Hamilton e Rosberg regalano una doppietta alla Mercedes

30 marzo 2014 11:20 Scritto da: Davide Reinato

Lewis Hamilton conquista la vittoria del Gran Premio della Malesia, chiudendo davanti all’altra W05 del compagno di squadra. Sul podio anche la Red Bull di Sebastian Vettel.

Lewis Hamilton56 giri di fuoco per Lewis Hamilton che, dall’inizio alla fine, ha letteralmente dominato la scena al Sepang International Circuit andandosi a prendere una vittoria più che meritata. Scattato ottimamente alla partenza, ha mantenuto saldamente il controllo della situazione e gestito in maniera impeccabile. Al termine, ha tagliato il traguardo per primo davanti a Nico Rosberg, costruendo così una grande doppietta per le Frecce d’Argento.

Alle spalle della Mercedes troviamo la Red Bull Racing di Sebastian Vettel. Il tedesco ha messo in pista il suo talento, dando qualcosa in più alla sua RB10 rispetto a quella di Ricciardo. I due piloti della Red Bull si sono trovati in lotta nelle prime fasi di gara, con l’australiano subito aggresivo nei confronti del più blasonato team mate. Vettel, però, ha saputo attendere il momento giusto e ha poi recuperato ciò aveva perso poco prima. A far fuori Ricciardo, però, ci ha pensato la sfortuna. La RB10 numero 3, prima dell’inizio della gara, ha avuto un guasto al sensore che misura il flusso di carburante immesso nel motore, lo stesso che ha causato la squalifica di Daniel nel precedente GP d’Australia. Ma non è tutto: nel corso del secondo pit-stop, la ruota anteriore sinistra non fissata ottimamente ha definitivamente rovinato la gara dell’australiano che si è fermato lungo la pitlane, prima di essere recuperato dai meccanici per completare il pit-stop. Per quella stessa situazione, è stato poi penalizzato con uno stop and go di 10 secondi. A questo, si aggiunge anche il cedimento dell’ala anteriore a completare una gara disastrosa che mette a dura prova quel perenne sorrisone dell’Aussie.

Fernando Alonso ha chiuso la gara in quarta posizione. Di certo, non una posizione a cui la Ferrari puntava per questo inizio del Mondiale, ma certamente un piazzamento discreto che limita i danni in una gara sfortunata. Basti pensare alla gara di Raikkonen, condizionata da una foratura dopo un contatto con la McLaren di Magnussen. Kimi ha passato l’intera gara nelle retrovie, chiudendo addirittura in dodicesima posizione, alle spalle anche della mediocre Lotus di Grosjean.

Da sottolineare l’ottima prestazione di Nico Hulkenberg, diventato ormai una certezza anche per la Force India. L’altra monoposto, quella di Perez, non è neanche riuscita a prendere parte alla gara per un problema alla power unit Mercedes. Bene la McLaren che, dopo il doppio podio australiano, viene comunque ridimensionata in Malesia: Button chiude sesto, mentre Magnussen nono.

Tra le due monoposto di Woking troviamo le due Williams Martini Racing di Massa e Bottas. I due piloti del team di Grove sono stati anche protagonisti di un particolare episodio sul finale: Valtteri era più veloce di Felipe e la squadra ha ordinato al brasiliano di lasciar passare il compagno di squadra. L’ordine però è deliberatamente ignorato, aprendo le prime tensioni a Grove.

Un undicesimo posto importante per la Lotus: la E22 di Romain Grosjean è riuscita a terminare la corsa, arrivando ai margini della zona punti. Ancora sfortunato Maldonado, richiamato ai box per un problema alla power unit.

