Magnussen 8° e Button 10° a Sepang, ma che confusione!

29 marzo 2014 14:10 Scritto da: Andrea Facchinetti

In una qualifica dove il team sbaglia tutte le scelte strategiche sulle gomme, Magnussen e Button portano le due McLaren nella Q3: 8° il danese, 10° l’inglese.

pit-stop-mclarenGiornata difficile – e non solo per la pioggia – in casa McLaren. Come se non bastassero i vari problemi alla power unit che hanno complicato la mattinata della McLaren, ecco anche  una qualifica in cui le decisioni strategiche sulle gomme sono state sbagliate.  Magnussen partirà in ottava posizione nel GP di domani, mentre Button scatterà dalla decima casella dello schieramento.

La forte pioggia che ha rimandato di quasi un’ora l’inizio delle qualifiche fa scegliere ai due piloti McLaren le gomme da bagnato estremo. Button e Magnussen sono gli unici a montare questa specifica e la scelta si rivela subito sbagliata, tanto che i due rientrano ai box per montare gomme intermedie prima di far segnare un tempo valido. Entrambi faticano inizialmente a rientrare nei primi sedici, ma il progressivo asciugarsi del tracciato consente a Magnussen di qualificarsi alla fase successiva con il dodicesimo tempo, davanti al compagno Button tredicesimo.

All’inizio della Q2 rincomincia a piovere e stavolta la scelta è diversa tra i due piloti: Magnussen scende in pista con gomme da bagnato, mentre Button con quelle intermedie. L’immediata bandiera rossa consente però all’inglese di tornare sui suoi passi e passare alle gomme da bagnato senza svantaggi nei confronti degli avversari. Il Campione del Mondo 2009 passa così alla Q3, grazie all’ottavo tempo precedendo il rookie Magnussen, il quale è anche protagonista di un’uscita di pista all’ultima curva del tracciato malese.

Che la McLaren abbia le idee un po’ confuse sulle gomme da montare lo conferma la terza scelta sbagliata di giornata: Button e Magnussen scendono in pista nella Q3 con gomme intermedie, ma dopo un giro i due si ritrovano di nuovo ai box, con l’inglese che a sorpresa decide di montare un altro set di gomme intermedie anzichè passare alle gomme da bagnato come il danese. Magnussen si qualifica così all’ottavo posto, mentre il compagno Button al decimo, a conferma che l’azzardo dell’inglese non ha pagato.

Così Magnussen ha commentato le qualifiche odierne: “La macchina non si comporta così male nella pioggia, credo abbiamo sbagliato le tempistiche e le scelte delle gomme. Personalmente devo ancora imparare come usare bene i due tipi di mescole, anche per me è stato difficile capire qual’era la gomma giusta da usare. L’ottavo posto non è da buttare, il fuoripista della Q2 ha danneggiato il fondo della vettura. Domani possiamo migliorare la nostra posizione, anche se non avremo il passo per giocarci la vittoria”.

Button si assume tutte le responsabilità dell’azzardo tentato nell’ultima fase di qualifica: “La scelta di montare gomme intermedie nella Q3 è stata mia, in genere prendo la decisione giusta in situazioni come queste, stavolta ho sbagliato. Nonostante ciò non sono troppo dispiaciuto della mia scelta, probabilmente avrei recuperato solamente un paio di posizioni, non di più. Se domani pioverà sarà difficile per tutti, le vetture di quest’anno son più difficili da guidare con la pioggia”.

9 Commenti

  • Dai ragazzi, non mi fate però come i peggio tifosi umorali della ferrari. In qualifica a Melbourne sempre nelle stesse condizioni siamo finiti fuori dal q3 e solo in giro buono di Kevin ci ha salvato. Ma la macchina in gara c’è ed è allo stesso livello di Red Bull e Ferrari. Vedrete che domani (sull’asciutto) le cose cambieranno, anche la Williams risalirà.

    • Caribbean Black

      E no purtroppo amico, qua non è una questione di umore sotto la suola delle scarpe…. Qua si parla di 3.5 secondi barra 4 su tutti i tipi di gomme e non di 1.5 secondi presi a Melbourne dove cmq sulla asciutto si erano fatte vedere cose interessanti.

      Qua non siamo andati bene nemmeno nelle libere asciutte prendendo distacchi abissali e facendoci sbeffeggiare anche dalla force india!

      Abbiamo preso paga pure dalla Ferrari che era al nostro pari.

      Qua la cosa inizia a farsi grave veramente specie alla luce dei proclami fatti da zii Ron.

  • Caribbean Black

    Incredibile, incredibile davvero….si è passati da un doppio podio meritato quanto fortunato dati i vari ritiri illustri di Hamilton e Vettel, a melbourne, per arrivare in malesia e non capirci nulla ne sull’asciutto del venerdi, ma soprattutto nell’oceano del sabato.

    Un così netto peggioramento, dopo addirittura i proclami di Zio Ron, è davvero massacrante psicologicamente….specie se si considera che questa è un signor circuito a differenza di melbourne che è un pistino.

    in questo week end si sarebbero dovuti mostrare gli artigli, ed invece hanno mostrato solo i limiti.

    Altro che strategie e set up sbagliati….oggi è la macchina che è venuta a mancare.

    Questa macchina sembrerebbe un altro catorcio da buttare.

    Non si possono prendere 3.5 dal leader in questo modo.

    E’ assurdo…è il sintomo che non ci stanno capendo una cippa neanche quest’anno.

    …altro che le cazzate sui piloti che non sono buoni….qua è la squadra che sta cagando fuori dal vaso di continuo.

    Sopra a questo carretto visto oggi neanche Ayrton Senna avrebbe fatto meglio.

    Scandaloso!

    Voglio augurarmi che sia solo un singolo episodio questo….ma sinceramente, ho forti dubbi.

  • concordo pienamente con il tuo parere il problema e che non si hanno idee e poi per me button ha fatto il suo tempo un pensierino su hulkenberg ci stava

  • Non farei drammi…le cose potrebbero cambiare in fretta.

  • sono preoccupato pure io,possibile un così drastico peggioramento rispetto a melbourne?
    capisco che ci possano essere differenze anche nette dovute alla diversa tipologia di pista,ma qui siamo davanti ad un peggioramento in 15 giorni senza precedenti,non voglio credere che sia vero,aspettiamo domani sperando di vedere qualcosa di positivo sul ritmo gara

    • MotoreAsincronoTrifase

      per me, come dice l’articolo, il peggioramento e’ dovuto solo da strategie completamente sballate ed errori dei piloti. Se ci fosse stato ancora hamilton con questa mclaren avrebbe battagliato per la pole.

  • Stavolta l’azzardo di Jenson non ha pagato, ma come dice lui, quella che pare mancare in maniera piuttosto preoccupante è la macchina… Mi pare di rivivere la stagione passata… Speriamo mi stia sbagliando

  • Vero che la gara sarà una lotteria nel caso in cui dovesse piovere, ma sinceramente non mi sembra abbiano il passo per poter lottare per le posizioni di vertice.
    Stesso dicasi per la qualifica: le scelte del muretto sono state raccapriccianti però a me nè Button nè Magnussen hanno mai dato l’impressione di poter lottare per le prime file.
    Opinione personale si intende, ma a me questa Mclaren non sembra così competitiva….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!