Vettel, la “crisi” passa per la mancanza di carico posteriore

22 aprile 2014 13:38 Scritto da: Davide Reinato

Le difficoltà di Vettel non sono certo imputabili alla presenza di un pilota competitivo come Ricciardo. Come afferma lo stesso Horner, Sebastian fatica a trovare il giusto feeling con la RB10. Colpa della poca stabilità al posteriore, soprattutto in frenata.

Sebastian VettelOra che la Formula 1 ha spento i motori e per tre settimane non ci sarà competizione alcuna, avremo molto tempo per analizzare uno degli aspetti più interessanti di questo inizio campionato: le lotte tra compagni di squadra. Abbiamo deciso di iniziare dalla Red Bull Racing e dalle difficoltà di Sebastian Vettel di venire a capo delle performance della propria vettura.

Inutile negare che Ricciardo ha sorpreso un po’ tutti. Una volta abbassata la visiera del casco, sparisce quel sorriso da bravo ragazzo e spicca una personalità forte e spietata, altamente determinata a raggiungere i propri obiettivi. Anche in Cina abbiamo assistito ad una bella prestazione del pilota australiano che ha ripetuto quanto di buono aveva già mostrato in Bahrain. Guardando l’altro lato della medaglia, questo vuol dire che Vettel – per ben due volte consecutive – si è dovuto fare da parte per lasciar passare il proprio compagno di squadra. In entrambe le situazioni, è arrivato il più classico dei team radio: “Daniel is faster than you. Let him pass”.

Anche se Ricciardo ha impressionato la squadra per prestazioni e approccio alle corse, le difficoltà di Vettel non sono certo correlate alla presenza di un compagno di squadra più competitivo, anche se ad alcuni dà soddisfazione pensare sia così. “Penso che Sebastian stia avendo un momento difficile perché non ha ancora trovato le giuste sensazioni che sta cercando dalla macchina”, ha detto recentemente Chris Horner. “E’ estremamente sensibile a certi aspetti del set-up e non è ancora dove vorrebbe essere. Questo gli comporta un degrado più marcato sulle gomme, che è cosa insolita per Seb. Quando avremo trovato la soluzione, tornerà come un fulmine”.

Il problema principale di Vettel è la stabilità della parte posteriore, in particolare nelle frenate. Una situazione che gli rende più difficile inserire la macchina in curva come faceva negli anni passati, quando le sue monoposto erano caratterizzate da una grande stabilità al posteriore, con un grande carico aerodinamico generato grazie all’utilizzo dai gas di scarico roventi sfruttati per fini aerodinamici. Di riflesso, Ricciardo – che non ha queste esitazioni – riesce a reagire in maniera migliore.

Il Team Principal della Red Bull, a tal proposito, ha voluto sottolineare il buon momento del pilota australiano: “Quella di Daniel è una prestazione degna di nota. In Cina, è stato impressionante per tutto il weekend. Ma è assolutamente positivo averlo visto in gran forma in tutti e quattro Gran Premi di quest’anno. La sua fiducia è in crescia: in macchina è sempre calmo, i suoi feedback sempre utili e quando parla alla radio è come se fosse seduto al bar a rilassarsi. Si sta veramente godendo il suo lavoro. L’inizio è eccezionale”.

44 Commenti

  • La crisi di Vettel passa per un compagno meno ligio e più aggressivo!

  • Non concordo chi dice che Vette sia un campione solo perché ha vinto 4 mondiali, certo 4 mondiali non li vinci per caso ma una buona macchina aiuta.
    Io aspetto quest’anno per valutare Vettel, certo è che se nn riuscisse a fare meglio di Ricciardo sarebbe un’olteriore freccia nella fare tra di chi nn lo considera un campione legittimo, o sbaglio?

  • Ti conviene nn dire certe cose, caro Paolo89. Certo l’unico campione superlativo è Hamilton. Certo schumy ha vinto 91 gp perché correva da solo, e 7 titoli mondiali li ha vinti per caso.

  • I campioni veri si adattano a tutto, non esiste che se un pilota stravince con un tipo di vettura e arranca con un altra sia comunque considerato un campione.

    Ha vinto 4 titoli mondiali a mani basse e con un compagno sottomesso, proprio come faceva schumacher, che anzi quest’ultimo era peggio visto che non aveva nemmeno avversari all’altezza.