GP MALESIA 2014 – RISULTATI DELLA GARA

Pos Pilota                Team                    Tempo e Gap
 1. Lewis Hamilton        Mercedes                1m40m25.974s
 2. Nico Rosberg          Mercedes                +17.313s
 3. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault        +24.534s
 4. Fernando Alonso       Ferrari                 +35.992s
 5. Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes    +47.199s
 6. Jenson Button         McLaren-Mercedes        +1m23.691s
 7. Felipe Massa          Williams-Mercedes       +1m25.076s
 8. Valtteri Bottas       Williams-Mercedes       +1m25.537s
 9. Kevin Magnussen       McLaren-Mercedes        +1 lap
10. Daniil Kvyat          Toro Rosso-Renault      +1 lap
11. Romain Grosjean       Lotus-Renault           +1 lap
12. Kimi Raikkonen        Ferrari                 +1 lap
13. Kamui Kobayashi       Caterham-Renault        +1 lap
14. Marcus Ericsson       Caterham-Renault        +2 laps
15. Max Chilton           Marussia-Ferrari        +2 laps

Ritirati dalla corsa:

Daniel Ricciardo      Red Bull-Renault        49 laps
Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari          35 laps
Adrian Sutil          Sauber-Ferrari          32 laps
Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Renault      18 laps
Jules Bianchi         Marussia-Ferrari        8 laps
Pastor Maldonado      Lotus-Renault           7 laps
Sergio Perez          Force India-Mercedes    0 laps

Classifica Piloti dopo 2 gare:

 1. Nico Rosberg       43
 2. Lewis Hamilton     25   
 3. Fernando Alonso    24   
 4. Jenson Button      23   
 5. Kevin Magnussen    20   
 6. Nico Hulkenberg    18   
 7. Sebastian Vettel   15   
 8. Valtteri Bottas    14   
 9. Kimi Raikkonen     6    
10. Felipe Massa       6   
11. Jean-Eric Vergne   4   
12. Daniil Kvyat       3   
13. Sergio Perez       1   

Classifica Costruttori:

 1. Mercedes                 68 
 2. McLaren-Mercedes         43 
 3. Ferrari                  30 
 4. Williams-Mercedes        20 
 5. Force India-Mercedes     19 
 6. Red Bull-Renault         15 
 7. Toro Rosso-Renault       7  
 8. Sauber-Ferrari           0  
 9. Lotus-Renault            0  
10. Caterham-Renault         0  
11. Marussia-Ferrari         0

126 Commenti

  • Buongiorno a tutti ragazzi, oggi la vittoria di ieri è ancora più bella…..Lewis ha dato una bella dimostrazione di forza e di tenuta mentale oltre che di capacità di gestione di uno dei week end più complicati dell’intero campionato.
    Adesso ci sarà solo da capire sè ne sarà capace per l’intero campionato…..se lo sarà Lewis potrà giocarsi le sue chance Iridate.

  • Continuo a credere che il vero problema della ferrari sia il budget, la galleria del vento è nuova, di tecnici se ne sono alternati ma senza che cambiasse nulla in termini di preatazioni, Costa che consideravamo incompetente è andato in mercedes e il team sta vincendo (nn sarà solo merito suo peró c’è anche lui).
    La redbull in un mesetto è passata dal non riuscire a mettere insieme 10giri ad essere quasi da vittoria, ci fosse stata la ferrari nella loro situazione temo che staremmo parlando di 4 vetture ritirate in 2 gp…….
    Non credo alla storia che in ferrari siano tutti incompetenti, penso che manchino soldi da investire in ricerca e sviluppo, secondo me dovrebbero rinunciare alla livrea rossa e cercare uno sponsor grosso

  • La competitività della Ferrari si vede dal mancato sorpasso di Kimi alla Catheram e alla disastrata Lotus!
    La macchina fa c…re anche quest’anno.
    Le capacità tanto decantate da Montezuma nel costruire motori dove sono???

    Il motore tenuto segreto fino all’ultimo come se dovesse avere chissa quale innovazione, doveva essere l’arma vincente.
    Invece è il peggiore del lotto

    Un commento sulla formula trenini: spettacolo pessimo!! noia mortale… neanche un sorpasso in pista.
    rumore delle macchine indecente.
    La F1 sta andando a picco.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!