Button, verso la Cina: “Il circuito non ci è congeniale”

15 aprile 2014 14:37 Scritto da: Davide Reinato

Jenson Button ammette che la McLaren potrebbe soffrire in Cina, ma resta ottimista sulle possibilità di ottenere buoni risultati in attesa della stagione europea.

Jenson ButtonLa Cina potrebbe rappresentare un altro Gran Premio di passione per la McLaren. Ce lo anticipa Jenson Button che, in attesa di scendere in pista a Shanghai, prova a fare una previsione sulla quarta gara del campionato.

Il suo GP numero 250 in carriera non è stato certo tra i più entusiasmanti e, tra l’altro, si è anche chiuso con un ritiro. La voglia di buttarsi tutto alle spalle è tanta: “Dopo la corsa deludente in Bahrain, penso che arriviamo in Cina con la voglia di dimostrare alcune cose, andare a punti e confermare che la nostra macchina ha la giusta velocità per far risultati”.

Nonostante un buon avvio in Australia, con un doppio podio – frutto anche della squalifica della Red Bull di Ricciardo – la McLaren si è poi ridimensionata in Malesia e Bahrain. L’obiettivo della Cina sarà limitare i danni, in attesa di poter sfruttare il pacchetto d’aggiornamenti previsti per la prima gara europea, in Spagna. “Non sarà certo facile. Il Bahrain ha mostrato che, a parte le prime due macchine, ogni gara quest’anno è stressante, veloce e combattuta. I distacchi sono molto stretti e non si può sbagliare nulla: dovremo fare un buon lavoro nelle libere, avere qualifiche pulite e una gara senza problemi per raggiungere le prime posizioni”.

Resta però il dubbio che la Mp4-29 non si adatti perfettamente alle caratteristiche della pista cinese: “Guidar a Shanghai mi è sempre piaciuto ed ho un buon feeling. Qui ho vinto nel 2010 e ho sempre fatto dei buoni risultati per la McLaren. Anche se la pista non è congeniale alla nostra vettura, possiamo comunque lavorare tutti insieme per avere un weekend migliore del precedente”, ha concluso.

13 Commenti

  • Aldilà delle prestazioni scadenti della McLaren da un paio d’anni a questa parte, io credo che ci sia troppa negatività attorno alla scuderia di Woking.
    E’ vero anche quest’anno siamo fuori dai giochi e il fatto di esserlo già dopo 3 gare è alquanto triste.
    Però c’è da dire che tutte le altre scuderie (Mercedes esclusa) sono nella nostra stessa situazione, perchè oggettivamente ormai si parla solo di corsa al secondo posto costruttori.
    RedBull e Ferrari sono state abbastanza chiare (con parole inequivocabili) nell’individuare il secondo posto come l’obiettivo massimo raggiungibile in questa stagione.

    Alla vigilia di questo mondiale una cosa era certa:
    Le scuderie costruttrici della P.U. erano enormemente avvantaggiate rispetto alla scuderie che acquistavano il pacchetto motore.
    Quindi al massimo ci si poteva aspettare una lotta tra Mercedes, Ferrari, RedBull e Lotus (visto che Renault non ha un proprio Team).
    La McLaren era fuori dalla corsa a priori, perchè è oggettivo ed incontrovertibile il fatto che se un team si costruisce il motore lo fa perchè calzi a pennello sulla propria macchina e non su quella degli altri.
    Se qualcuno pensava che McLaren, Williams, Force India potessero impensierire la Mercedes credo che davvero abbia un maiale intero (e non solo le fette di prosciutto) davanti agli occhi.

    Per cui il fatto di arrivare dietro alla Mercedes era ampiamente pronosticabile soprattutto alla luce del fatto che la McLaren ha annunciato da tempo la separazione da Mercedes, quindi è evidente e anche giusto che i tedeschi si limitino alla collaborazione più stretta e necessaria possibile con la McLaren.

    Se da un lato c’è tutto questo, dall’altro c’è però un’altra considerazione da fare, ossia che la McLaren è uscita sconfitta dalle ultime due battaglie con Williams e Force India.
    Infatti così come era facile ipotizzare il divario da Mercedes, allo stesso modo ci si aspettava che la McLaren fosse almeno in grado di battere in tranquillità gli altri team motorizzati Mercedes.
    Così non è stato finora e questo è sicuramente un elemento da tenere in grande considerazione.
    Però siamo appena alla quarta gara ed è ancora tutto aperto per il secondo posto costruttori.
    Certamente se a fine anno dovessimo ritrovarci dietro anche a Williams e Force India, credo che andrebbe fatta una vera e propria rivoluzione.