    • stardrummond

      scusa paolo, senza offesa, ma secondo me stai esagerando…
      fossi in te ci andrei piano a dare del bollito a vettel…
      e ci andrei ancora più piano a dire che schumy vinceva perchè non avveva avversari…
      scusami ancora, ma sembra davvero che sei venuto al mondo il primo gennaio del 2014, e che tutto quello che è antecedente per te non esista….

  • stardrummond

    tempo al tempo ragazzi…
    vettel è forte (poi magari non sarà simpatico a tutti…) e vedrete che presto tornerà a lottare per la vittoria!
    ps: più o meno stesso discorso anche per kimi…
    quando un pilota è veloce (e entrambi lo sono parecchio) è solo questione di trovare le giuste condizioni a loro più affine per poter esprimere il loro potenziale… tempo al tempo…

  • lewis_the_best

    tutta sta crisi io personalmente non la vedo e anzi se quando va male finisce quinto allora chissà quando andrà bene…

    vettel deve solo capire meglio la sua RB10 e poi tornerà a fare il fenomeno! non è la prima volta che parte a rilento e poi finisce alla grande.

    in questo momento ricciardo va più forte per il semplice fatto che si sta adattando meglio alla vettura ma a parità di condizione vettel è nettamente più forte!

    • Appunto è quel “parità di condizione” che mi sconcerta, insomma: la macchina è nuova anche per Ricciardo no? Non chiedo che vada a vincere un gran premio con la marussia, ma quantomeno dimostrare che sappia essere competitivo anche senza un razzo missile sotto il sedere(perché tale è stato il capolavoro della red bull degli ultimi anni). Per riguardo ai 4 titoli mondiali vinti io gli auguro che sia così. E poi rassegniamoci al fatto che la macchina ormai conta al 98 % sul risultato

      • lewis_the_best

        ma infatti il problema di vettel non è la mancata competitività della red bull! è chiaro non è il missile che aveva gli anni passati ma non è nemmeno la catheram!! è una macchina che al momento se la gioca con ferrari per le posizioni subito dopo la mercedes. Il problema è che lui al momento non è ancora riuscito ad adattare il suo stile alla nuova macchina!!

        quando parlavo di “parità di condizione” volevo dire quando sia vettel che ricciardo si troveranno a guidare una macchina che risponde esattamente nel modo in cui vogliono loro.

        per me 4 gare non possono sminuire 4 anni e 4 titoli! tutti sapevamo che vettel non avrebbe vinto per sempre ma non per questo bisogna dargli del bollito se una stagione non vince!

  • Il metro di paragone è un’asticella altissima, per Vettel.
    Stiamo parlando di un ragazzo 4 volte. 4… volte… Campione del Mondo per 4 anni consecutivi.
    Con questi numeri, i risultati del 2014 sono sconcertanti se rapportati a un Ricciardo che non aveva di certo le carte che poteva avere, per esempio, un Hulkenberg tra i team minori; parlando esclusivamente di pura capacità di guida.
    Questo ci deve fare interrogare circa la F1 contemporanea e su certi equilibri macchina/pilota molto (ma molto) più stretti di quanto già non si dica da anni.

  • Ecco cosa succede a mettergli di fianco un compagno che sia veramente trattato alla pari.

  • Ryuductor è la stess identica cosa… La macchina è completamente diversa dalle altre stagione come se non l avesse mai provata…quindi come lo è stato per hamilton lo stesso vale per seba che si deve adattare e trovare il suo feeling.
    A fine anno gli è stato davanti con pochi punti di vantaggio figlio anhe di 2 ritiri per nico e 1 per hamilton.
    Aspettiamo a fine anno e vediamo se , come penso che accadrà, seba gli starà davanti senza problemi

  • Pel Pampino starà facendo il pazzo con Adrian per avere di nuovo tutti i suoi giochini….

  • s_vettel davide ti rispondera meglio ma anticipo..hamilton ha cambiato scuderia=nuova macchina (ricordo il problema di adattamento ai nuovi freni) mentre rosberg era li da anni..in piu ha forato quando poteva vincere e ha avuto molti problemi di percorso..di fatto è arrivato sopra nico in classifica..hamilton nel 2013 non era affatto bollito..e da top driver ha fatto il possibile..vettel no perche ricciardo sta dimostrando dche si puo far meglio con quella rb..e ricciardo non è nico rosberg..per me è uguale a oerez ricciardo..

  • La differenza tra i due é che uno viene da un’astronave,l’altro da una vettura da medio schieramento.

  • Alessandro HAMALORAI

    @ michelle

    Ricciardo è ancora un bravo ragazzo, ma stiamo avendo conferma che nei piedi ha davvero una suola molto pesante!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!