GP Cina: primo podio Ferrari con Alonso. Raikkonen ottavo

20 aprile 2014 11:23 Scritto da: Giacomo Rauli

Primo podio 2014 per la Ferrari, colto da Fernando Alonso nel Gran Premio della Cina. Raikkonen ha chiuso ottavo, nonostante le difficoltà dovute all’assetto non perfetto della sua F14-T

ferrari-MALESIA F1/2014Fernando Alonso ha colto il primo podio del 2014 per la Ferrari al termine del Gran Premio di Shanghai, in Cina. Lo spagnolo è stato autore di un’ottima partenza ed è stato a lungo in seconda posizione, prima di subire il sorpasso di Nico Rosberg.

Kimi Raikkonen ha invece chiuso il Gran Premio cinese all’ottavo posto, dopo una gara di lotta sul filo dei centesimi con Sergio Perez. Il finlandese è stato frenato dall’assetto imperfetto della sua F14-T, dovuto all’aver saltato la prima sessione di prove libere del venerdì a causa di un problema elettrico, poi risolto e non più ripresentatosi nel resto del fine settimana di Shanghai.

Poco dopo il via del Gran Premio, Alonso è riuscito a sopravanzare la Red Bull di Ricciardo e la Mercedes di Rosberg, mentre Raikkonen è riuscito a recuperare una sola posizione, passando decimo sul traguardo dopo la prima tornata. L’asturiano, dopo pochi metri dalla partenza, ha avuto un duro contatto con la Williams di Felipe Massa. Entrambe le monoposto non hanno riportato alcun danno, nonostante l’entità del contatto.

Al dodicesimo giro entrambe le Ferrari sono rientrate ai box per il primo cambio gomme. Sia Raikkonen che Alonso hanno sostituito le gomme morbide con le specifiche Medium. Lo spagnolo, attraverso la strategia studiata dal muretto Ferrari, è riuscito a strappare la seconda posizione a Vettel, il quale si è messo subito alla caccia della Ferrari numero quattordici per riprendersi la posizione.

La RB10 del tedesco si è mostrata competitiva nei tratti misti, forte del solito carico aerodinamico di cui possono usufruire le monoposto progettate da Adrian Newey, mentre nei rettilinei Alonso ha potuto difendersi attraverso la ritrovata velocità di punta della F14-T (merito dell’assetto scarico deciso sin dalle prove libere di venerdì).

Kimi Raikkonen, ottavo a metà gara dopo due sorpassi su Grosjean e Perez, ha mostrato un buon passo gara con gomme medie, risultando più lento di Alonso di soli due, massimo tre decimi al giro. Con gomme morbide il distacco è risultato invece più importante, figlio dell’assetto non perfetto della F14-T del finlandese, il quale ha dovuto saltare la prima sessione di prove libere a causa di un problema elettrico.

Al trentatreesimo giro, Raikkonen è tornato ai box per la seconda sosta della sua corsa. Il finlandese è così riuscito a difendere la sua posizione nei confronti di Sergio Perez, rimasto dietro al campione del mondo 2007. Nel medesimo giro, Rosberg ha preso Alonso. Lo spagnolo ha invece deciso di rientrare ai box per cambiare le gomme, durate sedici giri, così da difendersi dagli attacchi del tedesco della Mercedes.

All’uscita dai box di Rosberg Alonso è riuscito a mantenere la posizione sul tedesco, che però si è rimesso subito all’inseguimento della Ferrari. Al quarantatreesimo giro Rosberg ha passato Alonso poche centinaia di metri prima del rettilineo dei box. Alonso ha così perso una posizione, trovandosi terzo, nel mirino della Red Bull numero tre di Daniel Ricciardo.

Il duello tra Alonso e Ricciardo si è protratto sino al termine della corsa, ma a distanza, perché il passo dello spagnolo è stato tale da poter consentire alla Ferrari di conquistare il primo podio stagionale, alle spalle di Lewis Hamilton – vincitore della corsa – e Nico Rosberg.

Soddisfatto Alonso dopo il primo podio stagionale personale e della Ferrari, giunto dopo il deludente Gran Premio del Bahrain, appena due settimane fa. “Sono molto contento di quanto abbiamo fatto qui. Per noi è stato un buon fine settimana. Abbiamo migliorato un po’ la vettura rispetto al Bahrain, ma questo podio era inatteso e siamo felici. Ora sono terzo nel mondiale piloti e alla fine sono sempre in lotta con quelli di testa“.

L’asturiano ha inoltre commentato il contatto con Felipe Massa avvenuto pochi metri dopo la partenza della gara. “Il contatto con Felipe è stato molto duro. Via radio ho chiesto subito al muretto di controllare se vi fossero stati danni, perché l’urto è stato molto forte. Fortunatamente non è successo nulla, ma speriamo di avere partenze pulite a partire dal prossimo Gran Premio (che sarà a Barcellona, in Spagna. Ndr)”.

Grande il disappunto di Raikkonen, dopo un fine settimana molto difficile e chiuso all’ottavo posto. “Dobbiamo capire cosa non va bene. E’ stato un fine settimana disastroso. Avevamo problemi di assetto, anche perché ho subito distrutto gli pneumatici anteriori del set che montavo al via (Soft, ndr). Dobbiamo quindi lavorare molto. Il podio di Alonso? Bene per il team ma sappiamo che dovremo fare meglio già a Barcellona, capendo ciò che è andato storto qui“.

67 Commenti

  • almeno una macchina do podio

  • Raikkonen é una scelta di domenicali e si vede per adesso era meglio massa .naturalmente alla ferrari si somo guardati bene di prendere hulkenberg che avrebbe seriamente fatto concorrenza ad Alonso con tanti auguri per il futuro

    • ahaha sai che fine avrebbe fato se hulkenberg avrebbe fatto concorenza ad alonso?
      1)licenziato su due piedi dalla ferrari sotto le pressioni di alonso o macchina sabotata(vedi trulli 2004)
      2)ho scappa come ha fatto in mclaren 2007

      alonso ha la scuderia in mano, senza di lui la ferrari perderebbe tanti tanti soldi e lui lo sa e fa leva su questo

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!