Lauda è certo: “Hamilton avrebbe vinto anche in Australia”

21 aprile 2014 12:13 Scritto da: Davide Reinato

Dopo le prime quattro gare del Campionato, Niki Lauda traccia un bilancio e vede in Hamilton il pilota in forma migliore all’interno del team Mercedes. L’ex pilota austriaco non ha dubbi: senza quel problema tencico a Melbourne, Lewis avrebbe realizzato un poker di vittorie.

Niki LaudaIn quattro gare, Lewis Hamilton ha collezionato tre vittorie e un ritiro. Uno zero, quello di Melborune, che pesa ancora oggi sulla classifica piloti. Rosberg rimane temporaneamente al comando con 4 punti di vantaggio su Hamilton, nonostante le vittorie siano di 3 a 1 in favore del ventinovenne di Stevenage.

Lewis, in questa fase del campionato, ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto a Rosberg. Lo ha dimostrato nettamente in Bahrain, resistendo agli attacchi del compagno di squadra, ma anche in Cina dove ha letteralmente dominato, mentre Nico cercava disperatamente di risalire la china.

Quella di Shanghai è la vittoria numero 25 in carriera per Hamilton. Un risultato che gli permette di eguagliare il record di vittorie di Niki Lauda, oggi Presidente non esecutivo del team Mercedes. Ed è stato proprio l’ex pilota austriaco a lodare Hamilton dopo la terza doppietta della squadra.

“L’unica cosa che gli mancava in passato era la massima concentrazione”, ha spiegato Lauda. “Nelle stagioni precedenti, Lewis continuava a portare i cani sul tracciato e aveva una vera e propria equipe di persone al suo servizio. Quando i cani erano con lui, gli dicevo sempre di focalizzarsi su se stesso, mettere via tutto e cercare il 120% della concentrazione! Oggi, Lewis sta portando a casa i risultati che ci aspettavamo da lui. E probabilmente avrebbe vinto anche a Melbourne se non avesse avuto problemi meccanici”.

La Formula 1 tornerà in pista il prossimo 11 maggio sulla pista di Barcellona. Sarà quasi come un nuovo inizio del campionato, vista la mole di novità che ogni team porterà in pista. E, su questo punto, Lauda ammette: “Tutti i team porteranno diversi aggiornamenti e quando ti ritrovi a combattere contro avversari del calibro di Alonso o delle Red Bull, non puoi poggiarti sugli allori. Per esempio, Adrian Newey questo weekend non era in Cina, ma in fabbrica a lavorare sodo per cercare di colmare il gap”.

33 Commenti

  • Io non vedo niente di sconvolgente in quello che ha detto ma come sempre succede in italia dopo qualsiasi dichiarazione di chiunque c e chi vuole trovare chissa quale verita’ piu o meno nascosta. Dopo quanto visto nei primi 4 gp e’ alquanto verosimile pensare che Hamilton avrebbe vinto anche a Melbourne (dove partiva in pole) e non mi pare che abbia detto niente di brutto. Questo non significa che puntano su Hamilton x il mondiale e che Rosberg sara’ penalizzato ma ha detto quello che e’ sotto gli occhi di tutti e cioe che Lewis in questo avvio di campionato e’ piu in forma di Nico. In ogni caso non dimentichiamo che Hamilton e’ stato voluto a suon di contratti milionari dalla mercedes quindi sicuramente non farebbe schifo a lauda se capitalizzassero l investimento fatto con la vittoria del mondiale piloti da parte di Hamilton.
    poi ha detto che teme la red bull e anche su questo non mi pare ci sia nulla di strano pensare che la RB nel giro di pochi Gp sara’ vicino alla mercedes. Infine ha nominato Alonso e non la ferrari xche lui nutre molta stima in fernando ed obbiettivamente la classifica lo mette in primo piano rispetto a tutti gli altri ( kimi compreso che ha pochissimi punti).

    • Verosimile, non certo. È tutto da dimostrare che Ham avrebbe vinto in Australia. E uno che deve gestire una già delicata coesistenza tra due piloti di spessore non può lasciarsi andare a ipotesi gratuite e sottostimare indirettamente il leader della classifica piloti che, tra l’altro, porta anche molti punti per il costruttori. Voto alla comunicazione aziendale di Lauda: 0 spaccato.

  • “Tutti i team porteranno diversi aggiornamenti e quando ti ritrovi a combattere contro avversari del calibro di Alonso o delle Red Bull…”

    Curioso che Lauda citi Alonso e la RED BULL, ripeto, non la Ferrari, ma Alonso…

    Forse perchè senza Alonso la Ferrari è poca cosa?

    Lascio la risposta a tutti gli intenditori di questo blog…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!