    Chiudo con una considerazione sulla Honda:
    Leggo commenti apocalittici sui giapponesi e sul loro ritorno in F1, per via del presunto divario colossale che li separa dai costruttori europei.
    In queste settimane nel confronto Mercedes-Ferrari si è sottolienato ampiamente il fatto che la casa tedesca ha sfruttato il vantaggio di aver sviluppato da molti anni una grande conoscenza nel settore dei motori ibridi per le auto stradali (ne ha parlato anche Montezemolo).
    Questo fatto è ritenuto da molti come l’elemento fondamentale nel successo della P.U. Mercedes.

    Tuttavia quando si parla dei giapponesi e di Honda in particolare, si pensa che le case costruttrici orientali progettino dei risciò.
    Se andiamo a vedere però, sono stati proprio i giapponesi (Honda e Toyota) a commericalizzare le prime auto ibride su larga scala già a partire dagli ultimi anni ’90.
    Credo che una minima idea di come costruire un motore ibrido ce l’abbiano anche in Giappone, quindi prima di dire che i motori li sanno fare solo in Europa io aspetterei di vedere cosa porterà la Honda il prossimo anno.
    PS: Nelle moto i giappocinesi sono indiscutibilmente i migliori motoristi al mondo…

  • Caribbean Black

    Sulla partnership con gillette, si è parlato da mesi solo di un rafforzamento, di un consolidamento, ma mai di title sponsor…ed ora è stato ufficializzato esclusivamente il tutto.

    Gillette non sarà il title sponsor.

  • sembra che le due vecchie siano quelle che parlano di piu e fanno di meno..e i nuovi arrivati il contrario..povera ferrari e mclaren..

  • Caribbean Black

    ahahhahaha che risate!!!

    Mi associo a Mauro ed al suo pensiero…peggio di fare 0 punti e basta c’è fare 0 punti con entrambe le vetture in pista….ed il trend che si sta seguendo è proprio questo….

    Altro che le cazzate di quel rimbambito di Dennis….peggioriamo ad ogni gara anzichè migliorare…

    Oramai il comune denomitare delle ultime gare è “manca del carico aerodinamico”

    …..ed allora….come si puo solo lontanamente pensare che la pioggia ci avvantaggi se manca l’elemento piu importante…il carico aerodinamico????

    Bah….mi avete rotto i coglioni branco di incompetenti asini!!!

    Da voi solo proclami….mai una gioia!

    (sfogo di un cavaliere d’argento deluso)

    • Un pò di ottimismo Caribbean…..ok che la Mp4-29 non è la miglior macchina ma se è vero come ho letto che BOB BELL potrebbe andare in McLaren allora avete che da essere fiduciosi in vista del futuro.
      BELL e PRODROMOU sono 2 grandi colpi da parte di Dennis e soci…..

  • Motore dici che aspettate Honda per vincere..ma se gia col Mercedes che è il miglior PU attualmente in pista siete ”quasi” gli ultimi tra i 4 motorizzati..Honda deve farvi proprio un miracolo e superare il Mercedes per potervi far vincere?non è una provocazione..ma vorrei capire cosa vi aspettate dalla Honda e sopratt dalla Mclaren

    • Caribbean Black

      Bravissimo….applausi per te Ryu….ha centrato il focus!

      Ma come cazzo si puo solo pensare che arrivino i giappocinesi, che non sanno fare una cippa di niente a livello motoristico a confronto degli europei, e credere solo lontanamente che anche da partner esclusivo della mclaren, la mclaren stessa ritrovi la competitività che non ha da anni???

      E’ assurdo solo pensarlo….figuriamoci crederlo….

  • Beh c’era da aspettarselo.
    Il circuito di Shanghai è simile a quello di Sepang, dove la McLaren ha faticato parecchio.
    La pioggia può rivelarsi un’arma a doppio taglio, però è certo che in condizioni di bagnato chiunque può commettere errori, quindi, al momento, questa è l’unica situazione che potrebbe permettere un esito differente dalla solita doppietta Mercedes (al netto di guasti meccanici ed errori umani).

  • ogni settimana mi cadono sempre piu le braccia…altro weekend in salita, per di piu è prevista anche la pioggia, che sembra solo amplificare i problemi di questa vettura.
    Eccerto che son sicuri che il risultato può solo che migliorare dal bahrein. peggio di fare 0 punti, si può solo perderli (e per fortuna il regolamento non lo prevede..)

    • MotoreAsincronoTrifase

      la pioggia petrebbe portare vantaggio poiche’ molto dipendera’ anche dalla fortuna. Soprattutto con la visione di gara fenomenale che ha button nel capire il momento giusto del cambio pneumatici. In fondo la pioggia e le sefty car sono la nostra unica opportunita’ di vincere, in attesa di honda.

  • la bella notizia è che la Mclaren ha trovato lo sponsor
    si chiama Gillette
    ho letto su sito mclaren
    bene sono contento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!