RB a metà anche a Sakhir: Ricciardo 3°, Vettel out in Q2

5 aprile 2014 19:20 Scritto da: Valentina Zuliani

A Sakhir ancora difficoltà per le Red Bull che non riescono a tenere il passo delle Mercedes. Ricciardo, 3° in qualifica, dovrà scontare la penalità rimediata in Malesia, mentre Vettel esce addirittura in Q2 per un altro problema tecnico.

Sebastian Vettel Red Bull Sabato di passione in casa Red Bull. Anche nelle qualifiche del Bahrein, infatti, la Mercedes si dimostra inavvicinabile e il team di Milton Keynes appare ancora in difficoltà e soffre soprattutto della mancanza di velocità nei rettilinei. I tempi in cui erano loro a fare il vuoto rispetto al resto del gruppo sembrano sempre più lontani.

Vettel viene eliminato in Q2, mentre Ricciardo chiude al terzo posto e, ancora una volta, è lui a salvare il morale della Red Bull a fronte delle difficoltà che stanno complicando la vita al campione del mondo in questo inizio di stagione. Domani, però, l’australiano dovrà pagare la penalità rimediata in Malesia, arretrando di dieci posizioni in griglia.

In Q2 Vettel aspetta molto a scendere in pista e, quando finalmente abbandona i box, mancano poco meno di cinque minuti alla fine della sessione. Il tedesco fa segnare un 1’34”985, con un ritardo di oltre un secondo dal leader Rosberg, ma, invece di terminare il tentativo successivo, rientra ai box dopo un team radio molto eloquente: “Ok, the downshifts were really bad.” Ancora problemi tecnici, stavolta con la scalata di marci, vanno a condizionare il risultato del Campione del Mondo che chiude in undicesima posizione.

Sebastian Vettel sembra decisamente in difficoltà in questo week end, come dimostrato anche con il testacoda che gli era costato la fine anticipata dell’ultima sessione di prove libere e che, probabilmente, ha condizionato anche la sua qualifica, come ammette lui stesso: “Non ero abbastanza veloce stasera, penso che l’errore delle libere mi sia costato un po’ perché non poter fare quei giri durante le libere non ha aiutato”.

Il tedesco non ha avuto problemi solo nei rettilinei, ma è sembrato che gli mancasse un po’ di bilanciamento anche in curva. Una dimostrazione che per Adrian Newey & co. c’è ancora molto da fare, come ha ribadito Vettel : “La nostra macchina è un po’ altalenante, abbiamo delle cose su cui stiamo lavorando che potrebbero migliorare le cose, ma non è una situazione semplice. Le Mercedes sono fuori portata e sappiamo che questa pista si adatta molto bene a loro. Qui, infatti, serve molta potenza e questo è uno dei loro punti di forza. Adesso dobbiamo concentrarci su domani. So che possiamo fare un buon lavoro e portare a casa un po’ di punti”.

Daniel Ricciardo, invece, entra in Q3 con il terzo crono e si dimostra, anche stavolta dopo la “prima” in Australia, l’unico in grado di poter avvicinare gli extraterrestri della Mercedes, ed è anche l’unico che riesce a contenere il distacco dalla pole a meno di un secondo. L’australiano chiude in 1’34”051, col terzo crono assoluto, ma dovrà scontare la penalità rimediata con l’unsafe release della Malesia e, quindi, partirà in tredicesima posizione. Un vero peccato visto il buon risultato di oggi. Ricciardo, però, non perde il suo ottimismo ed è molto contento per quello che ha saputo fare oggi: “Sono soddisfatto per la mia prestazione. Al momento è il meglio che si possa ottenere, appena dietro ai due ragazzi qui accanto a me” ha commentato, riferendosi alla coppia Mercedes.

