Sirotkin: carriera a rischio per la crisi in Ucraina

16 aprile 2014 16:12 Scritto da: Redazione

Sergey Sirotkin potrebbe veder sfumare il suo debutto in Formula Uno a causa di problemi legati alla società che cura i suoi interessi sportivi e che lo sponsorizza

Sergey SirotkinLe speranze di Sergey Sirotkin di arrivare presto in Formula 1 potrebbero sparire. La carriera del pilota russo, infatti, è a rischio insieme a quella di altri suoi connazionali sostenuti dalla SMP Racing.

Per chi non la conoscesse, la SMP Racing è stata creata dall’amico d’infanzia di Vladimir Putin, il miliardario Bors Rotenberg, ma rischia ora d’essere chiusa a causa delle sanzioni dell’Unione Europea e degli Stati Uniti per la complessa e delicata situazione in Ucraina.  Coinvolti nelle sanzioni anche il fratello di Boris, Arkady Rotenberg, oltre che Yuri Kovalchuk, tutti collegati a SMP Bank.

Nei giorni scorsi è arrivata la conferma che i conti europei della SMP Racing sono stati congelati a seguito dell’assorbimento della Crimea da parte della Russia. E, anche se appare come l’ultimo dei problemi, mette comunque a rischio la carriera di promettenti piloti che resteranno privi di un supporto finanziario.

Oltre a Sergey Sirotkin, sono ben 47 i piloti del progetto SMP Racing ad essere a rischio, tra cui anche il pilota della Indycar Aleshin, ma anche l’ex pilota di F1 Mika Salo, impegnato in gare endurance. “Mi auguro che tutto questo non influisca sulla carriera di Aleshin, primo russo in una serie americana”, ha detto Zlobin – direttore dell’organizzazione, parlando con la testata R-Sport. “Siamo però consapevoli che in Europa potrebbero nascere ulteriori problemi e mettere in dubbio la partecipazione dei nostri piloti ai campionati europei”.

17 Commenti

  • ragazzi io ho studiato storia e x me ci hanno fatto studiare una storia ben diversa dalla realtà

    hanno dipinto sempre la russia come malvagia e l’hanno fatta fallire proprio come stanno facendo fallire l’europa stretta creditizia bancaria
    alla fine gli usa e l’europa sono i paesi meno democratici al mondo xkè i programmi politici sono sempre gli stessi impoverire impoverire
    la Russia alla fine ha fatto un referendum, noi europei x entrare in europa non abbiamo avuto tale democrazia… quindi sn l’europa-usa ed israele il male del mondo xkè difatti vedo nemici ovunque

  • Schifo. La politica non dovrebbe MAI avere nulla a che fare con lo sport.
    (e soprattutto dubito che Putin riveda la sua linea politica perchè altrimenti non fanno correre Sirotkin e Aleshin -_- )

    • però se danneggi tutti gli interessi russi e dico tutti qualcosa può cambiare … ovvio può dispiacere per il pilota ma dato che l’Europa, nessuno lo dice, rischia un nuovo conflitto a poco più di 100 anni dallo scoppio della prima guerra mondiale mi pare che qualsiasi gesto\atto che possa evitare un conflitto sia da applicare. Se si parla di congelare tutti i beni e le attività russe in Europa per preservare la sorte di migliaia (milioni??) di vite per me va bene … ripeto dispiace per il pilota e per i suoi colleghi ma meglio che vedere i suoi coetanei imbracciare fucili nell’est (e nell’ovest) dell’Europa.

      • Non vorrei entrare nel merito della politica, ma alla base di tutto penso che l’Europa (e soprattutto gli USA) dovrebbero farsi gli affari loro se i cittadini della Crimea hanno deciso democraticamente tramite referendum che vogliono essere Russi e non Ucraini.
        Poi, volendo dare ascolto anche fonti russe e non solo filo-americane si scopre che le truppe russe sono sui confini non per offendere, ma per difendersi da eventuali rappresaglie ucraine/europee/americane…o almeno, io ho diversi conoscenti in quelle zone che mi confermano che il 70% di questo “conflitto” è stato montato ad arte dai media e dai politici.
        Ma questa non è la sede per discuterne, e ripeto, lo sport non dovrebbe in ogni caso risentire di queste lotte di potere.
        E se mi boicottano il GP di Sochi mi inca***! 😉

  • ovviamente non parlo solo di sirotkin ma dei 47 piloti..su valsecchi preferisco non esprimermi dato che ci sono molti italiani con vero talento e migliori di quel ragazzo che seppur bravo a me non piace..

  • “la SMP Racing è stata creata dall’amico d’infanzia di Vladimir Putin, il miliardario Bors Rotenberg,” …

    Ecco questo è già sintomo di qualcosa che non va … Sirotkin può essere anche il nuovo Senna ma c’è un discorso umano-politico da fare: forse il ragazzo non aveva altre opportunità, ma è chiaro che se leghi la tua carriera agli “amici” di Putin sai benissimo che puoi avere problemi. E i problemi con Putin non sono solo figli della crisi in Crimea, ma hanno radici ben più profonde e radicate negli anni. Diciamo che, come minimo, qualcuno l’ha consigliato male.

  • Ryu discorso bellissimo ma li per talento ci poteva stare uno di nome Valsecchi .In mezzo hai 42 ci sarà qualche talento perso ma qui da noi siamo ben oltre quella cifra.

  • Quando la politica subentra nello sport, di qualsiasi colore essa sia, non è mai bello.

    Il comportamento della Russia è indecifrabile, ma mi fermo qui, tanto c’è poco da dire o da fare quando a goveranre certi paesi ci sono certi individui…

    • Ma tu hai mai visto sto tipo correre???..certe volte dovrebbero impedire il commento libero..ci sono modi e modi e godere perchè un giovane non puo esprimere il proprio talento è davvero eccessivo..possiamo parlare quanto vogliamo degli sponsor che ”aiutano” ma chi non è arrivato in alto senza?schumy è stato aiutato ed è uno su mille…si dice che i soldi non fanno la felicità ma aiutano..stessa cosa col talento..e godere perchè 42 piloti (giovani) se la prendono in quel posto è da .. ************ (ho usato le * perchè so che sarebbe contro regolamento del blogf1 scrivere ciò che penso)

      • caro ryu come non quaotarti… 😉

      • MotoreAsincronoTrifase

        io non l’ho mai visto correre ma da quello che leggo i risultati di Sirotkin nelle formule minori sono meno che mediocri e fa un salto diretto in f1 solo perche’ il padre gli compra il sedile. Direi piu’ che sono questi piloti paganti che tolgono un posto ai piloti talentuosi che non hanno soldi.

      • Condivido quanto detto da ryudoctor ma penso comunque che ci siano giovani che meritano di stare in F1 più di lui, tipo Stoffel Vandoorne

      • No, ma voglio dire… ha 18 anni. DICIOTTO. Già lottare per i podi in una categoria come il WSR 3.5 non è da poco a quell’età… non è maturo per la F1 probabilmente, ma godere della sua carriera stroncata e dargli del paracarro con la valigia mi pare da ******* [cit. ryudoctor]

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!