Disastro McLaren in Bahrain: Button e Magnussen ritirati

6 aprile 2014 22:11 Scritto da: Andrea Facchinetti

L’affidabilità tradisce i due piloti McLaren, costretti a ritirarsi dal terzo appuntamento stagionale.

Magnussen McLaren Bahrain 2014A Woking non verrà di certo ricordata a lungo la gara numero novecento della Formula 1. La scuderia inglese lascia il Bahrain con un doppio ritiro: Magnussen ha terminato la gara al giro 41 per un problema al cambio, mentre Button è tornato ai box a due tornate dalla bandiera a scacchi dopo una gara passata a lottare per la quinta posizione.

Nelle fasi iniziali della gara numero 250 in carriera, Button mantiene la sesta posizione gettandosi all’inseguimento della Williams di Bottas, riuscendo a superare il finlandese al decimo giro. Il passo gara dell’inglese è positivo, tanto che Jenson – come sempre gentile con gli pneumatici – è uno degli ultimi a rientrare ai box tra i piloti che si giocano il podio. Al termine della prima sosta,  si ritrova dietro le Ferrari di Raikkonen e Alonso, riuscendo a passarle agevolmente e tornando a lottare con la Force India di Hulkenberg. Anche la seconda sosta è ritardata rispetto agli avversari, con l’inglese che imbocca la pit lane al giro trentacinque per montare gomme a mescola più dura. In casa McLaren si decide di non farlo rientrare in concomitanza dell’ingresso della Safety Car, mantenendo la strategia delle due soste, ma la scelta si rivelerà errata: alla ripartenza, Button – in quattro giri – passa dal quinto all’undicesimo posto, prima di ritirarsi dal GP al giro numero cinquantacinque per un problema all’acceleratore.

“In termini di prestazioni, abbiamo fatto un passo avanti questo fine settimana” ha commentato Button dopo la gara. “Credo che abbiamo fatto un bel lavoro nella comprensione delle gomme e solo un team ha dimostrato di essere davvero superiore a noi oggi. Detto ciò, il nostro passo gara era positivo, anche se sapevo che sarebbe stata dura completare la gara con le gomme dure. Eravamo comunque in lotta per il quinto posto e il podio era vicino. Non ricordo quante vetture ho superato oggi, ma mi sono divertito e credo che la gara sia stato un bello spettacolo per tutti” ha concluso l’inglese.

La gara di Magnussen inizia in salita: la partenza del danese è infelice scivolando in decima posizione anche per via di un contatto con la Ferrari di Raikkonen. Kevin non riesce a tenere il passo di chi lo precede, tanto che Ricciardo impiega pochi giri a sbarazzarsi della McLaren del giovane rookie. A differenza del compagno di scuderia, Kevin rientra al giro quattordici impostando la gara sulle tre soste: al ritorno in pista il danese non riesce a tornare in zona punti, sprofondando ancor di più in classifica al termine della seconda sosta. La difficile serata di Magnussen si conclude al quarantunesimo giro, quando  è costretto a parcheggiare la propria Mp4-29 nella via di fuga per un problema al cambio.

Autocritico Magnussen dopo il primo ritiro in carriera: “Non è stata una grande gara per me, sono partito male e non avevo il passo per stare con chi mi precedeva. Ci aspettavamo dei miglioramenti grazie a temperature più basse rispetto alla Malesia, ma non tutto ha funzionato come doveva, ma sono certo che capiremo il perché. Mi spiace non aver concluso la gara, ora andremo in Cina sperando di fare meglio”.

La McLaren scende al terzo posto nel Campionato Costruttori, ma a preoccupare è il divario da Williams e Force India, anch’esse motorizzate Mercedes. Nonostante ci sia stato un leggero miglioramento sul passo gara se comparato alla prestazione della Malesia, Button non è mai stato veramente in lizza per un posto sul podio, vanificando le rimanenti possibilità decidendo di non rientrare ai box per effettuare una terza sosta.

17 Commenti

  • Si come no, ottima McLaren, magari avreste lottato per la vittoria….ma smettiamola che neanche quinta al costruttori riuscirà ad arrivare 😀

    • Se non erro sei tifoso della Ferrari.
      Mi spiace per te, ma la titolare del quinto posto costruttori attualmente è un’altra squadra, quella che avrebbe dovuto dominare la scena nella nuova F1 tutta motore e poco aerodinamica e che invece si ritrova davanti solo alle scuderie che hanno fatto la sciagurata scelta della P.U. Ferrari…
      Capisci, Suber e Marussia si lamentano della P.U. Ferrari!

      Prima di vomitare sentenze sulle altre squadre vai a vedere che figure sta facendo la tua e quelle che hanno la sfortuna di montare il motore Ferrari…

      PS: Mi spiace per i tifosi Ferrari sportivi, ma alle provocazioni ogni tanto bisogna rispondere per le rime…

      • Lascia perdere Iron Mc non perderci neppure tempo con certe gente il quale si diverte solo a buttare m.rda sù chi non tifa per la Ferrari, solo perchè vivendo in Italia dovrebbe essere un’obbligo tifare per la Rossa……poi mi dovrebbero spiegare il perchè…..

