti. La cosa migliore di questo Gran Premio è sempre stata l’imprevedibilità offerta in ogni sua edizione (è in calendario di Formula Uno dal 1999, ndr), a causa del tempo. Puoi iniziare la gara con gomme slick e nel giro di pochi giri aver bisogno delle gomme da bagnato estremo a causa di una perturbazione violenta. Tutto ciò può essere divertente per un pilota“.

In questo Gran Premio è fantastico incontrare la gente durante le sessioni di autografi, perché è un paese dove c’è grande passione e si vede tutta nei momenti in cui possiamo entrare in contatto con le persone. Ho un ricordo felice di Sepang perché proprio qui ho colto il mio primo punto iridato della carriera in Formula Uno“, ha concluso il transalpino.

Sensazioni differenti per Daniil Kvyat. Il giovane russo, dopo la prova convincente offerta in Australia – culminata con la conquista dei primi punti all’esordio nella categoria – dovrà affrontare un circuito conosciuto, in cui sarà però chiamato a imparare in fretta le risposte di una F1 per ripetere la prestazione inaugurale di due settimane fa.

La seconda gara della stagione coincide con un tracciato in cui ho già corso in precedenza. Qui ho ottenuto la mia prima vittoria, nel 2010 ed è stato anche il luogo in cui ho guidato la mia prima monoposto. Quindi ho tanti bei ricordi qui. Questa volta, però, sarà tutto molto diverso, perché il salto dalla Formula BMW alla Formula Uno è enorme. La pista, di per sé, è molto interessante, mentre calore e umidità rendono questo un posto unico“.

Dopo aver sperimentato il mio primo fine settimana in Australia, devo dire che mi sento più tranquillo e credo che questo potrebbe andare meglio. Il fatto di conoscere il tracciato dovrebbe aiutarmi. Inoltre la Malesia mi piace molto. Ho fatto qualche visita turistica e sono rimasto molto colpito. Soprattutto dopo la mia vista alle torri Petronas e in alcune località balneari“, ha terminato il rookie russo.

Ricordiamo che BlogF1.it vi dà l’opportunità di sottoporre domande ai due piloti della Toro Rosso. Come fare? Cliccando sul link seguente (LINK) troverete tutte le istruzioni riguardo l’intervista ai due driver di Faenza.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!