“C’è ancora del terreno da recuperare – ha continuato – ma le qualifiche sono andate bene. E’ stato difficile perché le temperature si sono abbassate tantissimo stasera rispetto ad oggi pomeriggio, ma siamo riusciti a ridurre un po’ il gap”. L’australiano ha concluso con una previsione per la gara: “Domani ovviamente non partirò davanti, quindi ho molto lavoro da fare. Ma so che ci sono dei ragazzi bravissimi nella squadra che mi aiuteranno a recuperare. Mi piacerebbe lottare per il podio, ma realisticamente dobbiamo solo pensare a fare qualche punto. L’importante è che non dovremo essere conservativi, ma dovremo spingere, altrimenti non riusciremo a risalire”

14 Commenti

  • Ma non dire cavolate crickcrok
    Aspetta la fine della gara per sparare sentenze cosi idiote.
    Vediamo sto Ricciardo se terrà il passo in gara di un 4 volte campione del mondo.
    Per ora in Malesia ha preso paga.

    E certo Alonso prende paga da Raikkonen ed è colpa della macchina invece per Vettel no sono solo scuse di un pilotino sopravvalutato che sta alla pari con Massa.

    Mai sentite tante cavolate per non dire peggio.

    Un consiglio.. A fine gara ti voglio collegato per confermare cio che hai appena scritto.

  • uno dei motivi x cui la f1 fa cagare sn queste regole assurde, ricciardo mica si deve prendere il 100% della colpa, c’è anche il team, ma paga sempre il pilota!! fia bocciata

    cmq ricciardo sta facendo vedere che pilotino sia Vettel, poi chissà xkè vettel quando non va, la colpa è sempre dei problemi mha, la realtà è che non riusciva a tenere il passo del compagno x tt il weekend e allora essendo un 4 volte del mondo lo devono difendere, vettel sarai ridimensionato!! già dissi all’inizio campionato che farebbe meglio a ritirarsi tutti i piloti sono forti più forti di lui a parità di macchina

    caso ferrari, ben diverso, Alonso sui rettilinei perdeva tempo,quando in q1-q2 era tra i primi 6, quindi oh hanno sbagliato le gomme magari pressioni, oppure non ha potenza e non vorrei che magari in gara si ritirasse per affidabilità non è da escludere bene a raikko x carità fa morale, ma è andata di culo

    • MotoreAsincronoTrifase

      su vettel non sono d’accordo. Se fosse arrivato a 2 decimi allora ok e’ andato meglio ricciardo. Ma se c’e’ tutto questo divario allora qualcosa non va bene nella sua macchina. Anche prche’ in malesia in cui tutto ha funzionato vettel ha sverniciato di brutto a ricciardo. Comunque concordo sul ridimensionamento di sebastian. Il tempo in cui surclassava il compagno di squadra e’ finito e adesso sono piu’ o meno alla pari con vettel piu’ esperto e meglio integrato in squadra. Boicottaggi esclusi ovviamente, ma anche ricciardo e’ un pupillo di marko dalle serie minori quindi forse se la giocheranno alla pari.

  • sono un pò sorpreso in negativo dalla redbull…
    pensavo potessero districarsi più in fretta….ma evidentemente i cv in meno sono parecchi…
    nulla da dire sui piloti. vettel è con alonso e hamilton uno dei tre re -maghi- :):)….
    riccardo uno che si guadagna lo stipendio …e può migliorare..

  • AVVISO A TUTTI I DETRATTORI DI VETTEL: Guardate che se canna una qualifica non vuol dire che è una pippa oppure ha vinto gli ultimi 4 mondiali solo perchè guidava un’astronave…comunque è sempre davanti a Ricciardo.

