La McLaren naufraga a Shanghai: fuori nella Q2

19 aprile 2014 12:14 Scritto da: Andrea Facchinetti

La qualifica del GP di Cina finisce con dodici minuti d’anticipo in casa McLaren: Button e Magnussen sono stati eliminati nella Q2.

jenson-buttonChe Shanghai non fosse una pista troppo favorevole alla Mp4-29 l’aveva ammesso in settimana Jenson Button, ma probabilmente nemmeno l’inglese si aspettava una debacle simile sotto la pioggia cinese. Il campione del mondo 2009 non è andato oltre il dodicesimo posto, mentre il compagno Kevin Magnussen ha concluso la qualifica del GP di Cina solamente in quindicesima posizione.

Già nelle prove libere di ieri – disputate con pista asciutta – la McLaren ha mostrato i propri limiti sul tracciato cinese: l’alto degrado delle gomme sulla vettura ha colto impreparati gli uomini del team di Woking, che fino a questo punto della stagione non avevano mai dovuto affrontare problemi di questo genere.

Nella prima sessione di qualifica la pioggia inistente scesa già dalla mattinata costringe tutti i piloti a scendere in pista con gomme da bagnato. Magnussen ha concluso la Q1 col decimo tempo, precedendo Button che si qualifica grazie al dodicesimo crono. Nella fase finale della Q1 la pista si è parzialmente asciugata, ma i due piloti della McLaren riescono a passare alla fase successiva non dovendo ricorrere ad un set di gomme intermedie, risparmiando così un set di gomme nuove.

La pista meno allagata ha consentito di montare il set Cinturato intermedie risparmiato nella Q1 viene utilizzato subito nei quindici minuti previsti dalla Q2. I due piloti della McLaren hanno faticato a mandare in temperatura le gomme anteriori e sin da subito si è potuto intuire che realizzare un tempo sufficiente per passare all’ultima fase sarebbe stata un’impresa difficilmente realizzabile. Negli ultimi minuti le due McLaren sono scivolate fuori dai primi dieci e così Button partirà domani in dodicesima posizione, mentre il compagno Magnussen scatterà dalla quindicesima casella dello schieramento.

Dopo il cauto ottimismo di ieri, Button oggi è naturalmente deluso del dodicesimo posto: “In questo week end siamo un po’ in difficoltà con le gomme anteriori, non siamo riusciti a mandarle in temperatura sia oggi sul bagnato che ieri sull’asciutto. Anche il bilanciamento della frenata non è ottimale, nonostante le diverse configurazioni provate in questi giorni. E’ una stagione strana”.

Magnussen ha così spiegato la prestazione odierna: “Non abbiamo abbastanza grip e non c’era molto da fare in queste situazioni. Non credo che la quindicesima posizione rispecchi il nostro potenziale, la nostra gara sarà migliore”.

22 Commenti

  • senza un topdriver non ci sono alternative all’abisso.
    la squadra ha assoluto bisogno di un trascinatore…uno che ti fà i risultati alla alonso…con un catorcio non dissimile dalla mclaren attuale si è giocato il mondiale 2 volte…da lui si possono organizzare sviluppi tecnici con cervelli adeguati…senza a meno di improbabili miracoli tecnici si resta a fondo gruppo.

    speriamo che ricciardo (ma è un fenomeno nascente?) continui ad infastidire vettel e quest’ultimo sia tentato dal binomio mclaren/honda il prossimo anno…altrimenti è finita la storia….

    • Non sono d’accordo. Basta comparare la classifica costruttori con la piloti per vedere che alla fine dei giochi è la macchina migliore a vincere, in gran parte prescindendo da che la guida. Basta vedere che gente come Massa e Webber hanno rischiato di vincere un mondiale, Barrichello per 2 o 3 anni è arrivato solo dietro al compagno, J. Villeneuve e Button hanno vinto un mondiale. Insomma: il fenomeno ti serve solo a limitare le figure di m. se hai una carretta, mentre se hai la macchina migliore ti basta un pilota di livello medio-alto (e ce ne sono un casino in giro) per arrivare davanti.
      Su Ricciardo: non lo considero un fenomeno, non l’ho mai visto come tale perché non me ne ha mai dato motivo. Vettel sta seguendo esattamente lo stesso iter del 2012, non è versatile (questa sì qualità rara), la macchina deve adattarsi a lui, il contrario semplicemente non funziona o funziona a tratti.

