Esclusivo: McLaren e Lotus si contendono il title sponsor

16 aprile 2014 14:45 Scritto da: Davide Reinato

BlogF1.it è in grado di svelarvi un importante retroscena: il team McLaren tratta con Rakuten per una partnership da Title Sponsor, ma il gruppo giapponese sarebbe tentato dalle offerte del Team Lotus. Si profila una lotta tra Woking e Enstone per accaparrarsi un contratto triennale da 120 milioni di sterline.

magnussen-mclaren-2014

Nella giornata di ieri, la McLaren ha rafforzato la propria collaborazione con Gillette, annunciando una partnership pluriennale. Come ci si aspettava, però, l’azienda produttrice di accessori per la rasatura non sarà il Title Sponsor del team di Woking, sul quale Ron Dennis e soci stanno continuando a lavorare.

Eric Boullier, commentando l’enstensione della collaborazione con Gillette, ha ammesso: “Questa azienda è sinonimo di ingegneria di precisione unita all’innovazione. Valori molto cari alla McLaren. Il fatto che un marchio globale della caratura di Gillette abbia scelto di impegnati con noi, è anche per la forza del nostro marchio e della possibilità di raggiungere milioni di appassionati”.

Dichiarazioni aziendaliste, di rito in queste occasioni. Ma proprio Boullier sa bene che la McLaren, in questo inizio di campionato, si sta giocando molto più di quanto si possa pensare dall’esterno. E la lotta è proprio con il team che il manager francese ha lasciato pochi mesi fa. Il doppio podio conquistato dalla McLaren in Australia aveva fatto ben sperare il team di Woking e, indubbiamente, c’era stata un’accelerazione vertiginosa nelle contrattazioni con un importante sponsor giapponese. Le successive due gare, però, hanno invece frenato gli entusiasmi.

Una nostra fonte all’interno del team McLaren ha ammesso che la situazione non è rosea come si potrebbe pensare. Prima di tutto, lo sponsor giapponese non è Sony, come si era pensato in un primo momento. Si tratta di Rakuten, il più grande internet retailer del Giappone. Il Gruppo Rakuten è in forte espansione: tre anni fa acquistò Play.com per circa 25 milioni di sterline, mentre lo scorso febbraio ha anche acquisito la piattaforma “Viber” che conta più di 300 milioni di utenti registrati in 200 Paesi. Fanno parte del gruppo giapponese anche Buy.com, France’s Priceminister, Kobo (l’e-reader rivale di Kindle), Wuaki.tv e molto altro.

L’origine giapponese del gruppo sarebbe certamente un valore aggiunto per la McLaren, visto l’imminente arrivo della Honda come fornitore di motori a partire dal 2015. Tuttavia, a Woking sono preoccupati: le trattative potrebbero non concludersi positivamente. Perché, nel frattempo, Rakuten sta anche vagliando una seconda opzione, ossia quella di instaurare una partnership da Title Sponsor con il team Lotus.

Nonostante l’avvio disastroso di questo 2014, il team di Enstone sta lavorando sodo per risalire la china, lavorando a stretto contatto con i tecnici di Renault Sport F1. La squadra, attualmente diretta dall’argentino Francesco Gastaldi, ha dalla propria parte un atteggiamento molto giovanile, fresco e tecnologicamente avanzato. Tutti elementi che piacciono al gruppo Rakuten.

Non è un caso che, in una recente intervista concessa ad Autosport, Alan Permane ha lanciato la sfida: “Lotus può raggiungere la McLaren”. Un obiettivo ambizioso e raggiungibile, considerando che McLaren – pur disponendo della migliore power unit del lotto – non ha ancora una vettura in grado di impensierire squadre come Mercedes o Red Bull.  “Correre per il decimo posto non è quello che vogliamo fare. Quando guardiamo a dove è la McLaren in termini di prestazioni, siamo sicuri di poterli andare a prendere. Non è solo una questione di motore, dobbiamo fare passi avanti anche con il sistema brake-by-wire”.

Insomma, già dal Gran Premio di Cina guarderemo entrambe le azioni delle due squadre con occhi diversi. Una marcatura ad uomo prevedibile: la posta in gioco è alta e c’è molto di più che un semplice piazzamento in classifica, ma un contratto da 120 milioni di sterline in tre anni.

16 Commenti

  • E poi amici/tifosi McLaren tutto questo pessimismo e disastro io non lo vedo. In Australia siamo stati i migliori dopo Mercedes, in Malesia ci siamo difesi onestamente su un circuito non congeniale e in Bahrein altro circuito non favorevole è andata male con due ritiri. La macchina ha potenziale..credetemi e lo dimostrerà.

