Alonso sorprende nelle libere cinesi. Problemi per Raikkonen

18 aprile 2014 12:53 Scritto da: Giacomo Rauli

Una Ferrari a due facce quella dei primi due turni di libere a Shanghai. Alonso sempre tra i primi, mentre Raikkonen ha patito problemi di natura elettrica

ferrari-MALESIA F1/2014La quiete dopo la tempesta. O meglio, la sorpresa dopo il terremoto che ha destabilizzato l’ambiente Ferrari, dopo le dimissioni irrevocabili di Stefano Domenicali.

Fernando Alonso ha chiuso la prima sessione di prove libere sul tracciato di Shanghai al primo posto, precedendo di pochi decimi la Mercedes W05 di Nico Rosberg. Nel pomeriggio, l’asturiano si è confermato ai vertici, facendo segnare un crono di tutto rispetto, battuto solo dalla sempre competitiva Mercedes condotta da Lewis Hamilton.

La F14-T è stata la vera sorpresa dei primi due turni di libere e lo è stata attraverso aspetti che l’avevano resa inoffensiva nei primi tre Gran Premi della stagione. Partiamo dalla velocità di punta, uno dei veri talloni d’Achille della monoposto rossa. Nelle prime due sessioni, la F14-T ha fatto segnare 327 chilometri orari in fondo al rettifilo principale, 331 per la Mercedes di Rosberg. Il distacco dalle vetture di Brackley è diminuito ed è probabile che ciò sia dovuto a una migliore interazione tra il propulsore 059/3 e l’ERS. Buon segno, considerando l’abissale differenza fatta segnare appena un paio di settimane or sono, in Bahrain.

Non solo. La Ferrari è risultata competitiva sul passo gara, soprattutto con gomme soffici. Mentre la Mercedes ha patito l’eccessivo e rapido degrado delle gomme anteriori, Alonso è riuscito a compiere un numero di tornate più elevato rispetto alla principale concorrenza, mantenendo un livello di prestazione interessante. Con le gomme medie il distacco risulta invece più marcato, ma in favore delle monoposto tedesche, che possono usufruire ancora del vantaggio tecnico mostrato in questo inizio di 2014. Sarà dunque difficile per la Scuderia di Maranello impensierire i rivali di Brackley, ma la via intrapresa sembra quella giusta.

Tutti i venerdì sono simili – ha affermato Alonso  è una giornata in cui occorre provare le gomme per adattarsi alla pista, e in questo senso forse oggi è stato meno utile del normale perché le previsioni per domani annunciano pioggia. Qui abbiamo portato qualche piccola novità, pezzi già messi alla prova durante i test in Bahrain, tutto ha funzionato e questa è una buona notizia”.

“A prescindere dalla prestazione degli altri sono contento per il lavoro che abbiamo fatto. Ad ogni gara tutte le squadre portano qualcosa di nuovo e noi dobbiamo cercare di fare un passo in più se vogliamo essere competitivi. Questo è un circuito particolarmente esigente per le gomme, soprattutto le Soft soffrono di graining nel long run e per questo sarà importante capire quali usare domenica. Se domani dovesse piovere sicuramente avremo meno informazioni per la gara e in quel caso dovremo tirare a indovinare. Speriamo di fare le scelte giuste”.

Chi invece ha passato un venerdì da dimenticare è Kimi Raikkonen. Il finlandese, nel primo turno di libere, ha potuto effettuare solo lo shake down, per poi non uscire più per tutto l’arco della mattinata cinese. La F14-T numero sette ha palesato problemi elettrici (si parla di difficoltà legate all’idroguida), risolti in tempo per mandare in pista il campione del mondo 2007 nel pomeriggio.

Nella seconda sessione di libere, Raikkonen è riuscito a cogliere il settimo tempo assoluto, ma risulta staccato di oltre otto decimi dal tempo di Fernando Alonso. Aver perso l’intera mattinata costituirà un problema per il finlandese, che si è poi concentrato sul settaggio più consono della monoposto e meno sulla simulazione gara, avvenuta negli ultimi minuti delle libere 2.

Queste le dichiarazioni del pilota della Ferrari, rilasciate al termine delle libere odierne. “E’ stata una giornata difficile, iniziata con un problema tecnico che nel turno di prove del mattino mi ha concesso di scendere in pista solo per effettuare il giro di installazione. Una volta risolto questo inconveniente nel pomeriggio abbiamo cercato di recuperare il tempo perduto, concentrandoci sulla ricerca del set up più adatto a questo tracciato e sacrificando parte della simulazione di gara. E’ difficile esprimere un giudizio generale, di sicuro ci è mancata un po’ di esperienza in pista. Questa sera ci concentreremo sull’analisi dei dati raccolti e domani cercheremo di sfruttare al massimo l’ultima sessione di prove libere per preparare al meglio la vettura per qualifica e gara”.

