Cina, Red Bull in ripresa grazie alla pioggia

19 aprile 2014 10:40 Scritto da: Valentina Zuliani

La Red Bull, complice la pista bagnata, torna a sorridere nelle qualifiche della Cina con il secondo posto di Ricciardo e il terzo di Vettel.

Daniel RicciardoQualifiche bagnate, qualifiche fortunate in casa Red Bull. Ancora una volta, dopo quanto visto in Malesia, le monoposto di Milton Keynes riescono a dare il meglio su pista bagnata, riuscendo a sopperire alla mancanza di velocità e al deficit del motore Renault rispetto a quello Mercedes, grazie ad un’ottima deportanza.
Ricciardo anche stavolta riesce a fare meglio del suo compagno di squadra e si piazza subito alle spalle di Lewis Hamilton, poleman, mentre Vettel si assesta in terza posizione. Buone, quindi, le posizioni in vista del gran premio, che potranno permettere ai due piloti di tentare di contrastare lo strapotere Mercedes, almeno nei confronti di Rosberg.

In Q1, a pochi minuti dalla fine, Vettel riesce a far segnare un 1’55’926, che gli vale la momentanea prima posizione, ma sarà per poco, perché Hamilton e Hulkenberg riusciranno a superarlo negli ultimi minuti e lo faranno chiudere in terza posizione la prima parte di qualifiche. La Red Bull si dimostra, quindi, subito a suo agio sulla pista bagnata, non c’è da dimenticare, infatti, che in condizioni simili, in Malesia, Vettel aveva dato del filo da torcere fino all’ultimo ad Hamilton nella lotta per la pole. Ricciardo, invece, si lamenta per la scarsa trazione della sua monoposto e chiude la prima qualifica in sesta posizione.

In Q2, durante il primo tentativo, l’australiano fa segnare il terzo crono, mentre Vettel, che era partito con il miglior parziale nel primo settore, ha poi chiuso tredicesimo. Al giro successivo, però, riesce a salire in seconda posizione, inserendosi tra le due Mercedes, dietro a Hamilton, ma davanti a Rosberg. La sua seconda qualifica si chiude con un 1’54”499 , mentre Ricciardo passa il turno con il quarto tempo, in 1’55”302. Sembra chiaro che solo la Red Bull oggi può impensierire le Mercedes.

Si entra in Q3 e Vettel si prepara all’uscita della pitlane per poter essere il primo a scendere in pista. Il tedesco, che era sembrato durante tutte le qualifiche il vero avversario di Hamilton, manca però proprio nell’ultimo turno e si fa sopravanzare dal suo compagno di squadra. Ricciardo fa segnare un 1’54”455, che gli vale la seconda posizione, ed è l’unico che riesce a contenere il distacco dal poleman in meno di un secondo, 595 decimi per la precisione. L’australiano non nasconde la sua felicità e alla domanda se sia più felice di essere davanti a Vettel o di essere in prima fila, risponde con un sorriso: “Entrambe le cose sono importanti per me, ma la cosa migliore è essere in prima fila visto che in Bahrein siamo partiti molto indietro e questo ha complicato tutto in gara”. Il pilota si sofferma poi su alcune considerazioni in vista di domani: “Ci manca velocità nel rettilineo, quindi meglio essere davanti così abbiamo meno possibilità di essere superati, come invece se fossimo dietro.
devo riuscire a fare una buona partenza per evitare che mi sorpassino, così potrò puntare a un buon gran premio”

Vettel, invece, deve invece accontentarsi della terza posizione, con il crono di 1’54”960 e domani dovrà tentare di sopravanzare il suo compagno di squadra già alla partenza se vorrà essere lui a lottare con Hamilton. Il tedesco ammette, però, che Ricciardo sta lavorando molto bene in questo inizio di stagione: “Daniel ha fatto un grandissimo lavoro. Lui non sta avendo solo un buon week end ogni tanto, ma sta facendo sempre e costantemente degli ottimi week end. Riesce sempre ad ottenere il massimo dalla macchina e io, da parte mia, sto facendo più fatica. Ma alla fine abbiamo la stessa macchina, quindi se mi sta davanti lo fa perché lavora meglio. Questo ovviamente non mi piace, ma so che devo essere io a migliorare”. Adesso, però, l’importante è concentrarsi per la gara, per riuscire ad ottenere almeno un podio: “Vedremo anche come sarà il meteo, dicono che dovrebbe essere migliore, ma non ci si può fidare molto delle previsioni. Speriamo almeno di riuscire a chiudere nelle stesse posizioni in cui partiamo”

 

19 Commenti

  • MotoreAsincronoTrifase

    comincio a pensare che con la red bull degli ultimi 4 anni anche ricciardo avrebbe vinto 4 titoli di seguito. E quindi parecchi piloti lo avrebbero fatto. Cercare di capire quanto vettel abbia fatto la differenza in questi 4 anni non e’ da rosiconi ma e’ una domanda che si stanno facendo un po’ tutti. All’esordio andava bene con una toro rosso che in quell’anno era comunque ottima, molto meglio dell’allora red bull.