      Sulla Honda: nella mia ignoranza la temo. Sta operando un rastrellamento di uomini impressionante, dispone di ottime strutture e fondi, può osservare gli altri senza essere osservata. Non so, la McLaren-Honda sarà della partita secondo me, o almeno darà parecchio filo da torcere.
      In bocca al lupo per domani McLaren. :)

  • La situazione è abbastanza evidente e molto deludente, siamo messi leggermente meglio dell’anno scorso, ma già se si riuscisse a fare qualche altro podio ci andrebbe di lusso (salvo improbabili recuperi miracolosi)… Secondo me, non è questione di piloti (che ritengo entrambi molto buoni, specialmente Button, mentre Magnussen non può essere ancora giudicato “definitivamente”), il problema è dovuto a più fattori: cacciata/abbandono di Whitmarsh e conseguente riorganizzazione interna, emorragia di tecnici, mancanza di soldi, addio al motorista Mercedes che, giustamente, non offre lo stesso trattamento degli anni precedenti e, forse, batosta psicologica dell’anno scorso… Detto questo spero che si riesca ad uscire presto da questa crisi, ad oggi è tutto estremamente deludente

  • Caribbean Black

    Citando un amico….

    Mclaren….siete “progene di meritrice”

    Facciamo ridere, facciamo pena, siamo lo zimbello del campionato, i peggiori dei motorizzati mercedes, ridicolizzati dai motori ferrari e renault che sono peggiori o meno competitivi dei nostri….

    Siamo davanti a caterham, marussia e sauber….dietro a tutto il resto.

    FATE PENA!

  • Caribbean Black

    Buon pomeriggio a tutti….

    Mi tolgo qualche sassolino dalla scarpa, riferendomi a quei supporter che vedono sempre tutto rosa quando si parla della propria squadra…

    Ecco…a tal proposito, volevo dire che:

    Prima di fare un’accurata ed attenta valutazione sulla propria squadra bisognerebbe fare 3 cose prima…

    1) Calare la bandiera portacolori dall’asta in cui sventola
    2) Spogliarsi della divisa che indossiamo e mettersi i panni da supporter obbiettivi ed imparziali
    3) scanzare la merda che abbiamo davanti gli occhi e che offusca il cervello non permettendo ad esso di funzionare correttamente

    …dopo aver fatto cio, si puo iniziare a valutare la questione…e…

    Lo scenario che si prospetta nel presente e nel futuro è “apocalittico”

    Tutte le valutazioni fatte su melbourne (pistino senza pretese dove la fa da padrone solo la fortuna nello scegliere il set up piu giusto) decadono al confronto con circuiti veri come sepang, sakhir e shangai.

    Bisogna avere davvero cinghiali di 250 kg davanti agli occhi se si crede che non si possa ambire al mondiale essendo clienti di un fornitore di motori, specie se si è clienti da oramai 3 stagioni e si è lottato per il mondiale da clienti, battendo ai punti il fornitore stesso, per 2 dei 3 anni.

    La verità è unica e sola….siamo una squadra allo sbando, e passare ad honda, con fornitura esclusiva per un solo anno, rappresenterà la fine definitiva di questa squadra che non ritroverà piu la vetta della classifica per almeno altri 5 anni….e forse piu.

    LA storia dei piloti ha stancato….chi ancora crede che Hamilton o un qualunque altro fuoriclasse possa fare la differenza in una situazione come questa, sta davvero farneticando assurdità senza senso….il pilota non fa alcuna differenza nelle scelte progettuali, la differenza sostanziale, la fanno solo il telaio e l’aerodinamica, la bontà del progetto dunque, assieme ad un motre valido, ed oggi, la mclaren ha il migliore del lotto.

    La cronologia dei proclami a cui abbiamo assisitito è questa:

    Siamo competitivi e lotteremo la davanti.
    Vinceremo delle gare.
    A sepang guadagneremo 5 decimi (ed invece ne abbiamo persi 5)
    Vinceremo almeno una gara entro la fine della stagione.

    …..sembra di essere tornati all’anno scorso….

  • concordo pienamente con tutti voi aggiunco che i nostri guai sono iniziati con la perdita di luigino che nel piede forse un secondino in piu’ al giro rispetto alle mezze calzette che ci sono l’aveva

    • Sarò di parte ma obiettivamente parlando sè Lewis Hamilton a fine 2012 avesse esteso il suo contratto con la McLaren credo che difficilmente la stessa si sarebbe trovata nella situazione del 2013 e di questo inizio di 2014.