    • non diciamo cavolate

      ricciardo non è sotto pressione, vettel si
      ricciardo ottiene migliori prestazioni e non è un 4 volte del mondo, vettel, se la macchina non è sui binari non va è un dato di fatto(hamilton lo criticava) un po’ come massa non è una critica è la verità negli anni si vedeva!
      basta vedere la guida di ricciardo con quella di vettel, ricciardo riesce a gestire una red non xfetta, vettel fatica(vuoi xkè disabituato, vuoi xkè sotto sotto non è un talento super, ma solo un discreto pilota) x la serie hulkenberg è più forte di vettel a parità di macchina nonostante entrambi teutonici è solo questione di talento non di fortune (che servono x carità)

  • non è che per una qualifica andata male ora uno sia un brocco.
    vettel è un campione che oggi ha fatto cagare,giornata storta,capita a tutti.
    come capita ad alonso,a hamilton e compagnia bella.

    piuttosto che criticare vettel darei i meriti a ricciardo,che nonostante la sfiga e lo zero in classifica sta mostrando davvero ottime cose,e per me è una sorpresa nel senso che non lo reputavo sto gran pilota,invece finora molto molto bene.

    • La mia non è una critica per una qualifica andata male, ma ho voluto sottolineare come dicevo l’anno scorso che vettel con quella Red Bull non era giudicabile.. correva con una macchina 8/9 gare su 10 nettamente superiore al resto del gruppo.. e come compagno aveva Webber, non Rosberg o Alonso o Hulkenberg o Hamilton. Adesso è nel gruppo con ferrari, williams, force india, se è un fenomeno dovrebbe dimostrarlo e fare la differenza quest’anno..

      • bè ma non più tardi di 7 giorni fa ha fatto un garone in malesia,mettendoci molto del suo.
        oggi ha fatto male,ma prima di dire che è stato sopravvalutato aspettiamo di vedere come va quest’anno.
        io non credo sia superiore a tutti,ma nemmeno che sia un sopravvalutato.
        semplicemente lo metto nella cerchia dei migliori piloti in attività.

  • stefano.roy

    Addirittura..è oggettivo. Che vettel.ha qualcosa più degli altri.nn si può giudicare per un gp

  • vettel è un pilota nella norma che ha avuto una grande fortuna

  • E’ certamente presto per parlare e per trarre conclusioni.. ma forse qualche ingegnere che definiva Vettel un grande fenomeno senza se e senza ma, rifiutando qualsiasi opinione contraria.. forse un piccolo mea culpa dovrebbe iniziare a farlo. Dicevo l’anno scorso che Vettel finchè non correva con una macchina “normale” e non un missile non poteva essere giudicato. Poi magari domani e nei prossimi circuiti mi smentirà.. ben venga, ma ho qualche dubbio.

    • Per te è normale una macchina con 80 cv meno della mercedes 20KM/h IN MENO DI VELOCITà DI PUNTA e dieci appena centro metri dopo l’uscita di curva!!!!!In Malesia il vero miracolo lo ha fatto lui che ha quasi insidiato il secondo posto di Rosberg non certo Alonso come ci voleva far credere qualche giornalista esaltato quando ha sorpassato Hulkenberg che aveva gomme più dure e più vecchie di molti giri di lui

      • non sono d’accordo in malesia è stata una gara x vettel ottima, ma i meriti non sono al 100% suoi, lui andava forte xkè la macchina andava bene, se vi ricordate la red era come guidabilità al pari di mercedes, segno di ottima aerodinamica e telaio che si adattano su piste che richiedono aerodinamica e non motore su questo non ci sono dubbi!!

        qui x kè la red di vettel non va?
        xkè newey ha preteso aerodinamica al posto di guidabilità scaricando lo scaricabile ed è qui che si vede un campione da un brocco, cioè un campione dovrebbe dare quel qualcosa in più avere sensibilità etc…che vettel non riesce a dare
        a melbourne aldilà dei problemi lui non era in palla x tutto il weekend così come in bahrain

        probabilmente la red andrà forte su circuiti come canada, forse cina etc… dove richiede aerodinamica mentre piste di stop&go con curve etc… la red non avendo motore deve inventarsi qualcosa a discapito della guidabilità
        x me vettel è già bocciato dal 2010, cmq vediamo

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!