  • Vorrei farti notare caro Maklotus che noi abbiamo rinunciato ai soldi di Slim che erano tanti. La tua scuderia è andata a prendersi Maldonado,ripeto Maldonado e lo ha fatto per iscriversi al campionato. Siete falliti,scomparsi,riapparsi e rifalliti più volte voi che i governi italiani. Con i se e con ma non si vincono le gare, ringrazia di essere iscritto al campionato e magari di vedere la tua scuderia ancora per qualche anno, magari se la ricompra la Catheram.

  • vorrei far notare a tutti che fino all’anno scorso la Lotus guardava la mclaren dall’alto in basso, nonostante il budget inferiore.
    La partenza quest’anno è stata disastrosa (e vorrei vedere, senza Allison, Boullier e Raikkonen e con grossi problemi di budget), ma vedremo come andrà a finire.

    E sarebbe prooooprio da sganasciarsi dal ridere se Lotus ottenesse questa sponsorizzazione ai danni della Mc Laren.
    Finalmente ci sarebbero un po di soldi da spendere…
    E poi vedremmo qual’è il catenaccio arruginito (che tra parentesi, con un motore mercedes riesce comunque a fare schifo anche quest’anno).

    • MotoreAsincronoTrifase

      Non te la prendere, non era un offesa. Anche la mecca l’anno scorso faceva schifo. Il problema e’ che con tutti i debiti che hanno in lotus, piloti scarsi e paganti, fuga di tecnici che non ha rimpiazzato e per finire un motore che non fa piu’ di 2 giri di seguito anche se lo depotenziano. Non ci sono proprio i presupposti per una ripresa a breve e rakuten vuole firmare per 3 anni. La mclaren ha gia’ fatto 2 podi in 3 gare e ha incassato appena 100 mln da honda e non solo non ha debiti ma ha anche un bel gruzzoletto da parte per lo sviluppo. Anche la storia della scuderia non e’ la stessa, poiche’questa non e’ la vera lotus ma solo la scuderia francese renault che si e’ comprata il nome (un paio di anni fa correvano addirittura 2 lotus). Davvero non capisco come per gli anni 2014-2017 uno sponsor possa essere indeciso.

  • MotoreAsincronoTrifase

    forse la lotus ha chiesto meno soldi oppure ha messo qualcosa in piu’ nel piatto. Oppure rakuten sta tenendo un po’ sulle spine la mecca per tirare un contratto migliore. Perche’ e’ ridicolo che a parita’ di condizioni qualcuno puo’ essere indeciso tra la mclaren che l’anno prossimo diventera’ honda e un catenaccio arruginito con piloti paganti e casinari come lotus. Mah

  • Capisco che la McLaren abbia deluso le aspettative, ma la Lotus fa veramente pena. Poi questa notizia era venuta fuori su sky f1 uk durante il gp della Malesia, ma parlava solo dell’interesse di Rakuten nei confronti della McLaren.

  • Un fenomeno questo st214314!veramente Alonso resterà qualche altro anno in Ferrari è poi tutto può succedere? Ah certo, ha un contratto fino al 2016 (quindi ancora qualche altro anno) e poi tutto può succedere 😀

    • nessun fenomeno. Alonso ad oggi non va in Mc nel nel 2015 nel 2016, ne nel 2017 ecc ecc ecc.. ad oggi salvo colpi di scena chiude la carriera in ferrari!.
      se il giocattolo 1 + 1 + 1 si rompe Alonso rescinde quest’anno per andare in Mc nel 2015.
      quel commento era per chi era straconvinto della firma con telefonica! e quindi pensava ad alonso già in Mc 2015.
      te lo ripeto se Alonso si muove ed a oggi non si muoverà, lo farà nel 2015.
      N.B. giusto per essere chiari sono supposizioni!

  • questo articolo è per tutta quella gente che dava per certo la firma con Telefonica e di conseguenza l’ingaggio di Alo.
    Saluti a tutti
    P.S. ad oggi e dico ad oggi, Alo è saldamente sul sedile rosso per qualche anno ancora.
    poi tutto può succedere
    :-)

  • Gia essere in competizione con la lotus è deprimente, farsi anche raggiungere e perdere questo sponsor sarebbe solo l’ennesimo schiaffo, che forse finirebbe per essere la mazzata finale. La williams sembra aver lasciato libero un posto nelle retrovie del mondiale, chissa che non sia la mclaren a prendersi quel posto..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!