Dieci cose da sapere sul GP della Malesia

28 marzo 2014 15:31 Scritto da: Andrea Facchinetti

Scopriamo dieci curiosità legate alla gara che domenica si disputa al Sepang International Circuit.

Malesia - Sepang International Circuit1 – Il GP della Malesia è entrato nel calendario iridato nel 1999 e da allora si è sempre disputato a Sepang. Il contratto che lega la gara malese alla FOM di Bernie Ecclestone scade nel 2015.

2 – Il Sepang International Circuit è il primo di dieci circuiti entrati in Formula 1 negli ultimi quindici anni ad esser stato disegnato dall’architetto austriaco Herman Tilke: il tracciato malese è stato inaugurato ufficialmente il 7 marzo 1999.

3 – Le prime due edizioni del GP della Malesia si sono disputate ad ottobre, mentre dal 2001 la gara si disputa tra fine marzo e metà aprile.

4 – L’edizione del 1999 ha visto il rientro in pista di Michael Schumacher dopo settimane di convalescenza a causa dell’incidente di Silverstone: il tedesco – dopo aver conquistato la Pole Position – stava per conquistare anche la vittoria, prima di lasciarla al compagno Irvine che era in lotta per il mondiale. Al termine della gara, le due Ferrari furono però escluse dalla classifica per irregolarità ai deviatori di flusso, con il Cavallino Rampante che presentò immediatamente appello. Una settimana dopo, la FIA ha riassegnato le prime due posizioni del GP alla Ferrari, la quale riuscì a dimostrare alla Federazione che, nel regolameno tecnico, vi era una tolleranza di 10 millimetri nella misurazione dei deviatori.

5 – Nel 2000 il GP della Malesia fu decisivo per l’assegnazione del titolo Costruttori alla Ferrari, la quale – grazie alla vittoria di Michael Schumacher e al terzo posto di Rubens Barrichello – conquistò il suo decimo titolo.

6 – L’incidente al via del GP del 2002 con Michael Schumacher costò a Juan Pablo Montoya un drive through: è la prima volta nella storia della Formula 1 che viene inflitta questa penalità.

7 – Sempre nel 2002, la Phoenix Finance (anche nota come DART GP) cercò di disputare la gara malese pur avendo saltato il primo appuntamento stagionale e non avendo una regolare iscrizione al campionato. Le vetture del team nato dalle ceneri della Prost GP  vennero bloccate alla dogana su ordine della FIA, la quale successivamente non accettò il ricorso della scuderia inglese che non intendeva pagare i quarantotto milioni di dollari necessari per iscriversi al mondiale 2002.

8 – La Malesia è stato il luogo delle prime gioie di due futuri Campioni del Mondo: nel 2003 Fernando Alonso conquistò la prima Pole Position e il primo podio della carriera, mentre Kimi Raikkonen colse il primo successo in Formula 1.

9 – La vittoria conqistata da Giancarlo Fisichella nell’edizione 2006 rappresenta l’ultima vittoria di un pilota italiano in un Gran Premio.

10 – Oltre ad essere una delle cinque gare ad aver assegnato metà punteggio, la gara del 2009 è il terzo GP più corto della storia della Formula 1: in poco più di cinquantacinque minuti vennero percorsi solamente trentuno giri anzichè i cinquantasei previsti per il nubifragio che si abbattè sul tracciato.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!