Ferrari proverà a Sepang una benzina sperimentale

27 marzo 2014 14:58 Scritto da: Davide Reinato

Shell e Scuderia Ferrari porteranno in Malesia una nuova benzina sperimentale, più fluida rispetto alla precedente. Sarà testata nelle prove libere di domani.

Ferrari F14T di Kimi RaikkonenLa Scuderia Ferrari, insieme allo storico partner Shell, ha sviluppato un carburante sperimentale, più fluido rispetto al precedente, che sarà provato in Malesia. In linea con quella che sembra avere tutta l’aria della nuova Formula Consumi, la Ferrari ha già avuto l’approvazione da parte della FIA e testerà questa novità già nelle prove libere di domani e, solo nel caso desse i risultati sperati, verrà utilizzata anche per il resto del weekend.

L’altro argomento scottante, sul quale ci si è concentrati in Ferrari, è quello dell’elettronica. Come avevamo riportato nei giorni scorsi, la Ferrari avrebbe avuto un problema con i sistemi ibridi nei primi giri del GP d’Australia, per colpa di un presunto bug nei sistemi della FIA che avrebbe disattivato in ritardo la funziona “launch” della power unit, ossia quella che impedisce l’utilizzo dei 160 cavalli dei motori ibridi sotto una velocità di 100 Km/h. Secondo quanto riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport, la FIA non si ritiene però responsabile di tale malfunzionamento e scarica la colpa al motorista italiano. A testa bassa e senza polemica, la Ferrari ha lavorato sui sistemi per venire a capo del problema e trovare una soluzione valida.

Come aveva già analizzato Simone Resta – Deputy Chief Designer della F14-T – la pista di Sepang è particolarmente esigente dal punto di vista aerodinamico. “E’ molto difficile, perché ha molte curve ad alta velocità. Ciò significa che l’aerodinamica sarà un fattore chiave. Inoltre sappiamo che troveremo temperature molto elevate che metteranno a dura prova l’affidabilità”. Ed è proprio su questo fronte che la monoposto del Cavallino non presenterà grandi rivoluzioni, bensì degli adattamenti necessari ad affrontare una delle gare più massacranti dell’anno. Ne è un esempio pratico lo sfogo maggiorato e delle griglie extra per raffreddare al meglio la power unit. C’è comunque un cauto ottimismo: la F14T sembra a proprio agio sui curvoni veloci, mentre resta ancora il dubbio su come si comporterà nei tratti misti, dove conta particolarmente la trazione, anello debole delle precedenti Ferrari.

44 Commenti

  • Ma non si era detto che il carburante doveva essere standard per tutti i team ?

  • Il flussometro della Gill Sensor misura la velocita (media) del flusso e non effettivamente la massa e qui si apre un vasto fronte sulle strutture molecolari delle benzine con relative proprieta di densita, temperature, potere calorifico, ecc. che possono portare a sottostimare la vera quantità iniettata; altro fronte sono il tema delle onde sonore e le frequenze di campionamento e fenomeni di “aliasing” dei segnali, si possono creare fenomeni di risonanza del flusso che danno misurazioni inferiori ecco perchè la benzina è un elemento fondamentale.
    I sensori con opportuni accorgimenti possono essere ingannati (i sensori a ultrasuoni misurano la velocità del flusso e sono esterni ai condotti)in questo caso sia consumo istantaneo che cumulato (integrale nel tempo del f(t)) sotto i famosi 100 kg/h e 100 kg gara…
    Non stiamo parlando di grandi differenze ma 4kg in piu possono rappresentare un vanteggio prestazionale superiore al 1% che in F1 non é poca roba (su un lap di 1 min e 40s ti da 1s di vantaggio)…

  • Ma sviluppi area ancora niente…… forse non hanno ancora trovato il tasto di avvio della galleria :) :) :)

  • Il carburante è un altro (ancora un altro?!) fattore determinante per ottenere ottimi risultati.
    Speriamo che queste prove diano risultati positivi anche se, ne sono certo, lo hanno testato abbondantemente al banco prove di Maranello.

    Il campionato è lungo tanto quanto sono i settori cruciali dove sviluppare la vettura vincente.
    Tutto è ancora da scrivere!

    Forza Ferrari Go!

  • hanno toppato anche quest’anno,mettiamoci l’anima in pace e tifiamo d. ricciardo 😀

  • ragazzi io non ho ancora ben capito come vengono sfruttati i motori elettrici
    è tutto automatico ?!
    viene programmato a seconda del circuito un software specifico che gestisce il tutto, ovvero carica e scarica la potenza in modo del tutto automatico ??
    oppure il pilota è ancora in grado di decidere quando usare la potenza ???

  • la nuova benzina potrebbe essere un indizio del fatto che la ferrari qualche problemino di consumo ce l’ha.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!