Raikkonen difende il Cavallino: “Sappiamo cosa fare”

10 aprile 2014 15:00 Scritto da: Redazione

Il pilota finlandese prende le difese della propria squadra, segnalando già i primi miglioramenti sulla F14T.

Kimi RaikkonenCome se la bastonata presa durante il Gran Premio della scorsa settimana non fosse bastata, ecco che i due giorni di prove in Bahrain si sono rivelati ancor più complesse del previsto, ricchi di problemi che hanno costretto Fernando Alonso a fare solo 81 giri in due giorni. Un risultato che cozza parecchio con i 240 giri del team AMG Mercedes.

A prendere le difese della Scuderia Ferrari ci ha pensato Kimi Raikkonen, il quale ha voluto ribadire che il Team Ferrari non ha certo degli sprovveduti al suo interno e risalirà la china. Prima o poi.

“Sappiamo quello che dobbiamo fare. Tutti i membri del team stanno spingendo al 100% per raggiungere l’obiettivo, ma ci vorrà del tempo. Ecco come stanno i fatti”, ha affermato Raikkonen. “Almeno sulla carta, il Bahrain era la pista più difficile per noi. Per le prossime gare avremo delle nuove parti e speriamo di migliorare. Non siamo stupidi ma, purtroppo, in questo momento la situazione non è bella”.

Il finlandese resta fiducioso e ha aggiunto: “Penso che abbiamo migliorato la vettura e le sensazioni sono migliori, anche se i risultati non lo dimostrano. Abbiamo un sacco di lavoro da fare e possiamo solo spingere in avanti. Sono sicuro che possiamo essere più forti alla prossima gara”.

Nei test in Bahrain è stato presente solamente Fernando Alonso, mentre nei prossimi – previsti dopo il GP di Spagna – toccherà proprio a Raikkonen a portare avanti lo sviluppo della F14T.

70 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!