Renault, modificato l’alberino della MGU-K

26 aprile 2014 09:00 Scritto da: Redazione

Confermate le modifiche all’alberino della MGU-K dei propulsori Renault. L’elemento, sollecitato dalle forti vibrazioni, era soggetto a possibili rotture.

renault-sport-f1Nei giorni scorsi, quella che era una voce è poi diventata una conferma: Renault, così come Ferrari, ha chiesto una deroga alla FIA per intervenire sulla power unit per migliorarne l’affidabilità, modificandone alcuni componenti. La Casa francese, aspettando la nuova benzina sviluppata da Total, interverrà anche nella lubrificazione del turbo, sugli scarichi e modificando l’alberino della MGU-K.

Come riportano i colleghi tedeschi di Auto Motor und Sport, la modifica più importante è proprio quella dell’alberino della MGU-K, ossia il nuovo KERS, il motore elettrico che oggi eroga una potenza di 160 cavalli aggiuntivi. Le troppe vibrazioni causate dal motore V6 portavano l’elemento a soffrire di un vero e proprio limite strutturale che poteva facilmente portarlo alla rottura. Per questo motivo,  la Federazione ha concesso così la deroga alla Renault per intervenire sul propulsore.

Secondo le prime indiscrezioni, l’elemento è ora stato irrobustito. Ed è curioso notare che Niki Lauda, Presidente di Mercedes, ha confermato come il team delle Frecce d’Argento abbia sofferto di problemi  simili durante lo sviluppo della potente power unit Mercedes. In fondo, se lo chiamavano “Spaghetti shaft”, un motivo doveva pur esserci.

8 Commenti

  • Ed ecco che il vantaggio di chi ha lavorato bene viene buttato al vento !!!

    E meno male che erano congelati vero ?
    Se Renault in 2 anni non è stata in grado di prevederlo è giusto che se lo tenga così, non capisco perchè ogni volta bisogna azzerare le differenze.

    A questo punto alla prossima deroga tanto vale cambiare mezzo motore con la scusa che è tutta una grossa inaffidabilità.

  • @ryudoctor
    Si si Ryu sono tranquillo, è che certe cose non si possono sentire senza fare un sorrisino 😀

  • MotoreAsincronoTrifase

    “Renault, così come Ferrari, ha chiesto una deroga alla FIA”
    Anche ferrari ha chiesto una deroga. Di sicuro mercedes tra un po’ dira’ che qualche componente e’ a rischio rottura e che serve una deroga anche a loro. In pratica i motori congelati sono una pagliacciata. Ed e’ giusto cosi’, come si fa a congelare un progetto tanto innovativo senza poter fare test. O si introducono test prestagionali illimitati oppure il primo anno di sviluppo e’ libero. Poi dicono che fanno questo per migoliorare le vetture stradali, ma cosa migliorano se lo sviluppo di nuove idee e’ bloccato.

  • scusate l’espressione ma è tutta una pagliacciata…
    qualcuno dovrà spiegare cosa c’è di “congelato” in questi motori…..solo l’8% del motore non si puo’ modificare, tutto il resto si, almeno per quest’anno e l’anno prossimo….
    a questo punto lasciate libero lo sviluppo e basta

    • Hai perfettamente ragione, ma sarebbe anche opportuno rilevare che la possibilità di modificare il rimanente 92% è regolarizzato da una serie di bonus a gettoni ed una volta esauriti ben poco si può fare ed in questo la Mercedes è avvantaggiata, però sono due le domande che mi pongo:

      Perchè del Renault si sa cosa hanno chiesto di modificare ed in Ferrari non si sa assolutamente nulla???

      I materiali sono sostituibili a piacere o anch’essi seguono i bonus a gettoni???

  • Perchè lubrificazione del turbo e revisitazione degli scarichi a Renault serviranno di sicuro a migliorare l’affidabilità…

    • rickard la renault ha fatto una bella intervista in inverno..su tutto ciò che hanno fatto nei bellissimi v8..hanno dato una lezione a tutti..e stai tranquillo che sia mercedes che ferrari stanno facendo lo stesso

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!