      • Si infatti sei di parte e poco obbiettivo perché metti Hamilton davanti a tutto e tutti!
        Quindi ha ragione Max Marz sei ottuso!
        Scrivi boiate come adesso…guarda che il tuo idolo il mondiale a parità di macchina con button non lo ha vinto e non lo ha mai surclassato in generale ma solo nelle qualifiche gli stava davanti spesso perché li forse è il migliore punto.
        Alla mclaren mancano tecnici!guarda caso quelli buoni sono in mercedes e guarda dov’è la stessa!
        Se non hai la macchina buona mondiali non ne vinci l’auto e sempre stata più importante del pilota non ci sono storie anzi la storia parla chiaro!!!
        Puoi limitare i danni ma non puoi vincere i mondiali!
        Continua pure a pensare che Hamilton sia il numero uno di tutti(e con questo non dico che è scarso anzi è uno dei migliori in assoluto)

      • Ciao Fontsie la mia è solo una opinione personale sia chiaro, nulla più.

      • ahahahhahahahahahaahhahaahhaah

      • Fontsie, Davide non è di parte… NOOOOOOOOO…di più.
        Direi che su Davide c’ho beccato alla perfezione stamattina. Questo suo intervento ne è la conferma.
        L’entrata della Honda a mio avviso porterà solo cose positive in Mclaren.

  • Con che configurazione delle paratie sulle sospensioni hanno corso alla fine?

  • MotoreAsincronoTrifase

    Se vanno avanti cosi’ rischiano di giocarsi rakuten come main sponsor. Il che sarebbe un disastro visto che piu’ che piloti servono tecnici in gamba.

  • il problema non è nuovo, gia in malesia si era vista che la macchina aveva evidenti problemi. Si prendevano 3 secondi a sepang, si prendono 3 secondi in cina. nulla di diverso. A me fan ridere i vari boullier ecc che accampano scuse, del tipo…”fa troppo caldo le gomme si scaldano troppo” in malesia, e “fa troppo freddo le gomme non si scaldano per niente” in cina. Basta caxxate, la verità è che anche quest’anno non ci capiscono niente di niente.
    Come si puo pretendere che magnussen, che ha visto la metà dei circuiti su cui si corre in F1, possa dare un contributo se i tecnici sono i primi a nn dargli delle risposte?? come si fa??
    Il fatto è che per ora la macchina è buona su circuiti come melbourne e il sakhir, ma presenta le croniche lacune in carico aerodinamico e sottosterzo nelle piste, a mio modo di vedere, “vere e complete” come quelle di sepang e shangai.
    Il resto sono tutte balle, e a meno di una grossa rivoluzione (io direi una versione B), non si vedrà nulla di diverso per l’intera stagione.
    Che dire…abbiamo la p.u. migliore, e (nel complesso) siamo a lottare con force india e williams.
    Ridicoli, è dire poco.

    • MotoreAsincronoTrifase

      Praticamente nei circuiti dove il motore va bene siamo forti grazie a mercedes mentre dove conta il telaio facciamo schifo. Il problema non e’ il team principal e nemmeno i piloti, il problema e’ stato l’esodo massiccio di tecnici in gamba rimpiazzati da whirtmarsh con neolaureati delle universita’ inglesi. Se la mclaren vuole vincere ci vogliono soldi, oltre a quelli di honda (che li avranno messi di sicuro a disposizione per il prossimo anno) serve anche un main sponsor.

    • Ridicoli?…voi almeno siete saliti sul podio una volta,noi manco quella…

  • disastro totale,prestazione incommentabile.

  • A parte il risultato della 1^ gara in Australia questo campionato per la McLaren rischia di prendere la piega di quello disastroso del 2013, non riesco proprio a capire come questa Scuderia stia cadendo sempre più in basso, a livello tecnico non nè azzeccano più una, sviluppo della macchina errato, soluzioni troppo avveniristiche di difficile messa a punto (Sospensione posteriore a “Buttefly”), ho la sensazione che la fuga di tecnici negli ultimi 2/3 anni stia facendosi sentire, in particolare quella dell’ex D.T. Paddy Lowe, senza contare il fatto che secondo me nè Button nè tantomeno Magnussen (ridimensionato dopo la 1^ gara) hanno la caratura di un Top Drive.

  • Che disastro… I piloti deludono. La macchina non e che sia competitiva, fa anche lei schifo ma con questi due non si va da nessuna parte.

    • Sè penso che paragonavano Magnussen come “nuovo” Hamilton…..mah…. credo che la speranza della McLaren si chiami HONDA e per quanto riguarda i piloti segnati questo nome, NICK DE VRIES, potrebbe essere il piccolo pilota Olandese il “nuovo” Hamilton.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!