    • Veramente sono 4 anni che mi faccio la stessa domanda, ma finora la risposta ancora non è arrivata, credo in verità, che Vettel si sia un po “abituato” ad avere una macchina incollata al suolo, la stessa considerazione di Antonini su Sky, però alla domanda ancora non ho dato una risposta, perchè se Seb è veramente un campione, dovrebbe impiegare poco ad adattarsi ed il campionato è lungo….

      Il tempo ci darà un risposta.

  • L’invidia per aver visto negli ultimi 4 anni gli scarichi di vettel (di sfuggita), ha intossicato il sangue e annebbiato il cervello di molte persone……

  • State dicendo che Vettel è sopravvalutato e che ha vinto solo grazie alla macchina? Mi sa che nn capite niente, andate a rivederci le gare degli ultimi 5 anni e poi ne riparliamo. E cmq chi dice che la Ferrari fa pena, gli consiglio vivamente di cambiare sport!

    • costantino84

      Le ho viste tutte le gare mi sembra che è’ stato sempre davanti con una macchina super quindi? Qualche gara in rimonta ma sempre con la miglior vettura poi? Ha disintegrato webber che era un pilota mediocre e quindi di nuovo?? Altri 15 piloti con la red bull avrebbero vinto i suoi stessi mondiali e l’unico suo merito e averla portata sempre al traguardo e non avere gli incantesimi dei problemi che ha avuto la seconda red bull.. Ma sii obiettivo prima di commentare per piacere va.

  • Io andrei cauto nel giudicare Vettel sopravvalutato o altro, diciamo che Seb stà attraversando un periodo un pò così ma credo dopo 4 Titoli consecutivi possa accadere.

  • lewis_the_best

    veramente patetici quei ferraristi che anzichè pensare alla propria scuderia e alla pena che fa, si preoccupano di insultare vettel perchè in qualifica ricciardo sta andando meglio di lui!

  • costantino84

    Vettel come armostrong…. Ora che non ha più la lattina dopata le prende da Riccardo che giuda una vettura sicuramente non costruita secondo i suoi consigli ma su quelli del tedesco… Quanto è’ stato sopravvalutato grazie alla vettura che aveva

  • MotoreAsincronoTrifase

    vettel ridimensionato pesantemente. Red bull sembra avere il miglior telaio, se renault migliora allora potra’ di sicuro riprendere la mercedes.

  • Vettel con vettura non di altra categoria e compagno forte, mi sembra non stia facendo cose da fenomeno onestamente.. In più paga dazio dal compagno appena arrivato..

  • Grande Vettel! Lui sa cosa vuol dire lavorare a testa bassa…..

  • Be che dire, complimenti a Vettel per l’onestà, la maggior parte degli altri al posto suo accamperebbero scuse su scuse, questo dimostra maturità e fiducia in se stesso secondo me

    • se fosse onesto sul serio direbbe di aver vinto 4 titoli solo grazie alla vettura.

      • anche Webber aveva la sua stessa vettura..in quattro anni non ha vinto nemmeno un titolo,suvvia..

      • MotoreAsincronoTrifase

        nel 2010 webber e’ stato in testa al mondiale fino alla fine e la red bull sembrava piu’ propensa a far vincere alonso che lui. Nei restanti 3 anni ha corso si e no una decina di gare col kers funzionante e la sua macchina non faceva quel rumorino che faceva quella di vettel in uscita curva che tanto ricordava il t.c..

      • soliti complottismi

      • MotoreAsincronoTrifase

        nessun complottismo. Nessuno ha detto che la red bull gli rompeva la macchina apposta. Ma che la macchina di webber era sempre rotta, soprattutto il kers e il dispositivo per le partenze, e’ sotto gli occhi di tutti e non si puo’ certo negare.

  • Poi a Monza ne riparliamo

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!