Sauber, Kaltenborn ammette: “E’ un momento difficile”

La Team Principal del team elvetico ha ammesso che attualmente la C33 non è all’altezza della sitazione.

monisha-kaltenbornZero punti in classifica e ben cinque ritiri: è questo il magro bilancio della Sauber nelle prime quattro gare stagionali, il peggior avvio di stagione dal 2010. La C33 motorizzata Ferrari ha permesso a Sutil e Gutierrez di sfiorare la zona punti solamente in Australia, prima di soffrire svariati problemi tecnici che hanno condizionato questo primo assaggio di campionato.

Monisha Kaltenborn ha ammesso le difficoltà che sta affrontando la propria scuderia: “Stiamo passando un momento difficile, ma non dobbiamo scoraggiarci e non c’è ragione per nascondere la testa sotto la sabbia. Ovviamente non siamo soddisfatti delle prestazioni di questo avvio di campionato, ma dobbiamo continuare a lavorare in zone specifiche della vettura. Dobbiamo essere sicuri di poter estrarre il massimo dagli aggiornamenti che apporteremo alla vettura già dalla prossima gara a Barcellona”.

Anche Giampaolo Dall’Ara – responsabile degli ingegneri di pista della Sauber – ha ammesso che “le prestazioni mostrate fino ad ora non sono positive, non è certamente il risultato che vorremmo“. Nell’ultima gara disputata a Shanghai, Esteban Gutierrez ha concluso al sedicesimo posto, staccato di un giro dal leader Hamilton, mentre il compagno Adrian Sutil si è dovuto ritirare al termine del quinto giro per un problema alla power unit.

10 Commenti

  1. paolo è quel tipo di utente che esce solo quando il suo pilota vince..che di commenti costruttivi manco sotto pagamento li fa..e che in una comunità è quel elemento che per primo diresti ”ma che ce sta a fa qua?”..

    1. Risponderti è difficile, anche perchè tra Ferrari Mercedes e Renault, la Pu che ha concluso più gare, è la Ferrari (3 rirtiri causa PU), la Mercedes (4 ritiri causa PU), e la Renault (6 ritiri causa PU)
      Beh direi che questi dati siano una risposta adeguata.

      1. lòa renault e’ penalizzata in questa classifica da una lotus progettata schifosamente.

    2. Berillio, questo mortale metallo era in tutti i motori merdcesses negli anni 90, alla faccia dei poveri meccanici costretti a lavorare a contatto con il letale elemento, e ora che forse hanno fatto un motore in “regola” con comparto elettronico al top, sparliamo di uno dei pochi errori Ferrari in tema di motori.
      Comunque i motori Ferrari devono assolutamente evolversi rapidissimamente, sia il termico che gli elettrici.

Lascia un commento