 

17 Commenti

  • aspetto la gara nel caso di una resurrezione vorrei sentire tutti quelli specializzati in ingegneria che scrivevano tutti a casa come soluzione:-D

  • Ragazzi, è solo il venerdì.

    Però….. non vi nascondo che sono parzialmente ottimista da quello che ho letto (a differenza del GP precedente che avevo visto tutte le prove libere, avendo la sensazione – purtroppo avveratasi – di una Ferrari in difficoltà).

    Ora e per sempre, Forza Ferraro Go!

  • Rosso dentro

    Ragazzi purtroppo non ho seguito le prove e non so dove trovare i tempi dei singoli giri sui long run e la durata degli stessi…
    Qualcuno sa dirmi se si prevedono 2 o 3 soste?

  • Di sicuro ci sono soltanto tre cose:

    1) Matteacci ha sicuramente lascito impressioni positive (cambio di mentalità già visibile non tanto dalle prove quanto dalle dichiarazioni, finalmente non sento più dire concetti tipo “Affidabilità-Aspettiamo-Vediamo-Pensiamo…!” ) Reagiamo, questo è quello che conta!!!

    2) Siamo ancora a Venerdì.

    3) Le prove libere non dicono mai nulla sui reali valori in campo, per quello ci sono le Qualifiche.

    Detto questo aspettiamo domani a dire se la Ferrari è o meno tornata competitiva (almeno per la lotta al podio) da qui ad Abu Dhabi la srada è ancora lunga e tutto (regole permettendo) è ancora possibile.

    FORZA FERRARI!!! 😉

    • Luke Flaming

      Si sono d’accordo ma credo che sul passo gara ci possiamo sbilanciare e quello su gomme morbide è ottimo,poi che sulle dure la mercedes rimanga sempre abbondantemente distante non è un segreto e non dovremmo aspetarci nulla di diverso per i primi due posti sul podio. Per me c’è la possibilità di stare sul podio e battere le altre squadra che ci erano davanti in bahrein. Vediamo cosa succederà domani.

      • 😉 Incrociamo le dita…FORZA FERRARI!

      • Ammiro il vostro ottimismo, ma visto il passo impressionante di Ricciardo il podio lo vedo abbastanza difficile. Per me l’obbiettivo massimo è mettere almeno una macchina quarta davanti a Vettel e l’altra immediatamente dietro, meglio ancora se tutte e due davanti, quindi quarto e quinto.
        Però sembra che siamo tornati davanti alle altre motorizzate Mercedes, almeno in quanto a tempi.

      • Ma infatti è per quello che sto predicando calma, ma a leggere alcuni commenti qui c’è qualcuno che sta già volando alto…troppo vicino al sole, così domani dopo le qualifiche faranno tutti la fine di Icaro…
        😉

  • C’è l’abbiamo fatta anche grazie ad alonso

  • nando ha detto che le novità hanno funzionato, buon segnale anche questo

  • per favore smettiamo di guardare alla mercedes, loro sono in un’altra categoria per il momento.
    guardiamo piuttosto agli altri, red bull, force india e williams: con questi siamo competitivi e non ci danno più 15km/h di distacco sui rettilinei.

  • Restiamo coi piedi per terra, inutile farsi illusioni per poi deprimersi domenica, dopo la gara potremo verificare se c’è stato davvero un miglioramento oppure se semplicemente in Mercedes hanno svolto un lavoro diverso dal quale non sono usciti i tempi…..
    Ci fossimo avvicinati un pochino ci potrebbe stare, ma addirittura ad un decimo abbondante quando 15gg fa prendevamo 2 sec. mi puzza parecchio

  • mah… è venerdì, e leggo già di podi, vittorie, e amenità simili.
    a meno che il dio della sfiga decida di colpire duramente le W05, ci sarà un’altra comoda doppietta per Mercedes.
    Probabilmente se non piove la gomma per la gara sarà la medium, e con quella mescola il divario è sicuramente in linea con quanto visto fino ad oggi, leggermente meglio, ma credo sia una questione legata alla tipologia di circuito, non certo a improbabili cavalli trovati per strada.

  • Credo che nessun tifoso creda di battere le Mercedes x il momento, xò vedere qualche miglioramento e capire se la direzione degli aggiornamenti è quella giusta fa sicuramente tirare un sospiro di sollievo vista la settimana turbolenta che è stata

  • Ferrarista Sfegatato

    Ragazzi ma quant’è sfortunato Kimi ?? Non si contano più i problemi che ha avuto sin dai primi test ! Si consiglia un viaggetto a lourdes prima di barcellona ! XD
    A parte gli scherzi Nando ha fatto un lavoro fantastico ma è solo venerdi, non illudiamoci di potercela giocare con le mercedes … sarebbe un successo già lottare con le red bull … vedremo comunque … FORZA FERRARI, SEMPRE E COMUNQUE !

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!