        Forza Hamilton e Forza McLaren !!!

  • Disastro totale. Magnussen ha deluso. La sua è stata un gara anonima. Pure Maldonado l’aveva superato!
    Button invece ha corso alla grande. Peccato per il muretto che ha allungato tanto il primo stint. Vabbe comunque gara sfortunata per lui perché alla fine aveva in buon passo gara. A Woking devono darsi una mossa. Perché possiamo benissimo giocarci almeno il 2/3 posto costruttori.

  • stardrummond

    magari se poi qualcuno spiega anche al giovane magnussen che la starda è quella nera con l’asfalto e non quella rossa con il n7…. sarebbe meglio!
    va beh che la ferrari è praticamente ferma e che il giovane danese la possa anche scambiare per un cordolo da tanto che è ferma ma se ogni gara gli va addosso non credo che sia un bel fare!!!
    :xd

  • Io ho visto una discreta McLaren, saremmo riusciti ad arrivare terzi grazie a strategie sempre più assurde… Eravamo in lotta con Williams e Force India, copiamone le strategie! Allungando gli stint abbiamo perso decine di secondi… Alla fine il bilancio è stato due macchine perse in meno di sessanta giri… Non è un segnale incoraggiante…

  • La gara di Jenson non è stata cattiva, peccato per i guai di affidabilità e la safety car, il quinto posto era ampiamente alla sua portata…

  • Jenson ieri poteva tranquillamente finire a podio, però sono stati fatti degli errori al muretto facendolo rimanere in pista 4/5 giri in più ad ogni sosta.
    Anticipando i cambi come le Williams e senza la rottura del cambio, ieri Button poteva realmente ambire al terzo posto. Peccato per lui e per noi.
    Magnussen invece ha deluso abbastanza, non so se avesse dei problemi per il contatto iniziale con Raikkonen (che, per inciso, non perde occasione per lamentarsi come un bambino a cui hanno tolto la vodka) però ha avuto un passo gara molto distante da quello di Button cosa che non era successa nelle prime due gare dell’anno.

    La prossima gara io la vedo male, perchè come tracciato la cina è molto simile a Sepang, quindi mi aspetto un’altra corsa in sofferenza per la McLaren.
    L’obiettivo realistico per quest’anno è il secondo posto costruttori e secondo me ci possiamo arrivare.
    Sarebbe fondamentale, però, vincere almeno una gara in qust’ultima stagione con Mercedes.

  • alberto991

    Be siamo la 4forza e tra un po la sesta perché Ferrari e Red Bull miglioreranno!!! Mi dispiace per Jenson che deve guidare questa macchina che non va oltre la 5 6 piazza… Comunque per me la strategia era sbagliata a me Eric Boullier ex capo della Lotus non piace vi ricordate quanti podi e gran premi hanno,perso negli ultimi due anni per le strategie sbagliate di questo??? E la Mclaren l’ha preso solo lui mancava!!! Comunque essere inferiori,a Williams e Force India non si può vedere e neanche sentire siamo,la squadra più lenta del lotto Mercedes e questo la dice lunga della serie non ci stiamo più capendo una mazza!!! E poi quest anno basta vedere gli sponsor messi,sulla macchina incollati cosi tanto per come a dire quest anno stiamo correndo cosi tanto per!!! Caro,Jenson io ti ammiro come persona e come pilota il prossimo anno guardati intorno perché la Honda io la ricordo bene quando ha debuttato con la B.A.R ha fatto sprofondare la,carriere di un certo,Villeneuve e tu eri la ha farti le ossa quindi se trovi di meglio cambia

  • La gara non è stata cosi disastrosa..anzi.. il passo gara di jenson era molto buono, ed è stato sempre in ottica di risparmio delle gomme. peccato per la SC, perchè ci ha rovinato la gara e ha permesso a chi era dietro di ricompattarsi.
    Inoltre durante la SC il cambio di jenson si è guastato, ed è per quello che lo hanno sfilato tutti (lo ha detto jenson in un intervista) e non per problemi di gomme.
    Il terzo posto era alla nostra portata, peccato che il cambio non abbia resistito 10 giri in più.
    SU una cosa però sono molto deluso. Non è possibile essere al livello di foce india e williams, che hanno risorse minori delle nostre. veramente frustrante come cosa, forse piu del fatto che la mercedes ci rifila tra gli 1 e i 2 secondi al giro (quando vuole).

  • il caro dennis non doveva rompere il soldalizio con mercedes per la questione delle auto stradali adesso pagheremo chissa per quanto il fatto che i teutonici da hamilton in avanti ci hanno preso i migliori

    • MotoreAsincronoTrifase

      Non e’ stato solo per le auto stradali. La mercedes aveva acquistato parte del team e lo voleva rilevare tutto ma ron dennis e co non hanno voluto vendere. Infatti ron dennis voleva delle mclaren mercedes stradali mentre la mercedes voleva delle auto interamente mercedes. Ecco che per diventare indipendenti si sono guardati intorno ed hanno acquistato la brawn

  • State riprendendo i vecchi fasti del 2013?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!